Sul Sito Della Fondazione Italiana
SCP-IT.jpg

Logo non ufficiale della branca Italiana.

La branca italiana della Fondazione SCP nasce, nel 2011, dall'impegno del Dr VokerDr Voker (ai tempi "Salvooker").
Il Dr VokerDr Voker, che già possedeva un canale YouTube, ha trovato un gruppo di traduttori indipendenti sulla Creepypasta Italia Wiki, chiedendo il loro sostegno nella realizzazione del progetto. I ragazzi e le ragazze che ne facevano parte avevano già iniziato a tradurre una decina di articoli SCP. È seguito un lungo e complesso processo di revisione degli stessi, che ha portato a un primo esile archivio Italiano.

Il progetto ha da subito incontrato le prime difficoltà: il gruppo si è sciolto e riunito più volte, nel corso dei tre anni seguenti, per via della difficoltà dei membri di tenere ritmi serrati di traduzione. L'idea era quella di raggiungere almeno 500 articoli, prima di chiedere l'ufficializzazione del sito; questo sarebbe dovuto succedere in pochi mesi. Questo obiettivo, sicuramente molto ambizioso per il numero esiguo di chi lo inseguiva, si è presto dimostrato irraggiungibile. Uno ad uno, i membri diventavano inattivi, i turni di traduzione non venivano più aggiornati, ed il progetto ha subito, nel 2014, una battuta d'arresto definitiva.

Il sito, lasciato a sé stesso, è stato bersagliato da atti vandalici che lo hanno deturpato, richiedendo l'intervento del Dr VokerDr Voker e di un superstite del precedente gruppo: il Dr PisyDr Pisy. Insieme lo hanno tenuto in vita, rimodernandolo e mettendo le basi per la rinascita del progetto. Pur rastrellando traduzioni indipendenti in giro per il web, c'era bisogno di raggiungere un bacino di utenza maggiore, perché si potesse riniziare a credere nel progetto.

Insieme a due nuovi moderatori, LofBLofB e DrHavokDrHavok, due altri ex traduttori, si è ricreato un nuovo nucleo di persone disposte a lavorare duramente. Dopo un primo contatto del Dr_GromDr_Grom e del Dr GrymDr Grym, che ci hanno invitati a partecipare alla costruzione di SCP-INT, è nato immediatamente il desiderio di divenire branca ufficiale. In due mesi, è stata creata una pagina Facebook che avesse lo scopo di raccogliere più volontari possibili. Il sito ufficiale, notati i nostri sforzi, ha coronato il nostro sogno. Al momento, i lavori di traduzione proseguono. Stiamo scrivendo i primi SCP italiani e collaboriamo nel progetto della Wiki internazionale, speranzosi che il tutto non incontri un nuovo stop.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License