Una Scheda Autore Molto Sobria

Erano le 3 del pomeriggio e il dottor Graf si accingeva a controllare i risultati delle registrazioni del lettore di pensieri di sua ultima invenzione.
"Ah è stupendo, con questo potremo decidere chi sarà il nuovo moderatore del sito" diceva tra sè e sè, osservando quell'ammasso di cavi e tubi attaccati a un vecchio Commodore 64.
"Benissimo, è ora di mettersi a controllare i pensieri registrati; iniziamo da…"
Con la mano che tradiva chiaramente il suo tentativo di mantenere a freno l'entusiasmo, iniziò a passare da un floppydisk all'altro, fino a che non fece un grosso errore.
"Ma sì, proviamo a vedere i pensieri del Dr Pistos, quel ragazzo mi pare in grado di fare il moderatore!"
Inserì quel fragile oggettino all'interno del computer e lo schermo…

    • _

    Un tavolo è davanti all'inquadratura e due uomini vi si avvicinano

    Costantino XI: Ciao Vittorio!

    Vittorio E. II: Ma ciao Costantino.

    Vittorio Emanuele II e Costantino XI Paleologo, ultimo imperatore dell'impero bizantino, si sedettero al tavolo

    Vittorio E. II: Burraco come al solito?

    Costantino XI: Massì dai, spero solo che non arrivi Mehmet, contro di lui perdo sempre.

    Vittorio E. II: Dai sù, secondo me ce l'hai ancora con lui per la perdita di Costantinopoli.

    Costantino XI: Ma non è vero!

    Vittorio E. II: Dovete tentare di andare d'accordo voi due, non è possibile che siate sempre a litigare, lui ti rispetta comunque! e questo lo sai bene.

    Costantino XI: Sarà come dici tu; invece come va con tuo nipote?

    Vittorio E. II: Ah, quell'idiota che è scappato in Egitto abbandonando il paese che ho tanto faticato a mettere in piedi insieme a Giuseppe e Camillo? bene, ieri ha fatto una partita a Polo insieme al presidente irlandese Éamon de Valera.

    Costantino XI: Éamon che gioca a Polo?!

    Vittorio E. II: Eh sì.

    Costantino XI: Ma non è uno sport da inglesi?

    Vittorio E. II: E vallo a capire quello lì… allora ti decidi o no a mischiare quelle carte?

    Costantino XI: Sì sì, procedo.

    Una voce si sente fuori dall'inquadratura

    Bojack: Buongiorno ragazzi.

    Vittorio E. II:Ah! buongiorno Bojack Horseman, come va?

    Bojack: Una merda, come al solito.

    Costantino XI: Dai siediti, giochiamo a Burraco.

    Bojack: Ma non conoscete altri giochi di carte?

    Vittorio E. II: No.

    Bojack: Va bene, siete proprio noiosi.

    Costantino XI: Magari se arriva qualcun'altro facciamo una partita a squadre.

    Napoleone: Buongiorno dannati!

    Napoleone Bonaparte si siede insieme agli altri

    Costantino XI: Ciao Napo.

    Bojack: Ciao Napo.

    Vittorio E. II:

    Napoleone: Sù dai Vittorio, non puoi avercela con me ancora per quella storia!

    Vittorio E. II: No, non mi importa, non puoi occupare la mia camera da letto con i tuoi dannatissimi cannoni preferiti!

    Napoleone: Ma non so dove metterli!

    Vittorio E. II: Se tu fossi più ordinato, mister "Imperatore di Francia blablabla".

    Napoleone: Sei un cafone Vittorio.

    Costantino XI: Ehi voi due, smettetela, sembrate me e Mehmet quando litighiamo, o ancora peggio, quando litiga con Vlad III di Valacchia.

    Napoleone: A proposito, come sta Vlad?

    Costantino XI: Boh bene, ogni giorno lo trovo a bere Cocktail in-.

    Vittorio E. II: Bevande Arlecchine.

    Costantino XI: Come scusa?

    Vittorio E. II: Chiamale bevande arlecchine, lo sai che Benito ci tiene alla italianità delle parole.

    Costantino XI: Quel pomposo pelato? Eh, va bene. Comunque, stavo dicendo, beve sempre bevande arlecchine insieme a Ceaușescu e mi preoccupa vederlo infilzare le olive in verticale.

    Bojack: A chi hai detto che somiglia?

    Costantino XI: Ceausescu.

    Bojack:

    Costantino XI: Il dittatore comunista della Romania.

    Bojack:

    Costantino XI: Quello su cui hai vomitato zucchero filato alla festa.

    Bojack:

    Costantino XI: Per Dio, Bojack, quello che ti sembra Polanski.

    Bojack: AH! Polanski.

    Costantino XI: No, quello che ti sembra Polanski.

    Bojack: Beh, è lui, ha pure l'accento Polacco.

    Costantino XI: Ma Polanski non è polacco! E quello è l'accento rumeno.

    Bojack: Senti, sono stufo di parlare di Polanski, iniziamo a giocare.

    Vittorio E. II: Le squadre?

    Bojack: Io voglio stare con quello che vince più spesso.

    Costantino XI: Io?

    Bojack: Tu hai perso Costantinopoli.

    Vittorio E. II: Allora o io o Napoleone.

    Bojack: Ovviamente Napoleone.

    Vittorio E. II:

    Bojack: Senti, tu hai a malapena formato la Germania.

    Vittorio E. II: Era l'Italia.

    Bojack: Vabbè è uguale.

    I quattro prendono i loro mazzi ed iniziano la partita

    Napoleone: Putain Bojack! Hai una visione tattica che manco gli Austriaci ad Austerlitz.

    Bojack: Senti, sono un attore, non un generale.

    Costantino XI: Piantatela e giocate.

    La partita va avanti tranquilla per qualche minuto

    Vittorio E. II: Mio dio, in questo momento vorrei avere vicino a me una bella ragazza.

    Costantino XI: Vittorio, sei il solito animale, sempre con questo linguaggio poco ortodosso.

    Vittorio E. II: Era una battuta?

    Costantino XI: Beh sì.

    Vittorio E. II: Non era il massimo, sei peggio di Mazzini e le sue scempiaggini repubblicane.

    Costantino XI: Gnegnegne, tanto adesso l'italia è una repubblica.

    Vittorio E. II:Se non avessi avuto un nipote tanto fifone…

    Costantino XI: Dai povero Vittorio, ci ha provato.

    Vittorio E. II: Ascolta, tu sei morto in una carica a cavallo finale contro gli ottomani, quello è provarci; scappare in Egitto e abbandonare il paese che governi, no.

    Costantino XI: Va bene Vitto', fai come ti pare.

    Napoleone: PUTAIN BOJACK!

    Bojack: Cosa? che ho fatto?

    Napoleone: PERCHÈ HAI FATTO UN TRIS?! POTEVAMO FARE BURRACO!!

    Bojack: Senti, non ho mai detto di essere bravo a questo gioco

    Napoleone: SE NON RIUSCIAMO A PRENDERE IL MAZZETTO PRIMA DI LORO IO TI FACCIO ARROSTO

    Bojack: Wow che paura

    Napoleone: E TI DO IN PASTO A PIETRO III

    Bojack: COME A PIETRO TERZO?! DAMMI IN PASTO A UNO ZAR MIGLIORE!!

    Napoleone: E allora BUTTA UNA DANNATISSIMA PINELLA E FAI UN BURRACO!!!

    Bojack scarta una Pinella

    Il silenzio piomba sui partecipanti

    Costantino XI: VITTO' HA BUTTATO UNA PINELLA

    Vittorio E. II: PRENDILA!

    Bojack: ODDIO

    Napoleone: NOOOOOOOOOOOOOOOOO

    Costantino XI: BURRACO!

    Napoleone: PUTAIN!!!!! BOJACK, INTENDEVO DI BUTTARLA SUL TAVOLO E USARLA, NON SCARTARLA, HAI SCARTATO UNA DANNATA PINELLA!

    Bojack: Senti mister imperatore, se tu mi dici di scartare, io scarto.

    Napoleone: BASTA, CON TE HO FINITO DI GIOCARE.

    Costantino XI: Dai Napoleone, aspetta.

    Napoleone: NO!

    Vittorio E. II: Beh, vediamo se qualcuno lo sostituisce.

    Costantino XI: Lenin! vuoi giocare con noi?

    Lenin: A che gioco?

    Costantino XI: Burraco.

    Lenin: Che gioco da porci borghesi monarchici, passo.

    Costantino XI: Ah… eh che diamine.

    Jar Jar Binks: MI ME POSO GIOCARE IO CON TIGO.

    Bojack: SPARISCI JAR JAR BINKS!

    Jar Jar Binks: OHHH

    Bojack: Boh, continuiamo senza un giocatore?

    Vittorio E. II: Ma ci sarà pur qualcuno.

    Costantino XI: Ehi, YI! AMMIRAGLIO YI!

    Yi Sun-sin: Oh, salve ragazzi, a che giocate?

    Costantino XI: Burraco, vuoi unirti a noi Yi?

    Yi Sun-sin: Mhh, prima vi chiedo: come mi chiamo? So che voi ragazzi continuate a sbagliare il mio nome nonostante io sia uno degli ammiragli migliori della storia.

    Costantino XI: Ehm, Yi.

    Yi Sun-sin: Nome completo.

    Vittorio E. II: Yi sung chen.

    Costantino XI: Yi jiao sin.

    Bojack: Ying yong un.

    Tutti guardano male Bojack

    Bojack: non è quello?

    Yi Sun-sin: Lasciamo perdere, siete i soliti europei ignoranti.

    Bojack: Ehi! io sono americano!

    Costantino XI: Bojack, stai zitto per favore.

    Vittorio E. II: Oh, si è fatto tardi, devo scolare gli spaghetti dall'elmo di Scipione e mi aspetta una serata di fuoco con la Fletcher, ci sentiamo ragazzi.

    Costantino XI: Ma Vitto', e la partita?

    Vittorio E. II: Mah, tanto giochiamo solo a burraco, la continueremo un'altra volta.

    Costantino XI: Va bene, allora Bojack io vado che ho una riunione con Yieltsin e Metaxas riguardo una cena alla greca, ci sentiamo.

    Bojack: Vabbè, allora io vado a vedermi Horsin' Around, sono arrivato alla parte migliore dove la piccola Sarah Lynn si rifiuta di andare a scuola… è l'episodio crossover dove Bismarck cade dalla sedia.

Il dottor Graf rimane per alcuni minuti a contemplare lo schermo, con le mani tra i capelli.
Con aria sconcertata, preme il bottone che attiva l'interfono, usato per comunicare con tutto il personale di stanza al sito e pronuncia quindi il fatidico verdetto:
"Abbiamo un nuovo moderatore…"

Contributi alla wiki:

Articoli


Caligula-563

SCP-093-IT


Racconti


Orientamento alla SPeV-II

Il Tradimento dei Pini

Personaggi


Undicesimo Sovrintendente

Dottor Giuseppe Pistillo

(in collaborazione con Aryobarzane does not match any existing user name)

Aggiunte alla Lore


Altri Racconti Personali


Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License