SCP-5371
voto: +2+x
blank.png
ms.jpg

SCP-5371.

Elemento#: SCP-5371

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-5371 deve essere contenuto in un armadietto per oggetti di medie dimensioni nel Sito-19. La videosorveglianza è stata installata all'interno dell'armadietto per rilevare qualsiasi comportamento non osservato in precedenza.

Le indagini riguardanti le sue origini sono proibite.

Descrizione: SCP-5371 è una scultura alta 2 metri di un umanoide deteriorato, avvolto in drappi presentante uno scudo nella mano sinistra. Su questo scudo si legge la frase in Latino "VINCIT QUI SE VINCIT"1. Il braccio destro di SCP-5371 sembra aver tenuto una volta qualcosa che successivamente si è rotto. Sono presenti diverse articolazioni all'itterno delle braccia, ma non è stato trovato alcun modo per attivarle.

SCP-5371 infonde una forte sensazione di disgusto alla vista del suo volto, che si attenua immediatamente una volta interrotto il contatto visivo. Una volta completamente fuori dalla linea visiva, SCP-5371 si allontanerà il più possibile da tutti i soggetti, girandosi per evitare di guardagli. Se le possibili uscite sono ostruite, invece muoverà lentamente la mascella in un presunto stato di angoscia.

Anche se il resto di SCP-5371 è in condizioni relativamente in buono stato, le vertebre del collo mostrano segni di fratture capillari che sono successivamente guarite.

Scoperta: SCP-5371 è stata scoperta successivamente ad un incendio che distrusse tutti i livelli sotterranei del Sito-18 il 1992/07/31. Dopo aver esaminato i danni, un piano precedentemente sconosciuto del Sito è stato scoperto, interamente sigillato dal resto della struttura.

Il livello consiste in una stanza lunga ed estesa. Un cartello di metallo posto sull'entrata principale del piano è stato nell'incendio. Un cerchio diviso in tre sezioni è iscritto al centro della stanza, ogni sezione è etichettata con una scritta: "SCIENTIFICO", "RITUALISTICO" e "ARTISTICO", con l'ultima sezione tinta di rosso.

Alti blocchi di pietra sono allineati in file su ogni lato di questo livello, che si spostano tra i rientri. Nessun tentativo di spostare questi blocchi in alcun modo ha avuto successo. Estremità umane schiacciate ed essiccate sporgono sotto i blocchi. Queste estremità possono essere osservate occasionalmente contorcersi.

SCP-5371 è stato trovato alla fine del livello, di fronte al muro. Al momento della ricollocazione, il seguente documento è stato trovato affisso sul fondo della sua base:


Informazioni sul creatore

La scultura descritta attraverso questo colorito infernale è una sua creazione, avvizzita nella forma da sola. Una volta qualcuno disse: "Le cose che scolpisci nel tuo ego sputano in faccia al divino", e questa scultura sputò a sua volta indietro. Una volta si aveva ragione, e così Icaro è salito in alto.

Una nota di cautela: Il cuore di coloro che questa scultura ha ferito batte al ritmo della scheggiatura dello scalpello.

Questa scultura, il suo aspetto, il suo sangue, il suo peccato, il suo dolore, il suo rimpianto, il suo disprezzo, non sono rilasciati e non devono essere rilasciati. Sarà lasciata a vagare nella sua roccia, le sue palizzate scolpite nel midollo dei sedimenti. Quelli che una volta erano cari a questa scultura ora giacciono freddi come la sua pietra, i vermi si intrecciano nei loro visi sciolti. Questa scultura ha richiesto sangue, ha raccolto tale sangue. Ha nutrito tale sangue, ha dato tale sangue, ha amato tale sangue. Una sciocca, questa scultura era; consegnando graziosamente il proprio tormento eterno, l'unica decisione giusta che questa scultura ha imposto al mondo.

1. NON amarlo, ha avuto la sua possibilità.
2. NON lodarlo, tali parole sono da tempo latenti.
3. NON liberarlo, lo scalpello non farà altro che fermare più vene, il tutto per pompare più sangue.
4. NON CI SONO ECCEZIONI


Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License