SCP-346
voto: 0+x
iwantoneofthesetoo-1.jpg
SCP-346, detto "Pterry", nel palmo della mano della Dottoressa Rights.

Elemento #: SCP-346

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-346 deve essere tenuto in una gabbia per uccelli comprata al supermercato di almeno 1 metro di altezza e larga ogni lato 1,5 metri. Non è necessario tenerlo sotto chiave o altre misure di sicurezza in quanto SCP-346 non è più forte o intelligente di un normale parrocchetto. La gabbia di SCP-346 deve contenere almeno due scodelle per l'acqua con degli abbeveratoi che devono essere riempiti giornalmente e bisogna nutrirlo con una dieta a base di cinque o sei grilli vivi di taglia media una volta al giorno. La gabbietta di SCP-346 contiene anche un trespolo in legno naturale dove appolaiarsi, farsi le unghie e arrampicarsi, un nido scoperto (acquistato in un negozio per animali) foderato con del muschio e una cordicella con attaccati dei campanellini dai colori vivaci per il suo divertimento.

Il fondo della gabbietta di SCP-346 è ricoperto da una lettiera di mais biodegradabile e deve essere ripulita e sostituita ogni due settimane. Durante la pulizia, SCP-346 può essere tenuto in mano, consentendogli di volare in una stanza con la porta chiusa, o messo in un sacchetto di carta con un libro sopra l'apertura per tenerlo chiuso all'interno.

La gabbia di SCP-346 si trova nell'ufficio della Dottoressa Rights e non può essere spostata senza il suo permesso. Nonostante l'abitudine di SCP-346 di mordicchiare la punta delle dita e tirare le ciocche di capelli, non rappresenta alcun pericolo quando fugge e può essere recuperato, delicatamente, con una rete o con le mani.

Descrizione: SCP-346 è un piccolo esemplare di una famiglia non identificata di pterodattili - antichi rettili volanti. SCP-346 è grande circa quanto un piccolo pipistrello e possiede una struttura ossea molto leggera. Nonostante la testa, le ali e le zampe inferiori siano glabre, la maggior parte del corpo è ricoperta da una soffice peluria simile a una pelliccia, con la parte inferiore di colore scuro. L'origine di SCP-346 è sconosciuta e venne acquistato dall'Agente ██████████ in un piccolo negozio di animali in Brasile dove veniva venduto con il nome di "Kongo-mato".

Il proprietario del negozio d'animali affermò di non sapere da dove provenisse SCP-346, avendo comprato una partita di uova al mercato nero (delle quali solo una, SCP-346, si schiuse) credendo fossero di una rara specie di pappagalli. Alcune teorie suggeriscono che possa esserci una grande colonia di creature simili a SCP-346 da qualche parte in Sud America.

Le analisi hanno rivelato che SCP-346 è adulto ma sembra che abbia avuto uno sviluppo alquanto limitato a causa della malnutrizione e di essere cresciuto in una gabbia piccola e angusta. Inoltre, SCP-346 è un maschio e il personale che trova grazioso l'aspetto della piccola creatura lo ha soprannominato "Pterry".

SCP-346 si comporta in maniera simile agli uccelli e ai pipistrelli essendo attivo per lo più all'alba e al tramonto e volando energicamente per tutto lo spazio che gli è consentito, catturando insetti sia in aria che a terra e sui rami. SCP-346 cinguetta e squittisce in maniera simile agli uccelli e ai roditori ed emette i suoi versi quasi sempre la sera. Alcuni li descrivono come gradevoli, altri come irritanti.

Addendum: È stato proposto di effettuare ulteriori indagini sulla provenienza di SCP-346 nella speranza di trovare una grande colonia di creature simili, forse indicativo di una specie sopravvissuta del genere dei pterodattili o di uno strappo nello spazio-tempo.

SCP-346 deve essere tenuto a debita distanza da SCP-529 su richiesta della Dottoressa Rights.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License