SCP-799
voto: +2+x
blank.png

Elemento #: SCP-799

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Ogni esemplare di SCP-799 deve essere contenuto in una cella di bio-contenimento separata al Bio-Sito-66. 100 g di artemia devono essere sparsi su ogni elemento ogni mese; se non disponibili, 500 g di polvere casalinga andranno bene. È stato notato che il personale di manutenzione del Bio-Sito-66 ha rimosso mensilmente una quantità di polvere dai dormitori di Classe D significativamente più grande della norma. Tale polvere deve essere collezionata nei soliti sacchetti per la paletta e consegnata quando necessaria. Non più di 500 g per istanza sono necessari o consigliati. Dovessero apparire "cuscini" o oggetti simili, essi devono immediatamente piazzati in una sala di contenimento separata; il ricercatore presidente deve essere notificato.

Gli elementi non devono essere rimossi dal contenimento se non quando autorizzati per i test.

Descrizione: Le istante di SCP-799 variano per dimensioni, forma e aspetto superficiale, ma hanno in comune l'aspetto di un articolo di biancheria da letto a maglia o tessuto composto da una fibra naturale sconosciuta ma molto soffice (assomigliante a una miscela di lana d'alta qualità merino ma identificata come [DATI CANCELLATI]). La massa di un individuo varia da approssimativamente 0.5 a 6 kg, non variando se non ingerendo ed secretando, quindi qualsiasi aumento immediato dell'area va a scapito dello spessore e del "peso" del tessuto. La coperta conserva stranamente bene il calore. La colorazione e i simboli sono altamente variabili; tende fortemente alle tonalità pastello e ai motivi che ricordano ad animali neotenici stilizzati, in particolare quando la massa è inferiore ai 2 kg.

Gli elementi sono organismi viventi, somiglianti in quanto a fisiologia e struttura a [DATI CANCELLATI] sebbene ipotesi alternative suggeriscano origini fungine (note complete disponibili nel Documento 799-1a). Anche se ben isolati, sono apparentemente a sangue freddo, ciò spiegherebbe il loro adattamento per l'uso da parte di omeotermi intelligenti. Le istanze di SCP-799 sono solitamente torpide e incapaci di muoversi; richiedono poco nutrimento: risucchiano ciò di cui hanno bisogno dai detriti organici presenti nella polvere casalinga. Si crede che un esemplare sia sopravvissuto per anni conservato in un attico mal mantenuto, vivendo tramite il calore della casa situata sotto e tramite i detriti delle travi di legno situate sopra di esso. Le escrezioni sono minime, assomigliano a dei piccoli, asciutti [DATI CANCELLATI].

Se costretto a sopravvivere per lunghi periodi di tempo senza nutrimenti sufficienti, tuttavia, SCP-799 è capace di metamorfizzarsi nella sua forma predatoria. I cambiamenti strutturai successivi sono invisibili a un osservatore casuale. Consistono nella modifica del tratto digestivo e degli orifizi per nutrirsi; questi ultimi cambieranno, passando da bocche di filtraggio minuscole e disperse a una sola grande bocca, rivestita con [DATI CANCELLATI]. L'organismo sviluppa inoltre un tessuto contrattile simile a un muscolo animale. Una volta che questa metamorfosi è completa, l'istanza di SCP-799 attenderà un grande animale che si infili in esso e diventi quiescente (il sonno è comune) prima di aprire la bocca, strappare un paio di kilogrammi di massa e consumarli. La biomassa è apparentemente convertita quasi immediatamente in sottile liquame, in quanto anche un paio di secondi dopo il nutrimento non è visibile nessun rigonfiamento nella coperta; a questo punto, la natura della coperta è visibile attraverso raggi X o osservando l'improvviso aumento di massa. Entro quaranta minuti dopo l'alimentazione, l'intero sistema digestivo carnivoro è riassorbito e l'organismo è tornato alla fase di filtraggio.

Nella sua fase carnivora, l'organismo non si nutrirà di oggetti inanimati o di animali a sangue freddo. Il Dr. ██████ ha ipotizzato che i suoi sensi si limitino al tatto e al calore, non riconoscendo così gli oggetti freddi come organici.

SCP-799 si riproduce per gemmazione. Quando la massa di un individuo raggiunge un certo minimo (molto lentamente se non in fase carnivora), avrà un aspetto simile a una "trapunta". Gradualmente, nel corso di varie settimane, i "quadrati" della trapunta si separeranno così da diventare svariati piccoli cuscini. La prole è clone dell'individuo, identica a esso in ogni modo, e cresceranno fino a raggiungere dimensioni simili e si riprodurranno quando in condizioni adeguate.

La prima popolazione captiva di SCP-799 (██ individui al momento della scrittura) è stata recuperata dalla Fondazione il █/██/████ da ███████, ██████, residente nella casa del noto germofobico [DATI REDATTI], dopo che si sono metamorfizzati e si sono apparentemente nutriti della sua nipote neonata. Una scansione biologica standard ha rivelato la natura delle coperte, le quali sono state contenute senza alcuna resistenza.

Non è noto quante istanze di SCP-799 esistano al di fuori del contenimento della Fondazione, in quanto sono molto difficile da notare se non quando sottoposte a test genetici. L'estrapolazione dei tassi di crescita e dei pesi riproduttivi dagli esemplari in contenimento suggerisce che un esemplare di SCP-799 che si nutre di filtri si riproduce una volta ogni cinquanta o sessanta anni.

Nota: Qualsiasi coperta a piede libero va distrutta non appena trovata. Questa specie è sì affascinante, ma abbiamo già molte istanze in contenimento, quelle selvagge comportano un eccessivo rischio di esposizione pubblica. Ulteriori ricerche circa una possibile connessione speciale con SCP-1626 sono in corso –Dr. ████

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License