SCP-ES-169
voto: -3+x
blank.png
SCP-ES-169-2%20by%20Dr%20Merl%C3%ADn%20-%20IV.png

SCP-ES-169-2, fotografia dell'Agente Mocholí

Elemento #: SCP-ES-169

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Tutte le istanze di SCP-ES-169 devono essere contenute in celle di contenimento standard per umanoidi tutte separate tra loro nella Struttura-9 e devono ricevere tre pasti al giorno. Due volte ogni mese deve essere attuato il Protocollo di Consenso, come descritto nel Documento Rho-34, a ogni istanza. Alle entità indipendenti possono essere forniti una selezione a rotazione settimanale di libri pre-approvati.

L'SSM Rho-50 ("Sequestratori") è incaricato di rintracciare e recuperare tutte le istanze di SCP-ES-169 non contenute ed individui correlati, incluso PdI-12011.

Descrizione: SCP-ES-169 è la denominazione collettiva delle entità che possiedono un aspetto simile ai disegni caratteristici dei fumetti giapponesi chiamati "manga".

La biologia di SCP-ES-169 è simile a quella di un umano medio, con l'eccezione della testa, che presenta diverse differenze notevoli, come orbite oculari anormalmente grandi, ossa nasali quasi piatte, cavità nasali minuscole e colorazione antinaturale dei capelli. A seconda dei casi, è possibile riscontrare una serie di altre caratteristiche diverse dalla media umana, tra cui pupille simili a quelle di un gatto, orecchie di diversi tipi di animali, zanne anormalmente lunghe e altro ancora.

Nonostante l'aspetto apparentemente piatto, tutte le istanze SCP-ES-169 occupano uno spazio tridimensionale.

Per sopravvivere, le istanze SCP-ES-169 richiedono un sostentamento simile a quello degli esseri umani di pari peso ed età1 e di avere rapporti sessuali con un soggetto umanoide di sesso maschile almeno una volta al mese. In mancanza di quest'ultimo requisito, il soggetto mostrerà segni di malnutrizione fino alla morte, circa 5 mesi dopo l'ultimo rapporto. Questi individui devono essere selezionati secondo il Protocollo di Consenso. Per ulteriori informazioni, consultare il documento Rho-34.

SCP-ES-169-3 si differenzia dalle altre istanze alcuni aspetti, i quali sono elencati di seguito.

  • Capacità di manifestare oggetti, con un aspetto disegnato simile a quello delle altre istanze, generati nei punti ciechi degli spettatori, generalmente sotto i vestiti. Gli oggetti prodotti in questo modo cessano di avere un aspetto disegnato 2 ore dopo essere stati materializzati. I test hanno dimostrato che l'uso di una gonna lunga aumenta l'efficacia di questa anomalia.
  • Due protuberanze a forma di triangolo su entrambi i lati del cranio. Le radiografie hanno identificato che sono composte da materiale osseo.
  • Ha dimensioni significativamente minori rispetto ad altre istanza, essendo alto solo 1,32 metri.2
  • Eterocromia dell'iride, presentando un occhio di colore blu e uno di colore nero.
  • Nonostante mostri caratteristiche e dichiari in altri casi di essere un'entità femminile, studi biologici hanno dimostrato che è un'entità biologicamente maschile.

Ad oggi, si conosce l'esistenza di " SCP-ES-169, e tre sono stati recuperati con successo.

Addendum A: Recupero

Il 28/01/2005, alle ore 23:12, un pezzo di carta è stato fatto scivolare sotto la porta dell'ufficio del Dr. Lucrecio Orontius, nel Sito-93. Le telecamere di sicurezza nel corridoio adiacente non hanno rilevato alcuna persona o anomalia. Il contenuto del documento è trascritto qui:

A questa stessa ora, nella stazione di Bellas Artes, saltate verso la ringhiera e aspettate per sedervi. Mi ringrazierete più tardi.

Una squadra di rilevamento con equipaggiamento standard è stata inviata sul posto 10 minuti prima dell'indicazione. Una squadra supplementare è stata collocata all'ingresso della stazione nel caso in cui la prima squadra avesse richiesto assistenza. Di seguito è riportata la trascrizione della comunicazione tra la Squadra di Indagine e la stazione di comando del Sito-9.

Squadra di Indagine: R-Cap, R-1, R-2, R-3

Squadra di Assistenza: Y-Cap, Y-1, Y-2, Y-3, Y-4, Y-5


[INIZIO LOG]


R-Cap:10 minuti, ragazzi. Ricordate che questa può essere facilmente una trappola, quindi siate prudenti.

R-1: Sono stanco di dover essere sempre carne da macello.

R-3: Non fare il piagnucolone. I tuoi fratelli venezuelani vorrebbero guadagnare quanto te.

R-Cap: Comando, vede qualcosa di strano laggiù?

Commando: Nessuna persona né attività, R-Cap.

R-1: Non capisco perché abbiano chiuso tutto oggi, essendo lunedì…

R-Cap: Discussioni inutili per dopo, R-1. Ultimo avviso. Comando, permesso di scendere.

Comando: Accordato.

La Squadra di Indagine entra nella stazione. Non si vede nulla di anomalo.

R-Cap: Quanto tempo rimane, Comando?

Comando: 7 minuti. Nulla di insolito nelle telecamere. La Squadra di assistenza è preparata e in posizione.

R-Cap: Bene. Squadra, state all'erta. Voglio che R-1 e R-3 sorveglino la sinistra. R-2 e io controlleremo la destra.

6 minuti dopo, si sente un urlo maschile fuori dalla stazione.

R-Cap: Comando, cos'è stato?

Comando: Sembra che qualcuno sia stato derubato non troppo lontano dalla vostra posizione, fuori dalla stazione. Mancano pochi secondi all'orario stabilito.

R-Cap: Ricevuto. Squadra, avete sentito. Alle ringhiere e all'erta.

R-1: Ma non facciamo nulla per il tizio fuori?

R-Cap: Io e te avremo una discussione seria più tardi, novellino. Ora, tutti in posizione.

La squadra d'indagine si siede sul parapetto. R-1 e R-3 osservano un lato della ringhiera, mentre il resto della squadra osserva l'altro. All'esterno si sente un altro urlo.

R-1: Davvero non faremo nulla?

R-2: No. Ora stai zitto per una volta per tutte.

R-3: Sei il novellino più piagnucoloso che abbiamo avuto, davvero.

R-Cap: Silenzio, squadra. Mancano 10 secondi. State all'erta.

Si sente un terzo urlo, seguito da un colpo di pistola.

R-1: Fanculo.

R-1 lascia la ringhiera e corre in direzione dell'uscita. Esattamente 4 secondi dopo, l'intero spazio della stazione ferroviaria si oscura, ad eccezione di una stretta porzione di ringhiera. Le lanterne e i visori notturni della squadra non sono in grado di osservare nulla al di là delle ringhiere. Il contatto con R-1 viene perso.

R-3: Andrew?

R-Cap: Ragazzi, state attenti! Questa può essere un'imboscata! Comando, dettagli.

Commando: Non riusciamo a vedere né a sentire nient'altro che voi e una piccola sezione della ringhiera. Stiamo cercando di contattare R-1, ma non risponde e abbiamo perso anche la sua posizione GPS. La squadra di rinforzo è in arrivo.

R-Cap: Ricevuto. R-2, R-3, attenti. Non sappiamo ancora cosa sia successo.

R-3: Credo che questa non sia l'oscurità.

R-3 tocca la zona scura al suo fianco.

R-3: È solido. Siamo in trappola.

R-Cap: Mh. Se è così, forse è meglio andare avanti. Mh.

Commando: In effetti, è solido. La squadra di assistenza non può entrare nella stazione. Stiamo inviando a loro delle cariche esplosive. Attendete ulteriori ordini prima di agire.

Si sentono mormorii dal Comando del Sito.

Commando: Permesso di procedere con l'esplorazione mentre vi raggiungiamo.

R-Cap: Ricevuto. R-2, aspettate qui la squadra di assistenza. R-3, vieni con me. Inizieremo con il tunnel.

R-3: R-2, prendi questo.

R-3 dà a R-2 una busta chiusa.

R-3: Dallo a chi ti ho detto se non torno.

R-2: Non fare il cretino. Vai ora.

R-Cap: Andiamo, R-3. Il tempo è oro.

R-Cap e R-3 procedono strisciando lungo le ringhiere in direzione della Stazione della Scuola di Ingegneria. Dopo circa 13 minuti senza incidenti, R-Cap e R-2 trovano la fine della ringhiera, che dà su un complesso abitativo sotterraneo in cemento che non si trova nei progetti della Linea Ferroviaria di Caracas.

R-Cap: Comando, opzioni.

Commando: Stiamo liberando l'area e presto useremo gli esplosivi per l'estrazione. Continuate l'esplorazione, potrebbe esserci qualcosa di interessante in quel posto.

R-Cap: Ricevuto. R-2, resta in allerta nel caso in cui ci serva il tuo aiuto. R-3, vai avanti.

R-Cap e R-3 continuano a indagare il complesso. Diverse abitazioni sono piene di graffiti e presentano grandi quantità di rifiuti. L'esplorazione prosegue senza incidenti per 2 minuti, quando si sentono dei passi vicino a R-3.

R-3: Ho sentito qualcosa

R-Cap: L'ho sentito anch'io. Attento.

I passi continuano a essere uditi per 6 secondi. La squadra rimane in silenzio.

R-Cap: Chiunque sia lì, siamo armati. Quindi sii c…

Voce Sconosciuta: O-Onii-chan?

R-Cap: Che cazzo…?

Un'entità umanoide, in seguito classificata come SCP-ES-169-1, si erge da dietro un pilastro, nuda e tenendo i vestiti sul braccio.

SCP-ES-169-1: Aspetta. Chi sei?

R-Cap: Fermo! Siamo armati!

SCP-ES-169-1: Scusate! Mi dispiace! Mi dispiace! Scusate!

R-3: Aspetta, Capitano. Credo… Penso che non sia necessario.

R-Cap: Non sappiamo cosa può fare o cos'è.

SCP-ES-169-1: Ti ha mandato Senpai?

R-Cap: Non so chi sia, ma è meglio che non fai nulla di stupido se non vuoi noi facciamo qualcosa di stupido.

R-3: Cap, lascia fare a me.

R-Cap: Comando?

Comando: (mormorii lontani)

R-3: E, da quale anime sei venuto, tesoro?

R-Cap: R-3!

SCP-ES-169-1: Anime? Ah, giusto! Anime! Sì, lo adoro, sì, sì…

R-3: Non ti piace?!

R-Cap: Comando? Qualcosa?

Comando: (mormorii lontani)

SCP-ES-169-1: N… Sì, mi piace.

R-3: Stai bene? Sembri nervosa, tesoro.

SCP-ES-169-1: Tu… non sai niente, vero?

Voce Sconosciuta: Ora! Lasciala!

Una seconda entità, in seguito classificata come SCP-ES-169-3, appare da dietro SCP-ES-169-1 e inizia a manifestare quelli che sembrano cuscini e a lanciarli contro R-3 e R-Cap.

R-Cap: Cuscini?

SCP-ES-169-1: Cuscini?

R-3: Cuscini.

SCP-ES-169-3: E' che… Mi scusi! Ero nervoso! Non sapevo cosa fare! Non voglio morire, per favore! Mi dispiace tanto!

R-3: Non credo che siano pericolosi, Cap.

R-Cap: Comando?

Commando Confermate la vostra posizione via radio. Per favore, procedete con l'esplorazione mentre la Squadra di Assistenza vi aiuta. [[[SCP-ES-120|Stiamo attraversando la struttura in questo momento]], quindi è possibile che non possiamo rispondere molto velocemente.

R-Cap: Situazione?

Commando: Siamo confusi quanto voi. Per favore, procedete.

R-Cap: Hm. Bene, ricevuto, Comando. R-3, resta qui con queste… cose.

R-3: Si signore, dove eravamo rimasti ?

R-Cap: (A bassa voce) Ho davvero bisogno di una riassegnazione della squadra, dannazione.

R-3 rimane con entrambe le entità, mentre R-Cap prosegue nel corridoi fino al fondo della stanza. Attraverso l'esplorazione del luogo si possono notare diversi letti in disordine, macchie di urina, preservativi usati, macchie di sangue e quello che sembra essere un dito umano.

R-Cap: La situazione si fa strana.

Due minuti passano senza incidenti.

R-Cap: Questo corridoio è eterno. Pieno di stanze. Mi chiedo se…

A questo punto, R-Cap trova una stanza simile alle altre, ma con un'entità distesa in un angolo, in seguito classificata SCP-ES-169-2. L'entità è in un grave stato di malnutrizione e respira lentamente.

R-Cap: Ciao?

SCP-ES-169-2: No, no, non voglio, te l'ho detto. (Pausa) Non voglio, non te lo permetterò mai più, no.

R-Cap: Scusa? È meglio che si alzi e che metti le mani dove posso vederle.

SCP-ES-169-2: Ti ho già detto che (Pausa) preferisco morire piuttosto che tu continui. Ne abbiamo già parlato.

R-Cap: Non so di cosa stia parlando, ma credo che potrà dircelo più tardi. Ora, andiamo.

R-Cap si avvicina a SCP-ES-169-2 e si accovaccia davanti a lei.

SCP-ES-169-2: Ho detto che (Pausa) non c'è più.

R-Cap prende il braccio di SCP-ES-169-2 e inizia a esaminarlo. Si possono notare diverse cicatrici causate da tagli. Una sembra recente e sanguina leggermente. R-Cap prende la sua cassetta personale di pronto soccorso.

SCP-ES-169-2: Cosa (Pausa) stai facendo?

R-Cap apre il kit di pronto soccorso, prende del cotone e dell'alcol e procede a disinfettare la ferita più recente. Poi pulisce il sangue che scorre nel braccio di SCP-ES-169-2 con un altro pezzo di cotone e applica una striscia adesiva sulla ferita.

SCP-ES-169-2: Perché?

R-Cap: Non so ancora cosa sia successo qui, né cosa siate, né cosa sia questo posto. Ma so qualcosa, ed è che la nostra Fondazione vuole solo il meglio. Per voi e per noi. Siamo venuti per indagare su alcune attività sospette nella zona. (R-Cap si alza e tende la mano a SCP-ES-169-2) Andiamo via, d'accordo?

SCP-ES-169-2 osserva R-Cap negli occhi per qualche secondo prima di dare la mano e alzarsi. R-Cap torna insieme a SCP-ES-169-2 alla posizione di R-3 e delle altre istanze.

Commando R-Cap, il materiale solido della stazione è scomparso e siamo riusciti ad estrarre R-2 con successo. Temo però che non ci sia traccia di R-1. Invieremo una squadra d'esplorazione specializzata la prossima notte. Per il momento, lei e la sua squadra potete tornare con le entità per il contenimento. Ancora una volta, buon lavoro, agente Mocholi.

R-Cap: Ricevuto, comando. R-3, andiamo.

SCP-ES-169-2: Mocholí…

R-Cap: Sì?

SCP-ES-169-2: No, no, niente.


[FINE LOG]


Il resto della squadra e le entità sono riuscite ad allontanarsi con successo da quella che si ipotizza essere un'anomalia spaziale o extra dimensionale. La squadra e le entità sono apparse spontaneamente al centro della stazione dopo aver lasciato la stanza adiacente alla ringhiera. R-1 non è più stato visto ed è considerato morto o disperso.

Scusa, credo che tu abbia commesso un errore nel trascrivere il diario di bordo. Hai dimenticato di includere i graffiti con volti di SCP-ES-113. Inoltre, non so se sia uno scherzo o se tu sia così impegnato con quel importante progetto di cui nessuno vuole parlare, ma sono stato costretto a chiederti formalmente di smettere di ignorarmi. E per chiunque se lo chieda, sì, ho già inviato il mio reclamo alle risorse umane e non ho mai ricevuto una risposta, ma quelle persone funzionano davvero?

Addendum B: Intervista

Nell'ambito del contenimento iniziale, tutti e tre le entità sono state interrogati separatamente. Quella che segue è l'intervista compiuta con SCP-ES-169-2 dopo essere stato internato nell'infermeria della Sito-9 e aver ricevuto le cure mediche necessarie.


Intervistatore: Ricercatore junior Abigail

Intervistato: SCP-ES-169-2


[INIZIO LOG]


Dr. Abigail: Buonanotte, SCP-ES-169-2. Sono…

SCP-ES-169-2: Da un brutto nome a un nome peggiore. Nessuno può chiamarmi in modo normale come Caroline, Amanda o Abigail? Agh.

Dr. Abigail: Immagino che dovrei prenderlo come un complimento: mi chiamo Abigail. Come vuole che la chiami?

SCP-ES-169-2: Che fortuna! Caroline va bene.

Dr. Abigail: Bene, Caroline. Mi dica, perché dice così del suo nome?

SCP-ES-169-2: Perché è disgustoso. Orribile. Anche 'sedia' è un nome migliore di… quello.

Dr. Abigail: Potrebbe dirmi qual è questo nome, per favore?

SCP-ES-169-2: Sushimichi-chan. (Pausa. SCP-ES-169-2 fa una smorfia.) Ugh! Mi fa schifo solo a pronunciarlo. Bastardi malati con gusti di merda.

Dr. Abigail: Chi vuoi dire?

SCP-ES-169-2: I luridi figli di puttana che mi hanno creato. I miei fottuti padri.

Dr. Abigail: Non sembra che tu andassi d'accordo con i tuoi genitori, erano una coppia con cattive abitudini?

SCP-ES-169-2: Coppia? Non so se lo fossero, so solo che sono grassi, puzzolenti, sudati, mocciosi, stronzi e doppiamente stronzi. (Pausa) Ma non erano due, se è questo che credete. In realtà, solo uno mi ha fatto, ma poi mi ha lasciato con il suo esercito di leccaculo.

Dr. Abigail: Mi hanno detto che sei stata trovata da qualche parte con… segni particolari. Potrebbe dirci cosa le è successo lì?

(Pausa)

SCP-ES-169-2: Vi racconterò tutto dall'inizio, ma vorrei dell'altra acqua, per favore.

Dr. Abigail: Certo, nessun problema.

La dottoressa Abigail lascia l'infermeria. SCP-ES-169-2 rimane nella barella, strofinandosi le tempie e le braccia in diverse occasioni. La dottoressa Abigail torna con un bicchiere d'acqua in mano e lo dà a SCP-ES-169-ES, che lo beve.

SCP-ES-169-2: Bene. (Pausa) La prima volta che ho aperto gli occhi, l'unica cosa che ho visto è stata l'oscurità. Un sacco di buio. Sentii molti mormorii da tutte le parti. E sentii un orribile odore di marcio che non riuscii a sopportare fin dal primo secondo. Nel momento in cui mi mossi di un centimetro, tutti i mormorii si trasformarono in urla di felicità. Non capivo nulla ed ero molto confuso, ma quando uno mi saltò addosso, la mia confusione si trasformò in terrore. Tutto quel buio si trasformò in decine di persone, tutte intorno a me, che saltavano su…

(6 secondi di pausa)

Dr. Abigail: Non c'è bisogno di descrivere tutto, posso capire quello che dici. Deve essere stato orribile…

SCP-ES-169-2: È stato bello.

Dr. Abigail: Scusa?

SCP-ES-169-2: È stato bello. Prima ero confusa, poi mi ha fatto male, poi hanno smesso di farmi male e mi sono sentita bene. Mi sono sentita piena. Ma non si sono fermati. E lo fecero di nuovo. E dopo aver finito, lo fecero ancora, e lo fecero ancora, e lo fecero ancora. Non si sono mai fermati. Non hanno mai smesso di arrivare e molti di loro sono rimasti lì per rifarlo. Non ho avuto riposo. Mi sentivo pieno, scoppiato. A loro piaceva, ma a me no. Mi sentivo teso, il corpo mi faceva male e non riuscivo a smettere di pensare a quanto fossi sporco. Credo che passarono molti giorni prima che mi lasciassero in pace. Quelli furono i primi secondi di pace nella mia vita da molto tempo. Poi arrivò lui.

(Pausa)

SCP-ES-169-2: Venne Doineld. Non dimenticherò mai il nome di quella disgustosa puttana. Era il peggiore di loro. Alcuni stavano con me un minuto, due, a volte secondi, ma lui, lui non mi lasciava per ore. Mi bruciava, mi picchiava, mi pisciava addosso, mi faceva mangiare anche la sua merda e mi ha fatti bere il mio sangue più di una volta. Diceva sempre la stessa cosa. Mi ha sempre detto che ero il suo sogno hentai realizzato e che avrebbe fatto di me il meglio.

Dr. Abigail: Mi dispiace sentire tutto questo. Se potesse darci una descrizione di…

SCP-ES-169-2: E' morto. Ho ucciso quel figlio di puttana. Mi ha colpito così tanto quella volta, mi ha fatto sentire così male, così sporco, che ho fatto qualcosa che avrei dovuto fare molto tempo fa. L'ho morso. L'ho morso così tante volte e così tanto che la mia bocca si è riempita di sangue mentre il suo inguine ne sparava a fiumi. Lo buttai a terra e gli vomitai il sangue in bocca, continuando a colpirlo e a soffocarlo. Figlio di puttana. Anche da morto non cambiò espressione. Sembrava che gli piacesse. Dopo di che, gli altri cominciarono a temermi e mi lasciarono solo, e solo rimasi. Non so per quanto tempo rimasi così in quella stanza, ma ora che avevo trovato la pace, trovai la fame. Non so quale fosse la cosa peggiore. Essere tutto il giorno in balia di quei bastardi malati e sentire il mio corpo che veniva divorato… O voler tornare solo per calmare il dolore con un altro. (Pausa) Sono un essere orribile, dottore.

Dottor Abigail: io…

SCP-ES-169-2: Deve essere una bella sensazione essere voi. Esseri indipendenti. Non avete bisogno di niente e di nessuno, né sapete per cosa siete stati creati. Spero che non lo sappiate mai. Saperlo non mi ha mai portato pace.

Dr. Abigail: Mi dispiace per questo. Posso assicurarle che le cose alla Fondazione sono molto diverse. Ha idea di come quelle persone ti abbiano creata?

SCP-ES-169-2: Persone? Non sono state loro a creare me. Non l'ho mai visto, ma non hanno mai smesso di pronunciare il suo nome. Garravizzo.4

Dr. Abigail: Per oggi abbiamo finito. Grazie per la collaborazione.

SCP-ES-169-2: Aspetti, dottoressa.

Dr. Abigail: Sì?

SCP-ES-169-2: Potrebbe parlare con Mocholí?

Dr. Abigail: Mocholí…? Ah, giusto, uno degli agenti che l'hanno trovata. Temo di non poterla aiutare.

SCP-ES-169-2: Per favore, voglio solo parlare con qualcuno, dottore. Voglio sapere qualcos'altro su questo mondo. Sono stufo di parlare e ricordare solo di tutte quelle porcherie. Mi capisca, dottore, la prego. Lei sa come ci si sente.5.

Dott.ssa Abigail: Io… Vedrò cosa posso fare.

SCP-ES-169-2: Grazie, Abi.


[FINE LOG]


Cosa?! Chi ha cancellato il volto di SCP-ES-113 nel momento in cui mi ha detto che sapeva cosa provavo?! Non era nemmeno la mia risposta! Sono informazioni importanti su cui dobbiamo indagare. Non si può omettere una cosa del genere.

Addendum C: Fotografie di SCP-ES-169

Data la differenza nell'aspetto fisico delle istanze, e per brevità, è inclusa una galleria di fotografie di tutte le istanze recuperate. In mezzo, sono incluse le fotografie delle loro biologie a scopo di studio.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License