SCP-784-ARC
voto: +2+x

Questa pagina è stata contrassegnata per essere cancellata; ad ogni modo, dal momento che alcune pagine sul sito dipendono dall'esistenza di questo articolo — solitamente racconti o supplementi — questo è stato conservato. I seguenti articoli/storie fanno riferimento a questa pagina:

Per maggiori informazioni sugli SCP Archiviati, prego consulta le FAQ o l'hub SCP Archiviati.

Elemento #: SCP-784

Classe dell'Oggetto: Euclid Presumibilmente Neutralizzato

Speciali Procedure di Contenimento:

Descrizione: SCP-784 è ciò che resta dell'Agente A████████ A██████. Ufficialmente ucciso in azione da [DATI CANCELLATI] durante le operazioni di recupero al ████ dei Laboratori Prometheus, l'Agente A██████ sopravvisse alle ferite e venne data l'approvazione per essere sottoposto a un miglioramento da parte di SCP-212. Abbastanza inaspettatamente, SCP-212 scelse di non sanare le gravi ferite di A██████ (incluse le amputazioni traumatiche di tutti e quattro gli arti) o di rimuovere una scheggia di [DATI CANCELLATI] che fu trovata conficcata nel cervello dell'Agente A██████. Invece, SCP-212 inserì completamente il frammento del circuito all'interno del cervello dell'Agente A██████ ed eseguì una manutenzione degli organi standard.

Questa parte di circuito iniziò immediatamente ad autoripararsi e a rimpiazzare le cellule gliali dell'Agente A██████, lasciando i neuroni intatti. Dopo aver rimpiazzato l'intera neuroglia dell'Agente A██████, il suddetto circuito praticò diversi fori nel retro del cranio, poi rimosse interamente l'osso parietale e occipitale e li sostituì con una placca di metallo rinforzato. L'Agente A██████ venne poi dichiarato morto in azione e riclassificato come SCP-784.

SCP-784 è composto da due parti: una biologica che consiste in neuroni, spina dorsale e porzioni del cranio e delle vertebre dell'Agente A██████; il resto del suo corpo è diventato col passare del tempo necrotico ed è stato rimosso per prevenire il dilagare dell'infezione.

La seconda parte è costituita da una colonia di nanomacchine e ha l'aspetto di una rete di acciaio e viticci di silicone che emergono dal retro del cranio dell'Agente A██████ e dalla spina dorsale. Le parti meccaniche di SCP-784 si sono dimostrate in grado di rimodellarsi in una varietà di aspetti diversi, che includono ma non sono limitate a: strumenti da taglio, viticci prensili, interfacce per dispositivi elettronici e un assemblatore molecolare. SCP-784 è in grado di scomporre e incorporare qualsiasi oggetto di silicio o metallo nella sua rete di nanomacchine e ha mostrato la possibilità di integrare anche dispositivi elettronici. Gli oggetti che non sono di metallo né di silicio possono essere scomposti, ma non vengono facilmente integrati.

Addendum ██-██-████:

In seguito agli eventi del ██-██-████, i rimanenti 0,5 litri di nanomateriale recuperati dal defunto Direttore Valentine sono tutto ciò che resta.

La colonia di nanomacchine ha mostrato due punti deboli: primo, le nanomacchine da sole non possono funzionare senza una connessione fisica alla parte biologica. Secondo, l'esposizione al calore (sopra i 100 gradi centigradi) o a certi solventi portano le nanomacchine a denaturarsi in maniera simile alle proteine: è stato dimostrato che una soluzione al 100% di acetone è sia efficace che facile da ottenere in grandi quantità, e per questo è stata scelta come mezzo di contenimento.

A dispetto della sua natura, normalmente SCP-784 non è ostile verso le forme di vita, eccetto quando la sua parte biologica necessita di nutrimento. L'unica vittima causata da SCP-784 venne uccisa prima che potesse essere stabilito un sistema di comunicazione e che si sapesse avesse bisogno di un'immersione in un fluido nutriente. In quell'incidente, SCP-784 attaccò e immobilizzò un membro del personale di Classe-D mentre esaminava la sua cella di contenimento e procedette a liquefare una parte della sua carne, convertendola in una soluzione nutriente che venne poi somministrata alla sua parte biologica.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License