SCP-437
voto: 0+x
woodcuttersax.jpg
SCP-437

Elemento #: SCP-437

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: L'ascia deve essere tenuta chiusa in una cassa su misura quando non in uso. Quando viene testata, devono essere presenti un minimo di tre ricercatori partecipanti. I ricercatori sono sconsigliati di brandire SCP-437 loro stessi.

Descrizione: SCP-437 è una vecchia ascia di ferro da taglialegna, ricoperta di ruggine. 437 fu recuperata in una piccola cittadina dell'Australia durante [DATI CANCELLATI]. Le iniziali S.M. sono scolpite nel manico.

473 fu scoperta dall'Agente ██████ durante la ricerca di SCP-███. L'Agente ██████ si appropriò dell'ascia prendendola da un ceppo troppo cresciuto mentre tracciava SCP-███ attraverso ████████████, Australia. Quando tentò di utilizzare SCP-473 su SCP-███, l'ascia scivolò dalla presa dell'Agente, colpì la scogliera, rimbalzò, e colpì la gamba sinistra dell'Agente ██████ all'altezza dell'anca, recidendola completamente. La ferita risultante non era dolorosa, e senza fuoriuscita di sangue. La gamba recisa mostrò un quasi immediato processo "atmosferico". Pur avendo segni simili agli arti umani esposti dopo le intemperie per molti mesi, l'arto non ha mostrato alcun marciume o escrescenze biotiche.

Dopo la cattura con successo di SCP-███, SCP-437 fu riportato alla Fondazione. Indagini su 437 hanno rivelato che è fatta di legno e ferro, senza niente di inusuale nella sua fattura. La ferita dell'Agente ██████ fu studiata, rivelando una sottile, trasparente sostanza simile a carne che ricopriva la ferita. Analisi al microscopio di tessuto prelevato dalla ferita hanno rivelato che la struttura molecolare del campione è fatta di [REDATTO], che dà al "tessuto" la proprietà del materiale che può essere paragonato a derma umano.

Test ripetuti con SCP-437 hanno provato che l'ascia è estremamente inaffidabile quando usata. Non solo la lama è opaca al punto di essere inutilizzabile, circa il novanta percento delle volte che la lama viene oscillata, rimbalzerà in maniera inaspettata e colpirà colui che la utilizza. Questo è stato dimostrato vero anche quando vengono utilizzati mezzi meccanici, la lama cerca ancora di colpire l'umano dietro. Sensori piazzati su entrambi i soggetti umani e il dispositivo meccanico non mostrano anomalie nella loro temperatura o elettrocinesi. Anche se questo on esclude eventi psicocinetici incentrati su SCP-437, questo ricercatore ritiene che l'oggetto possa mostrare probabilità di alterazione. È stata fatta richiesta alla Divisione di Analisi delle Probabilità della Fondazione.

In ogni caso in cui l'ascia colpisca un operatore umano, ha sempre colpito nel punto di giuntura di un arto. Questa azione ha, ad oggi, reciso l'arto in modo pulito in un colpo, lasciando una ferita sigillata. L'arto che viene reciso appassisce subito, come se esposto a un rapido invecchiamento, consentendo alcuna possibilità di riattaccarlo.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License