SCP-637
voto: 0+x

Elemento #: SCP-637

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Quando inattivo, SCP-637 è interamente contenuto nella coscienza di SCP-637-2. SCP-637-2 è contenuto al Sito-17 in una stanza a bassa sicurezza. Qualsiasi oggetto da esso richiesto dev'essere concesso, a condizione che non vìoli la procedura di sicurezza standard. Tuttavia, qualsiasi richiesta relativa a matite, penne, album da disegno, o comunque qualsiasi oggetto adibito al disegno dev'essere negata e segnalata al Dr. ████████████ (La questione è stata sollevata sul fatto che, se SCP-637-2 volesse un qualche dispositivo simile, potrebbe disegnare utilizzando fluidi corporei, come sangue o urina, ma il disegno appare comunque di poco interesse per SCP-637-2. Si concorda, comunque, che è meglio non tentare la sorte). Il soggetto dev'essere nutrito tre volte al giorno e ogniqualvolta richieda del cibo.

Descrizione: SCP-637-2 è una donna caucasica di approssimativamente sessantacinque (65) anni d'età, che si riferisce a se stessa come "Margie". "Margie" è stata descritta dallo staff come "una vecchia e gentile signora, anche se un po' confusa". Il soggetto spende la maggior parte del tempo in un apparente stato semi-catatonico, con sporadici episodi di lucidità. SCP-637-2 è l'ospite di SCP-637, un organismo psichico che sussiste interamente nella mente di SCP-637-2. SCP-637 è descritto dal suo ospite come "un piccolo gatto nero dall'aspetto magrolino e molto affabile". Nonostante esso normalmente risieda in uno "spazio vuoto" all'interno della mente del soggetto, SCP-637 ha la capacità di risiedere, sotto forma di disegno, su carta, legno o altra sostanza per diversi minuti. Nel caso un organismo sapiente non precedentemente in possesso di SCP-637 vede la riproduzione, l'immagine svanirà e SCP-637 diverrà residente della mente del nuovo soggetto.

Basandosi sulle informazioni acquisite da SCP-637 e D-67308 (vedasi il Documento 637-A), SCP-637 si comporta esattamente come un normale gatto, ed il suo ospite è sempre in grado di individuare cosa esso stia facendo e dove si trovi nella sua testa. SCP-637-2 mostra affetto per la creatura teorica.

SCP-637-2 non ricorda dove essa abbia visto SCP-637 la prima volta, e ciò fa pensare che esso abbia risieduto nella sua mente per diverso tempo.

Addendum:
Il Dr. ████████████ crede che la creatura possa essere utile, inclusa la possibilità di produrre in massa il gatto e di adattarlo per utilizzarlo in guerre psicologiche, al fine di rendere inermi le vittime, ed intende proseguire i test su altri soggetti. Se non dovesse essere trovato alcun uso per SCP-637, si presume che esso morirà al momento del decesso del suo organismo ospitante.

A meno che non si decreti sia necessaria ulteriore sperimentazione, si raccomanda di impedire ad SCP-637-2 di disegnare SCP-637, per preservare la sanità psicologica del personale e degli Agenti.


Documento 637-A

Il soggetto D-67308 è stato esposto ad un'immagine ritraente l'organismo, disegnata da SCP-637-2. Il soggetto ha assunto un'aria scarmigliata ed ha iniziato a fare diversi commenti come "Niente funziona… Non funziona… Voglio che il gatto se ne vada… Bel gattino…". Quando il soggetto è stato informato del fatto che sarebbe stato messo in quarantena per ventiquattro ore addizionali, ha reagito violentemente ed ha imprecato per diversi minuti verso le guardie, prima di cadere in stato semi-catatonico. Il comportamento del soggetto è stato ritenuto "innocuo", e D-67308 è stato spostato in un dormitorio a bassa sicurezza nel Sito.

Dopo dodici ore, il soggetto si è inaspettatamente auto-terminato mediante l'utilizzo di bordo rotto del piatto fornito assieme al pasto giornaliero. Il soggetto ha ripetuto, urlando, diverse frasi tra le quali: "Tirate fuori il gatto! Voglio quel gatto fuori dalla mia testa! Lasciami in pace!" e sostenuto che il gatto fosse un "parassita succhia-cervello" prima di morire.

È interessante notare che al momento stesso del decesso di D-67308, SCP-637-2, che stava dormendo, ha immediatamente assunto una posizione seduta ed esclamato: "Il gattino è tornato!".


Fonte ufficiale: SCP-637

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License