SCP-359
voto: +8+x
blank.png
SCP-359
By: DgcttDgctt
Published on 20 Apr 2020 16:39
voto: +8+x

What this is

A bunch of miscellaneous CSS 'improvements' that I, CroquemboucheCroquembouche, use on a bunch of pages because I think it makes them easier to deal with.

The changes this component makes are bunch of really trivial modifications to ease the writing experience and to make documenting components/themes a bit easier (which I do a lot). It doesn't change anything about the page visually for the reader — the changes are for the writer.

I wouldn't expect translations of articles that use this component to also use this component, unless the translator likes it and would want to use it anyway.

This component probably won't conflict with other components or themes, and even if it does, it probably won't matter too much.

Usage

On any wiki:

[[include :scp-wiki:component:croqstyle]]

This component is designed to be used on other components. When using on another component, be sure to add this inside the component's [[iftags]] block, so that users of your component are not forced into also using Croqstyle.

Related components

Other personal styling components (which change just a couple things):

Personal styling themes (which are visual overhauls):

CSS changes

Reasonably-sized footnotes

Stops footnotes from being a million miles wide, so that you can actually read them.

.hovertip { max-width: 400px; }

Monospace edit/code

Makes the edit textbox monospace, and also changes all monospace text to Fira Code, the obviously superior monospace font.

@import url('https://fonts.googleapis.com/css2?family=Fira+Code:wght@400;700&display=swap');
 
:root { --mono-font: "Fira Code", Cousine, monospace; }
#edit-page-textarea, .code pre, .code p, .code, tt, .page-source { font-family: var(--mono-font); }
.code pre * { white-space: pre; }
.code *, .pre * { font-feature-settings: unset; }

Teletype backgrounds

Adds a light grey background to <tt> elements ({{text}}), so code snippets stand out more.

tt {
  background-color: var(--swatch-something-bhl-idk-will-fix-later, #f4f4f4);
  font-size: 85%;
  padding: 0.2em 0.4em;
  margin: 0;
  border-radius: 6px;
}

No more bigfaces

Stops big pictures from appearing when you hover over someone's avatar image, because they're stupid and really annoying and you can just click on them if you want to see the big version.

.avatar-hover { display: none !important; }

Breaky breaky

Any text inside a div with class nobreak has line-wrapping happen between every letter.

.nobreak { word-break: break-all; }

Code colours

Add my terminal's code colours as variables. Maybe I'll change this to a more common terminal theme like Monokai or something at some point, but for now it's just my personal theme, which is derived from Tomorrow Night Eighties.

Also, adding the .terminal class to a fake code block as [[div class="code terminal"]] gives it a sort of pseudo-terminal look with a dark background. Doesn't work with [[code]], because Wikidot inserts a bunch of syntax highlighting that you can't change yourself without a bunch of CSS. Use it for non-[[code]] code snippets only.

Quick tool to colourise a 'standard' Wikidot component usage example with the above vars: link

:root {
  --c-bg: #393939;
  --c-syntax: #e0e0e0;
  --c-comment: #999999;
  --c-error: #f2777a;
  --c-value: #f99157;
  --c-symbol: #ffcc66;
  --c-string: #99cc99;
  --c-operator: #66cccc;
  --c-builtin: #70a7df;
  --c-keyword: #cc99cc;
}
 
.terminal, .terminal > .code {
  color: var(--c-syntax);
  background: var(--c-bg);
  border: 0.4rem solid var(--c-comment);
  border-radius: 1rem;
}

Debug mode

Draw lines around anything inside .debug-mode. The colour of the lines is red but defers to CSS variable --debug-colour.

You can also add div.debug-info.over and div.debug-info.under inside an element to annotate the debug boxes — though you'll need to make sure to leave enough vertical space that the annotation doesn't overlap the thing above or below it.

…like this!

.debug-mode, .debug-mode *, .debug-mode *::before, .debug-mode *::after {
  outline: 1px solid var(--debug-colour, red);
  position: relative;
}
.debug-info {
  position: absolute;
  left: 50%;
  transform: translateX(-50%);
  font-family: 'Fira Code', monospace;
  font-size: 1rem;
  white-space: nowrap;
}
.debug-info.over { top: -2.5rem; }
.debug-info.under { bottom: -2.5rem; }
.debug-info p { margin: 0; }
/* source: http://ah-sandbox.wikidot.com/component:collapsible-sidebar-x1 */
 
#top-bar .open-menu a {
        position: fixed;
        top: 0.5em;
        left: 0.5em;
        z-index: 5;
        font-family: 'Nanum Gothic', san-serif;
        font-size: 30px;
        font-weight: 700;
        width: 30px;
        height: 30px;
        line-height: 0.9em;
        text-align: center;
        border: 0.2em solid #888;
        background-color: #fff;
        border-radius: 3em;
        color: #888;
}
 
@media (min-width: 768px) {
 
    #top-bar .mobile-top-bar {
        display: block;
    }
 
    #top-bar .mobile-top-bar li {
        display: none;
    }
 
    #main-content {
        max-width: 708px;
        margin: 0 auto;
        padding: 0;
        transition: max-width 0.2s ease-in-out;
    }
 
    #side-bar {
        display: block;
        position: fixed;
        top: 0;
        left: -20em;
        width: 17.75em;
        height: 100%;
        margin: 0;
        overflow-y: auto;
        z-index: 10;
        padding: 1em 1em 0 1em;
        background-color: rgba(0,0,0,0.1);
        transition: left 0.4s ease-in-out;
 
        scrollbar-width: thin;
    }
 
    #side-bar:target {
        left: 0;
    }
    #side-bar:focus-within:not(:target) {
        left: 0;
    }
 
    #side-bar:target .close-menu {
        display: block;
        position: fixed;
        width: 100%;
        height: 100%;
        top: 0;
        left: 0;
        margin-left: 19.75em;
        opacity: 0;
        z-index: -1;
        visibility: visible;
    }
    #side-bar:not(:target) .close-menu { display: none; }
 
    #top-bar .open-menu a:hover {
        text-decoration: none;
    }
 
    /* FIREFOX-SPECIFIC COMPATIBILITY METHOD */
    @supports (-moz-appearance:none) {
    #top-bar .open-menu a {
        pointer-events: none;
    }
    #side-bar:not(:target) .close-menu {
        display: block;
        pointer-events: none;
        user-select: none;
    }
 
    /* This pseudo-element is meant to overlay the regular sidebar button
    so the fixed positioning (top, left, right and/or bottom) has to match */
 
    #side-bar .close-menu::before {
        content: "";
        position: fixed;
        z-index: 5;
        display: block;
 
        top: 0.5em;
        left: 0.5em;
 
        border: 0.2em solid transparent;
        width: 30px;
        height: 30px;
        font-size: 30px;
        line-height: 0.9em;
 
        pointer-events: all;
        cursor: pointer;
    }
    #side-bar:focus-within {
        left: 0;
    }
    #side-bar:focus-within .close-menu::before {
        pointer-events: none;
    }
    }
}

perch.jpg
SCP-359 a riposo.

Elemento #: SCP-359

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Il Sito Provvisorio-359 è stato costruito nelle immediate vicinanze della posizione di SCP-359. L'SSM Gamma-27 ("Rompere ed Entrare") è attualmente stazionata nel Sito Provvisorio-359, e ha il compito di scoprire e attuare procedure per neutralizzare SCP-359 e ottenere l'accesso a SCP-359-A. La conservazione della moralità deve essere trascurata quando si formulano proposte di neutralizzazione per SCP-359, a causa della lontananza strategica dell'area che abita.

Regolari letture GPR devono essere condotte su SCP-359-A per aiutare a dedurre l'esatta quantità di efesioPer informazioni sull'efesio, fare riferimento all'Addendum 359.2. contenuto in esso.

Procedure di Contenimento Archiviate 05/05/15: SCP-359 deve essere tenuto sotto costante sorveglianza con un dispositivo di tracciamento radio fissato alla sua gamba. In collaborazione con il Dipartimento dei Trasporti dell'Ohio, l'autostrada situata vicino alla posizione di SCP-359 deve essere tenuta chiusa a tempo indeterminato per assicurare che non ci siano altre vittime civili.

Descrizione: SCP-359 è una scultura di metallo che assomiglia ad un Buteo jamaicensis (Falco dalla Coda Rossa) con un'apertura alare di 4,3 m. L'esatta composizione del metallo con cui è costruito SCP-359 è attualmente sconosciuta, poiché non è stato possibile recuperare alcun campione. Tuttavia, si ritiene attualmente che una gran parte di esso sia costruito con l'efesio. L'SCP-359 è completamente inerte durante il giorno. In circostanze normali, SCP-359 è attivo solo durante la notte. Durante questi periodi attivi, SCP-359 assume una natura predatoria, attaccando la maggior parte degli oggetti in movimento che vede. In particolare, SCP-359 non consuma nessuna delle sue prede, nemmeno quelle di natura organica. Invece, SCP-359 è stato visto raccogliere i resti delle sue prede e depositarli vicino ai confini dell'area in cui è attivo. Nonostante la sua piccola apertura alare rispetto al resto del corpo, SCP-359 è in grado di volare, avendo dimostrato la capacità di eseguire manovre molto intricate.

SCP-359-A si riferisce ad una struttura sotterranea, a cui si può accedere tramite un buco situato vicino al trespolo di SCP-359. Sebbene la Fondazione abbia raggiunto il buco che conduce a SCP-359-A, esso non è ancora stato aperto. SCP-359 difende attivamente l'ingresso da qualsiasi potenziale intruso, che è l'unica circostanza in cui diventa attivo durante il giorno. Non si sa se SCP-359 sia in grado di rilevare il desiderio di entrare dentro SCP-359-A o se semplicemente attacchi tutto ciò che gli si avvicina. Le letture con un radar a penetrazione del suolo (GPR) indicano un grande spazio cavo, con masse di efesio rilevate all'interno.

Addendum 359.1: Scoperta

SCP-359 è giunto all'attenzione della Fondazione nel Gennaio del 2009, dopo che una serie di sparizioni sono state segnalate lungo la Statale 33 in Ohio. Gli agenti infiltrati nel Dipartimento di Polizia di Lancaster ne hanno preso nota e hanno inviato una squadra per indagare. La squadra scoprì sia i cadaveri dissacrati delle persone scomparse che il sangue secco dei defunti sugli artigli e sul becco di SCP-359. Dopo che il caso è stato trasferito alla Fondazione dal governo statale, ulteriori indagini non hanno portato alla luce alcuna documentazione sulla costruzione di SCP-359, nonostante il suo design relativamente moderno. La prima menzione conosciuta di esso fu nel 2006, quando la proprietà in cui si trova fu donata alla città di Lancaster.

Addendum 359.2: Dossier dell'Efesio

metallurgydept.png

Realizzato dal Dipartimento di Studi Metallurgici


Originariamente scoperto e nominato da un team di ricerca Greco negli anni '60, l'efesio è una lega composta da ferro, bronzo berillio e diversi elementi sconosciuti. L'efesio è più comunemente usato nelle strutture destinate ad essere animate, come SCP-359, SCP-070 e SCP-1451. Mentre non è la forma più comune di animazione, è più popolare tra coloro che sono incapaci di taumaturgia o ontocinesi.

Chiamato come il Dio Ellenico della Forgia, Efesto, l'efesio è più comunemente trovato nelle rovine e nei manufatti dell'Antica Grecia. Fu diffuso in tutto il mondo antico attraverso il commercio e le conquiste di Alessandro Magno e, più tardi, dell'Impero Romano. Tracce di efesio sono state trovate in statue cinesi shishi e sculture indiane di Buddha e figure Hindi. Nonostante la sua natura diffusa, la produzione era limitata alla Grecia. A causa di questa segretezza forzata, il metodo con cui produrre l'efesio si è perso nel tempo, con l'ultimo uso conosciuto di esso nelle Porte e Colonne di Bernward costruite intorno al 1000 e.c. per la Chiesa di San Michele a Hildesheim, Germania. Ci sono state menzioni di depositi di efesio in tutti gli Stati Baltici, ma, proprio come i mezzi di produzione, la conoscenza della loro ubicazione è andata persa.

Gli oggetti animati tramite l'efesio non sono permanentemente animati, tuttavia. Con il tempo, a causa di una reazione chimica con O2 nell'atmosfera, l'efesio si arrugginisce e alla fine diventa inerte. Questo processo può essere accelerato se gli oggetti in un ambiente privo di O2 vengono improvvisamente introdotti nel gas. L'arrugginimento dell'efesio è solitamente caratterizzato dall'oggetto che diventa più pigro e non risponde agli stimoli prima di diventare alla fine completamente inerte.

L'efesio è anche soggetto ad una seconda proprietà anomala, una proprietà apparentemente implementata per proteggere dal reingegnerizzazione. Se in qualsiasi momento dopo che si è animata la lega viene rimossa, campionata, o altrimenti staccata dalla massa principale, subisce improvvisamente la lunafazioneTermine alchemico per la fabbricazione dell'argento., rendendo le sue proprietà anomale nulle. Come tale, l'esatta composizione dell'efesio è sconosciuta.

L'acquisizione dell'efesio sarebbe di grande beneficio per la Fondazione. L'acquisizione di un mezzo di animazione così facile potrebbe aiutare gli sforzi per automatizzare alcune parti della Fondazione, come la sicurezza, le missioni sul campo e altri compiti simili. Allo stesso modo, ottenere la conoscenza su come produrre l'efesio e assicurarsi che la Fondazione ne sia in possesso esclusivo potrebbe rivelarsi finanziariamente vantaggioso, dato che la Fondazione sarebbe l'unica venditrice del metallo. Anche se non è così importante come le ultime due ragioni, riscoprire i mezzi per creare l'efesio sarebbe una conquista para-antropologica, permettendo una comprensione più profonda delle culture che hanno prodotto e utilizzato il metallo.

Addendum 359.3: Scoperta di SCP-359-A

Nel 2015, come da Programma di Indagine condotto dal Dipartimento di Geologia, sono state effettuate letture GPR del continente nordamericano per scoprire anomalie sotterranee. Le letture condotte vicino a SCP-359 hanno indicato l'esistenza di una struttura cava direttamente sotto il suo trespolo. Ulteriori letture focalizzate su questa struttura indicavano l'esistenza di vasti depositi di efesio (presumibilmente non attivato).

Una squadra di ricognizione è stata inviata per indagare, e potenzialmente trovare o creare un ingresso nella struttura sotterranea.

2015 Registro di Ricognizione


Data: 17/04/2015

Team di Ricognizione: Pi-27

Obiettivo: L'RTF Pi-27 è stata dispiegata per indagare l'area immediatamente sopra la struttura sotterranea per un possibile ingresso. Se non è stato scoperto alcun ingresso, è stato scelto un sito per iniziare la perforazione.


Leader: PI-1
«««««<Membri della Squadra: PI-2, PI-3


[INIZIO LOG]


PI-1: Mi sentite?

PI-2: Forte e chiaro.

PI-3: Che senso hanno ste trasmissioni? Tutto quello che stiamo facendo è trasportare questa attrezzatura laggiù nel caso in cui non riuscissimo a trovare un buco che porta giù. Mica ci separiamo o qualcosa del genere.

PI-1: È la procedura standard, anche per cose piccole come questa.

PI-2: Le registrazioni vengono anche usate per conservare i dati.

PI-1: Anche. Diamoci una mossa, stiamo sprecando ore di luce preziosa.

PI-3: Ok, ok…

[PI-3 grugnisce mentre raccoglie l'attrezzatura. Pi-27 inizia a camminare verso il trespolo di SCP-359 dalla Statale 33.]

PI-2: È proprio un grande uccello. Sono sorpreso che siamo stati in grado di tenerlo nascosto così a lungo, visto quanto è grande.

PI-3: Siamo al sicuro, vero?

PI-1: Hai letto il debriefing, Tre? È attivo solo durante la notte. Se vuoi essere specifico, tra le 21 e le 6 del mattino. Adesso sono le 13:08, ce la caveremo.

PI-3: Voglio dire, dobbiamo leggere il debriefing, Uno? Tutto quello che stiamo facendo è trovare un buco o scavarne uno. Non e' che stiamo facendo un'operazione in nero per infiltrarci nella Casa Bianca.

PI-2: Non ha tutti i torti…

PI-1: Non importa. Continuiamo..

[Pi-27 passa davanti al cadavere di un Odocoileus virginianus (Cervo dalla coda bianca) appeso ad un albero tramite le sue corna.]

PI-2: Abbiamo raggiunto il suo territorio di caccia. Ne vedremo molti di più.

[Pi-27 raggiunge il trespolo di SCP-359, fermandosi dietro la sua ombra.]

PI-1: Puoi controllare quanto siamo vicini alla struttura, Tre?

PI-3: Un attimo.

[PI-3 lascia cadere delicatamente l'attrezzatura che stava portando, prendendo dal suo zaino un palmare.]

PI-3: Dovremmo essere direttamente sopra il centro di esso. Le letture radar sembrano mostrare una sorta di tunnel di accesso nelle vicinanze, ma è piuttosto piccolo.

PI-1: Sarebbe un ottimo punto di partenza, andiamo lì.

PI-2: È questo il buco a cui ti riferivi, Tre?

[PI-1 e -3 camminano fino a dove si trova PI-2. PI-2 sta indicando un buco di 0,5 m di larghezza nel terreno. PI-3 controlla il suo palmare.]

hole.jpg
Fotogramma dalla videocamera di PI-3.

PI-3: Uhh… sì, è quello. Sembra che sia un po' crollato, e potremmo doverlo espandere un po' per far entrare tutta l'attrezzatura per la raccolta che il Dipartimento ha mandato.

PI-2: Allora mettiamoci al lavoro. Mi metterò al lavoro per sistemare l'attrezzatura, così tu potrai fare una pausa, Tre.

[PI-2 inizia a preparare l'attrezzatura di perforazione mentre PI-3 si appoggia a un albero e PI-1 supervisiona. Mentre PI-2 sta per attivare il trapano, si sente il rumore della raschiatura del metallo contro il metallo. I tre membri del Pi-27 si girano a guardare SCP-359, che ha le ali spiegate. SCP-359 si lancia dal suo trespolo, scendendo in picchiata e afferrando PI-2 prima di salire. I restanti membri di Pi-27 si disperdono nella foresta circostante.]

PI-3: Che cazzo era quello, Uno?! Pensavo fossimo al sicuro durante il giorno! L'hai detto tu stesso, e guarda cos'è successo a ██████████!Il cognome legale di PI-2, redatto in conformità alla richiesta di anonimato fatta da PI-2 all'ASIR.

PI-1: Calmati, Tr-

PI-3: Calmarmi? Ho appena visto il mio collega, il mio compagno di squadra, il mio fottuto amico venire rapito da un grosso uccello di metallo, come posso rimanere calmo?

PI-1: Non lo so, Tre. Non lo so. Dobbiamo solo andarcene da qui. Riesco già a sentire quell'uccello che torna a prenderci.

[SCP-359 si sente sbattere le ali, mandando una piccola folata di vento tra le foglie della foresta. PI-1 e -3 iniziano a correre verso la Strada Statale. SCP-359 sfonda la linea degli alberi all'inseguimento di Pi-27. PI-1 si ferma per un momento per riprendere fiato, dando a SCP-359 l'opportunità di prenderla e portarla in aria, accanto a diversi tronchi d'albero sradicati.]

PI-3: Caz-!

[Si può sentire SCP-359 girarsi in direzione di PI-3 mentre inciampa su una radice d'albero esposta, atterrando sulla telecamera. Il danno risultante interrompe la connessione.]

[FINE LOG]

Dopo la fine di questo log, PI-3 è stato successivamente trovato sulla vicina Strada Statale, insanguinato e pieno di lividi. PI-1 e PI-2 sono stati entrambi dichiarati deceduti, il che è stato confermato quando i loro cadaveri sono stati trovati in condizioni simili a quelle della preda di SCP-359.

Addendum 359.4: Formazione di Gamma-27 e coinvolgimento dell'SAA

Dopo gli eventi del Team di Ricognizione nell'Addendum 359.3, sono state inviate molteplici missioni, più pesantemente armate, per tentare di superare SCP-359 e accedere a SCP-359-A, tutte analogamente finite in un fallimento.In totale, tutte e quattro le missioni hanno provocato 6 morti e 10 feriti, oltre a circa 450.000 dollari di equipaggiamento rotto. È stato deciso da un Comitato Congiunto del Dipartimento di Studi Metallurgici, del Dipartimento di Geologia e del team di ricerca di SCP-359 che era necessario prendere misure più ampie. Come tale, fu istituito il Sito Provvisorio-359, composto da distaccamenti dei Dipartimenti di Geologia, Studi Metallurgici e Sviluppo Armi Anomale. Anche la Squadra Speciale Mobile Armata Gamma-27 ("Rompere ed Entrare") fu formata e stazionata nel Sito-359. Per citare il Dossier dell'SSM;

La Squadra Speciale Mobile Gamma-27 è composta da individui raccolti da missioni fallite per accedere a SCP-359-A, oltre a supplementi da Nu-7 e da altre Squadre Speciali orientate al combattimento. L'unico scopo di Gamma-27 è quello di terminare SCP-359 e ottenere l'accesso a SCP-359-A. Per realizzare questo compito, Gamma-27 conduce regolarmente missioni per osservare il comportamento di SCP-359 e i suoi schemi di attacco. I dati ottenuti da queste missioni vengono inviati ai Dipartimenti di Sviluppo delle Armi Anomale e di Studi Metallurgici per ottenere una conoscenza più approfondita di SCP-359 e dei possibili metodi di terminazione.

Dossier di SCP-359

Dipartimento di Sviluppo delle Armi Anomale, Pacchetto di Progettazione
Compilato dall'Ingegnere Ezra Everest per il G-27


Descrizione dell'Obiettivo: L'entità è una grande scultura metallica (apertura alare di 4 m, altezza stimata di 9 m, peso sconosciuto) che assomiglia ad un falco dalla coda rossa. L'entità è fatta di efesio, una lega composta da ferro, bronzo e altri elementi sconosciuti. L'entità è attiva solo A) durante la notte, o B) in difesa di SCP-359-A. L'entità è altamente pregiudizievole nella sua difesa di SCP-359-A, essendo stata vista attaccare qualsiasi fonte di movimento.

Potenziali Debolezze Sfruttabili:

  1. [NON SFRUTTABILE] - L'entità è almeno parzialmente costruita con l'efesio, che ha un punto di fusione di 1.274°C. Una paraarma in grado di far raggiungere questa temperatura all'aria intorno all'entità potrebbe essere un'opzione valida per terminare SCP-359. Ragione: il danno potenziale all'ambiente circostante e alla struttura sotterranea è considerato inaccettabile.
  2. [NON SFRUTTABILE] - Le armi principali dell'entità sono i suoi artigli e il becco. Disabilitare queste appendici potrebbe rendere l'entità innocua. Una paraarma in grado di amputare l'entità potrebbe rendere più facile l'eliminazione dell'entità. Motivo: L'entità potrebbe ancora causare danni da corpo contundente volando contro gli operatori.
  3. [SFRUTTABILE] [FALLITO] - L'entità ha finora usato solo le sue ali per la locomozione. Usando una para-arma psionica per lanciare e dispiegare delle catene, le ali dell'entità potevano essere costrette, permettendo una facile terminazione. Aggiornamento:** Le catene utilizzate nella procedura si sono rivelate troppo deboli per trattenere l'entità, che è uscita e poi ha proceduto a terminare l'agente psionico.
  4. [SFRUTTABILE] - L'efesio, quando viene rimosso dal corpo principale, subisce un processo alchemico che lo trasforma in argento. La rimozione di ampie porzioni di SCP-359 potrebbe renderlo inanimato in quanto l'efesio perde le sue caratteristiche anomale. Una procedura come questa potrebbe essere realizzata attraverso l'uso di esplosivi taumaturgici lanciati verso SCP-359.

Appunti sull'Arma-359-9:

Per dirla semplicemente, la para-arma è semplicemente fatta da esplosivi legati ad un razzo magico. I componenti necessari sono:

  • 24kg di materiale esplosivo potenziato in maniera anomala
  • Sistema di propulsione ad attivazione taumaturgica
  • Un taumaturgo
  • Risonatore Everhart di Tipo IIUn Risonatore che non richiede elettricità o un taumaturgo per generare EVE, ma produce solo il 5% di quello che produrrebbe un Risonatore Everhart di Tipo I. Oltre a questo, il Risonatore è altamente soggetto a malfunzionamenti ed errori.

L'SAA fornirà le bombe e il razzo. Sono sicuro che sarà in grado di fornire un taumaturgo. Il taumaturgo dovrebbe attivare il razzo e guidarlo verso il suo obiettivo. Di solito, gli faremmo solo seguire l'EVE che il bersaglio emette, ma da quello che abbiamo potuto capire dalle tue osservazioni, l'uccello non ne emette affatto. Se tutto va bene, 359 sarà a pezzi prima di perdere un altro agente per colpa sua.

E, sarò sincero con te, questa è la nostra ultima opzione. Se vuoi sbarazzarti di questo uccello, ti conviene sperare che funzioni. Sappiamo entrambi che non possiamo fare niente di più di questo. Siamo troppo vicini ai centri abitati per usare qualcosa di più anomalo di questo. Il Comando non lo approverebbe mai.

Stato dell'Arma-359-9: COMPONENTI OTTENUTI, DISPONIBILI.

Addendum 359.5: Distruzione di SCP-359 e Accesso a SCP-359-A

Registro Gamma-27cdel 2017


Data: 23/01/2017

Squadra Speciale Mobile: SSM Gamma-27

Obiettivo:
L'SSM Gamma-27 è stata schierata per tentare di neutralizzare SCP-359 con l'Arma-359-9. Se SCP-359 venisse neutralizzato, un distaccamento del Dipartimento di Geologia al Sito-359 verrebbe notificato per iniziare a perforare un ingresso più ampio per SCP-359-A.

Note Aggiuntive: Il log è stato recuperato dalla telecamera di G-1. Il giubbotto di Zir è stato trovato all'ingresso di SCP-359-A da una squadra inviata a indagare. La squadra è stata inviata dopo che Gamma-27 non ha risposto a nessuna comunicazione dal Sito-359. G-1 non è ancora stato localizzato ed è stato ufficialmente dichiarato disperso.


Leader: G-1
Membri della Squadra: G-10, G-23, G-28


[INIZIO LOG]


G-1: Mi ricevete?

G-23: Affermativo.

G-10: Sissignore.

G-28: Forte e chiaro.

G-1: Come va l'arma, Due-Otto?

G-28: Sembra a posto.

G-1: Ottimo, allora procediamo.

[G-1 cammina nella foresta, con il resto di Gamma-27 che lo segue. G-23 e G-28 trasportano a turno l'Arma-359-9. Dopo poco tempo, SCP-359 può essere avvistato oltre la linea degli alberi, inattivo sul suo trespolo. I resti dei tentativi passati di terminarlo possono essere visti disseminati intorno ad esso e al buco che porta a SCP-359-A. Anche l'area intorno a SCP-359 è stata resa priva di vita vegetale, creando una piccola radura.]

G-1: Otto, quanto ci vuole per preparare il razzo?

G-28: Cinque, sei minuti. Non ci dovrei mettere molto.

G-1: Abbastanza a lungo perché 359 ti faccia a pezzi e rovini tutta l'operazione. Resta ai margini della radura con l'arma, e noi lo terremo distratto abbastanza a lungo perché tu possa fare le tue cose. Dieci, resta con Otto, per sicurezza. Due-Tre, con me.

G-10: Ricevuto, capitano.

[Gamma-27 annuisce mentre segue l'ordine di G-1. G-28 mette entrambe le mani sull'Arma-359-9, incanalando il proprio EVE nella para-arma. G-1 e -23 escono nella radura e puntano i loro fucili contro SCP-359. Ognuno di loro spara una quantità considerevole di colpi a SCP-359, attivando la scultura. Come negli scontri passati, SCP-359 dispiega le sue ali prima di lanciarsi nel cielo. G-1 e -23 si lanciano nella foresta, con SCP-359 che li segue da sopra gli alberi. Il duo fatica a mantenere il vantaggio su SCP-359, ma ci riesce.]

G-1: A che punto siamo col razzo, Otto?

G-28: C'è un piccolo intoppo, ma non dovrebbe richiedere molto temp-

[L'Arma-359-9 fa un forte rumore mentre tenta di accendersi, attirando l'attenzione di SCP-359. Vedendo G-10 e -28 al limite della radura, si gira e inizia a volare verso di loro. G-1 impreca sottovoce e si ferma. Inizia a correre dietro a SCP-359, facendo segno a G-23 di seguirlo.]

G-23: Che cazzo è successo?!

G-28: Non lo so, l'arma non avrebbe dovut fare sto rumore!

G-10: Fanculo l'SAA…

G-1: Non importa, iniziate a correre.

G-28: E l'arma? Non possiamo lasciar-

G-1: Corri e basta, cazzo!

[G-28 lascia andare l'Arma-359-9, interrompendo la connessione. G-10 afferra il polso di -28 mentre corrono via, facendo cadere l'arma mentre SCP-359 vola sopra la testa. G-1 corre dietro a SCP-359, saltando sopra la para-arma e nella foresta.]

G-1: Tornate sulla Strada Statale, non ci seguirà così lontano! Possiamo tornare a prendere la para-arma più tardi!

G-23: Ragazzi, domanda.

G-1: Dimmi, Tre-?

[G-1 gira la testa per guardare G-23, solo per vedere che non è dietro di lui.

G-1: Tre, doce sei?

G-23: Quanto potere hai messo nell'Arma, Otto?

G-28: Abbastanza per spararla. P-perchè?

G-23: Solo-

[Il microfono di G-23 capta il rumore del Risonatore Everhart di Tipo II che viene attivato.]

G-23: -per curiosità.

G-1: So cosa stai pensando e non funzionerà, Tre. Avrà ancora bisogno di qualcuno che lo guidi.

G-23: Mm… Dieci, sai se il razzo è abbastanza forte da trasportare qualcuno?

G-10: S-

G-1: No, non lo è.

G-23: Merda, ricevuto. Sarò da voi tra un po'.

G-10: Cazzo! Non avrebbe dovuto seguirci fin qui.

G-28: Non pensavo andasse così lontano!

[Si sentono suoni di porte che sbattono e di metallo che raschia contro il metallo. Le urla di G-10 e -28 sono udibili attraverso i loro microfoni.]

G-1: Dieci, Otto, che succede?!

[G-1 attraversa la linea degli alberi, rendendo visibile la Strada Statale. SCP-359 è appollaiato sul veicolo di trasporto fortificato dell'SSM.I Veicoli di Trasporto Fortificati (VTF) sono veicoli usati dall'SSM progettati per resistere alle esplosioni, ai danni da corpo contundente e a piccoli attacchi ontocinetici/taumaturgici. A causa dell'alto costo e della rarità dei materiali usati per fabbricarli, i VTF sono prodotti e assegnati alle Squadre Speciali solo quando la situazione lo richiede. , mentre cerca di sfondare il vetro con il suo becco. Questo segna anche la distanza più lontana registrata che SCP-359 ha volato dal suo trespolo in difesa di SCP-359-A. G-10 e -28 sono presumibilmente all'interno del VTF.]

G-1: Un attimo, sto arrivando!

G-23: Non farlo, Uno. Così ti uccide.

[G-1 si gira, solo per vedere che G-23 non è ancora arrivato.]

G-1: Dove cazzo sei, Tre?

G-23: Arrivo.

[Sentendo un rumore, G-1 alza lo sguardo. Qualcosa può essere visto volare dalla radura in direzione di SCP-359. Intorno ad esso si vede un'aura soffice e azzurra. Man mano che si avvicina, G-1 si rende conto di cosa sia. Inizia a correre verso la Strada Statale di fronte a lui.]

G-1: Oddio… Tre, non osare! È un'ordine!

G-23: [Ridendo] Non credo che potrai farmi il verbale dopo questo.

[G-23 vola oltre G-1 sull'Arma-359-9, riuscendo a malapena a mantenere la presa. Una volta che inizia ad avvicinarsi alla Strada Statale, G-23 spinge verso il basso la punta dell'arma, puntandola verso SCP-359.]

G-1: Sono ancora dentro, Tre!

G-23: Cosa, aspe-

[L'Arma-359-9 si scontra con SCP-359, esplodendo. L'esplosione che ne consegue inghiotte sia SCP-359 che il VTF. Grandi pezzi del corpo di SCP-359 volano fuori dall'esplosione. Anche il VTF carbonizzato, ma ancora intatto, vola via, colpendo il terreno e rotolando un po' prima di fermarsi. G-1 cade in ginocchio, assistendo alla scena. Si sentono dei singhiozzi soffocati. Dopo un attimo, G-1 annaspa e disattiva la sua telecamera.]


[Un tempo imprecisato dopo, G-1 riattiva la telecamera. Sta camminando attraverso la foresta mentre trasporta attrezzature da scavo, che presumibilmente ha recuperato dal VTF.]

G-1: Ho ispezionato la macchina. Dieci e Otto, sono stati bruciati vivi. Fottuto Tre… Ci doveva essere un modo migliore, cazzo. Avevo solo bisogno di quella gloriosa fiammata di gloria… Prima Pi, e ora questa merda…

G-1: Sto andando verso -A. Non mi interessa se il protocollo afferma che devo chiamare Geologia quaggiù per scavare una buca e tutta quella merda. Ho perso troppe fottute persone per questo, non esiste che io non sia la prima persona ad andare lì dentro.

[G-1 raggiunge la buca. Imposta l'attrezzatura per scavare, continuando a borbottare sottovoce. Dopo 5 minuti di lavori con il dispositivo, si attiva e comincia a scavare.]

G-1: Ecco. Prima voglio arrivare a quel cazzo di efesio. Devo vedere da solo se valeva davvero la pena di fare tutte queste stronzate.

[Si sente un forte segnale acustico.]

G-1: Batteria scarica. La accenderò quando sarò laggiù.


[G-1 riattiva la telecamera, illuminando il tunnel di terra attraverso il quale sta strisciando. Si sente il respiro affannoso di G-1. Parla tra un pugno e l'altro.]

G-1: Fa fottutamente… caldo quaggiù… sono molto.. vicino adesso.

[Il tunnel si allarga, permettendo a G-1 di stare in piedi. Si può vedere una porta alla fine del tunnel, che presumibilmente conduce a SCP-359-A. Le letture indicano che la temperatura intorno alla porta è di circa 21°C.]

G-1: [Sorride] Eccola qui, cazzo. Dio, sai quanta gente è morta, quanta attrezzatura è stata rovinata, quanti cazzo di soldi sono stati spesi per arrivare a te? Oh, sarà meglio che quel metallo ne valga la pena, cazzo.

[G-1 aggrappa la maniglia della porta. Quando cerca di girarla, la maniglia si stacca e cade a terra.]

G-1: Un'ultima sfida eh? Non mi fermerai così facilmente.

[G-1 indietreggia prima di sbattere contro la porta, con la spalla. Lo ripete tre volte prima che la porta si apra cigolando. Quasi immediatamente, una cacofonia di suoni esplode da dietro la porta. Si sentono grida di animali feriti, oggetti che cadono e colpiscono il terreno, metallo che si incrina. Dopo un po' di tempo, i rumori cominciano a fermarsi, fino a diventare silenziosi. G-1 afferra con esitazione il lato della porta, aprendola lentamente.]

G-1: Oh…

goose.jpg
Fotogramma dalla telegamera di G-1.

[La porta si apre su un ecosistema sotterraneo, molto simile a quello in superficie. Guardando in alto si vede il cielo, nonostante SCP-359-A si trovi diversi metri sottoterra. In lontananza, si vede uno specchio d'acqua. Dalla prospettiva di G-1, la struttura sembra infinita.]

G-1: Oh no…

[In tutta SCP-359-A, le statue di animali sono presenti. Molte di esse erano raffigurate nel corso di attività mondane, mentre altre sembravano essere in uno stato di paura e panico. La maggior parte delle statue raffiguranti organismi aviari erano in volo e sembravano essersi schiantate al suolo.]

[Tutte le sculture erano coperte di ruggine ad eccezione dei loro occhi. I loro occhi potevano essere visti ancora in movimento.]

G-1: [Silenzio]

[G-1 copre e spegne la telecamera.]

[FINE LOG]

L'analisi delle sculture all'interno di SCP-359-A ha rivelato che erano tutte costruite esclusivamente con l'efesio, con gli occhi realizzati in argento. L'attuale teoria principale del team di ricerca di SCP-359 è che SCP-359-A ospitava un ecosistema composto da animali costruiti con l'efesio, e che l'improvvisa esposizione all'aria esterna, e quindi all'ossigeno, ha fatto sì che i costrutti si arrugginissero quasi istantaneamente. L'analisi delle piante all'interno di SCP-359-A rivelò che tutte erano state geneticamente modificate. Erano incapaci di fare la fotosintesi, ma ancora in grado di assorbire anidride carbonica.

lovers.jpg
Due costrutti di efesio situati all'interno di SCP-359-A.

Poiché l'efesio era già stato usato per animare queste sculture, non è vendibile dalla Fondazione. Nonostante ciò, i costrutti sono stati spostati da SCP-359-A e spediti all'Area-34.

I resti dei membri di Gamma-27 deceduti sono stati recuperati e hanno ricevuto un funerale adeguato. I resti di SCP-359 sono stati raccolti e spediti all'Area-34 per essere conservati. Il Sito-359 è attualmente in fase di smantellamento e i suoi beni sono stati trasferiti in altre strutture della Fondazione. SCP-359-A e il tunnel che porta ad esso sono stati risigillati, con un perimetro di sicurezza di base stabilito intorno ad esso.

La riclassificazione di SCP-359 e SCP-359-A a Smantellato è in corso.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License