SCP-301
voto: 0+x

Elemento#: SCP-301

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-301 deve essere tenuto in un bunker elettromagneticamente sigillato, sepolto sotto almeno dieci metri di terra per celare la sua posizione. Nel bunker devono essere sempre presenti non meno di quattro membri del personale di sicurezza di Livello 3, al fine di proteggere il sito e mantenere le misure di sicurezza automatiche. Il perimetro del bunker deve essere circondato con una recinzione con avvertimenti ufficiali per scoraggiare gli intrusi. Data la posizione remota di SCP-301, non è richiesta alcuna procedura di sicurezza supplementare.

Durante le sperimentazioni, tutto lo staff di ricerca e le attrezzature devono mantenere una distanza minima di almeno tre metri dai confini di SCP-301.

In caso di una violazione di contenimento, il personale in loco con l'opportuno nulla osta di sicurezza è autorizzato ad attuare il protocollo d'emergenza C-301. Tutti i possibili ingressi al bunker si sigilleranno automaticamente e rimarranno così a tempo indeterminato. Il protocollo d'emergenza C-301 può essere revocato solo da un comando di livello O5.

Descrizione: SCP-301 è una regione anomala, avente un diametro di circa tre metri, localizzata nel cuore del Parco Nazionale di ██████████. Ogniqualvolta della materia fisica entra in SCP-301, essa cessa temporaneamente di esistere. Dopo un ritardo di lunghezza variabile, la materia che era entrata in SCP-301 riapparirà in un altro luogo. La durata di questo ritardo è variabile: quella minima è di ██ secondi, mentre quella massima è di ███ minuti. L'esatta destinazione sembra essere un punto di vertice casuale su una griglia geodetica sovrapposta alla superficie della Terra. Ogni tappa di questo schema è lungo approssimativamente 20 km, risultando in ██████ possibili punti di destinazione.

Il modello prevalente del funzionamento di SCP-301 è che il teletrasporto avviene accedendo a una coincidente regione interspaziale che giace su un quadro di riferimento collegato al centro della Terra. SCP-301 è invisibile ad occhio nudo, ma è rilevabile attraverso altri spettri. SCP-301 emette inoltre passivamente energia elettromagnetica. Mentre non è dannosa per organismi viventi, essa interferisce con dispositivi elettronici non propriamente schermati, e potrebbe spiegare perché la fauna autoctona non si avventura vicino a SCP-301.

Mediante sperimentazioni, è stato scoperto che SCP-301 può ospitare qualsiasi tipo di materia fisica che raggiunga determinate dimensioni. L'oggetto con la massima dimensione che SCP-301 può ospitare non può essere più largo del suo diametro. C'è anche un limite minimo, anche se si basa sulla densità piuttosto che sulle dimensioni. Attualmente, gran parte dei gas e tutto ciò che si trova a un livello molecolare non sono affetti da SCP-301.

Per ulteriori dettagli, consultare i log degli esperimenti.

SCP-301 è stato scoperto quando si verificò un picco di sparizioni di turisti ed escursionisti nel Parco Nazionale di ██████████, e solo alcuni di essi sono stati riscoperti lontano dal luogo di sparizione. La Fondazione non ha agito fino a quando ha ricevuto segnalazioni su uno degli escursionisti dispersi, ritrovato a ████, Francia, e un altro vicino a ███████, nel Nuovo Galles del Sud, Australia.

Successive interviste con questi individui hanno prodotto descrizioni incoerenti sull'evento, anche dopo l'uso di ████████████████. Il soggetto 301-a-1 (recuperato a ████, Francia) ha descritto il trasferimento come una sensazione di galleggiamento, con un lieve slancio in avanti, accompagnato dal “suono di migliaia di enormi campane” e “da un odore tipo cane bagnato e legna che brucia”, ma senza ulteriori componenti sensoriali. Tuttavia, il soggetto 301-a-2 (recuperato vicino ███████, nel Nuovo Galles del Sud, Australia) descrive l'evento come una sensazione di galleggiamento senza sensazioni di movimento in avanti, ma includendo un “sapore di salato” e una “sensazione di formicolio, come un piede addormentato” su tutto il corpo, vedendo “cose filanti” che circondano il soggetto. Ad entrambi i soggetti sono stati somministrati amnesici di Classe A e sono stati rilasciati. Vedere il Documento 301-0184678- per una completa trascrizione delle interviste.

Durante la ricerca per l'anomalia al Parco Nazionale di ██████████, gli agenti █████ e ████ sono accidentalmente entrati in SCP-301. Sono scomparsi per approssimativamente ██ minuti, fino a quando il segnale dei loro trasmettitori di localizzazione d'emergenza è stato recuperato rispettivamento a ████ km e a ██ km dalla loro ultima posizione registrata. Il corpo dell'agente █████ è stato recuperato da una squadra di recupero in acque profonde 43 km a sud-est di ████████, India. L'agente ████ è stato recuperato vicino ████████, Angola, sofferente per l'esposizione, malaria e dissenteria amebica. Il personale della Fondazione è stato in grado di interrogare l'agente ████ prima che morisse. L'agente ████ ha descritto l'esperienza del teletrasporto come essere “spazzato via da una forte corrente” che “puzzava di merda”. Ha anche affermato di aver ”visto delle fiamme“, di aver udito ”sabbia che cadeva“ e di aver sentito un sapore di “zucchero, poi di sporcizia” in un ciclo continuo. L'agente ████ è morto due giorni dopo.

Sulla base della testimonianza dell'agente, SCP-301 è localizzato in una tratta d'escursionismo utilizzata regolarmente. La Fondazione ha deviato la tratta e costruito l'attuale struttura contenente SCP-301.

Dalle informazioni raccolte dai soggetti 301-a-1 e 301-a-2 e dall'agente ████, sembra che la regione interspaziale accessibile entrando in SCP-301 viene percepita in maniera differente da ogni soggetto. Questa esperienza può manifestarsi come una grossa varietà di fenomeni sensoriali, incluse sensazioni tattili, gustative, olfattive, visive, uditive e cinetiche. Vengono raccomandate sperimentazioni con personale di Classe D per studiare ulteriormente questo aspetto di SCP-301. Una selezione di analisi post-sperimentazione sono raccolte nel log dell'esperimento 301C.

Log dell'Esperimento 301A

Usando l'esplorazione a distanza insieme alla sperimentazione dal vivo, siamo riusciti a tracciare gran parte della rete geodetica seguita dal teletrasporto di SCP-301. Mentre ciò ha portato alla scoperta di un gran numero di siti che richiedono un monitoraggio da parte della Fondazione, molti di questi siti sono in località che rendono il loro monitoraggio una questione spinosa (decine di questi punti di uscita sono nel bel mezzo dell'oceano). - Dr. ████

Log dell'Esperimento 301B
Dopo aver aumentato le dimensioni del materiale dei test, abbiamo finalmente scoperto che SCP-301 non può accomodare oggetti più grandi di sé. Se un pezzo di materia che eccede il diametro di tre metri di SCP-301 viene posizionato al suo interno, non ci sarà nessun effetto. Ciò servirà per futuri protocolli di contenimento. C'è anche un limite minimo per quello che SCP-301 può accomodare. Abbiamo riempito la camera di contenimento con dei gas facilmente rilevabili, oltre a bombardare SCP-301 con particelle radioattive. Tuttavia, non ci sono prove che una di queste sostanze sia stata trasportata con successo. L'ipotesi prevalente è che il limite minimo di SCP-301 si basa sulla densità, piuttosto che sulle dimensioni: i solidi e i liquidi sono affetti mentre i gas e le singole molecole non lo sono. - Dr. ████

Log dell'Esperimento 301C

Le voci includono il numero identificativo del soggetto, il punto d'uscita e la durata del viaggio, seguiti da una lista delle principali sensazioni provate. Prego notare, che per fini di recupero tutti i soggetti erano equipaggiati con trasmettitori di localizzazione d'emergenza che riportano le coordinate GPS del soggetto a un satellite della Fondazione ogni 15 secondi da un qualunque punto della Terra.

Soggetto: D-05738
Punto d'uscita: ██████, Iowa, Stati Uniti d'America
Durata: ███ min

Cinetico: Nessuno
Visivo: Nessuno
Uditivo: Nessuno
Olfattivo: Nessuno
Tattile: Sensazione di tentacoli viscidi che si muovono sul corpo del soggetto.
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Nessuno


Soggetto: D-09983
Punto d'uscita: ██████████, Cina
Durata: ██ min

Cinetico: Sensazione di galleggiamento, come in sospensione su di un liquido.
Visivo: Un ambiente liquido rosso trasparente; il soggetto riporta molti oggetti simili a globuli rossi dai 3 ai 50 cm di diametro. Il soggetto riferisce anche di vedere un'ombra muoversi in lontananza.
Uditivo: Nessuno
Olfattivo: Nessuno
Tattile: Nessuno
Gustativo: Gusto ramato.
Note aggiuntive: Il soggetto riferisce di una sensazione di imminente affogamento durante il trasferimento.


Soggetto: D-25684
Punto d'uscita: ████████████, Messico
Durata: ███ secondi

Cinetico: Sensazione di “volo” rapido.
Visivo: Il soggetto riporta di vedere il terreno che avrebbero normalmente percorso raggiungere il punto finale del processo di teletrasporto; riferisce anche di non essere stato in grado di vedere il proprio corpo. Vedi sotto.
Uditivo: Vento impetuoso.
Olfattivo: Pane fresco.
Tattile: Nessuno
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Il soggetto riferisce di aver anche visto una varietà di organismi semi-trasparenti durante il transito. Queste creature [DATI CANCELLATI].


Soggetto: D-56001
Punto d'uscita: ██████████, Germania
Durata: █ minuto

Cinetico: Nessuno
Visivo: Nessuno
Uditivo: Nessuno
Olfattivo: Nessuno
Tattile: Nessuno
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Il soggetto recuperato manifesta una forte schizofrenia intervallata da lunghi periodi di catatonia. Questa è la prima volta che l'esposizione a SCP-301 ha condotto a un tale livello di trauma mentale.


Soggetto: D-56187
Punto d'uscita: Vicino ████████, Brasile
Durata: ██ secondi

Cinetico: Gentile movimento in avanti.
Visivo: Sconosciuto; il soggetto viene reso cieco e non può ricordare nessuno stimolo visivo durante la permanenza in SCP-301.
Uditivo: Nessuno
Olfattivo: Nessuno
Tattile: Punti freddi in movimento sul braccio sinistro.
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Primo caso di esposizione a SCP-301 che provoca un cambiamento fisico nel soggetto.


Soggetto: D-58092
Punto d'uscita: Vicino ██████, Laos
Durata: ██ min

Cinetico: Caduta libera.
Visivo: Nessuno
Uditivo: Una scala multi tonale in ripetizione; lo staff della Fondazione sta attualmente tentando di ricreare questa scala.
Olfattivo: Acido acetico (aceto).
Tattile: Nessuno
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Attraverso i sensori viene riportato un ritardo di ██ secondi fra l'entrata del soggetto in SCP-301 e la sua ricomparsa a destinazione; D-58092 insiste di essere stata in SCP-301 per "diversi giorni". La possibilità di un effetto di dilatazione temporale deve essere posta sotto esame.


Soggetto: D-60014
Punto d'uscita: Vicino ███████, Canada
Durata: ██ secondi

Cinetico: Sensazione di “volo”; descritto come “stranamente lento”.
Visivo: Il soggetto riporta di aver visto un numero imprecisato di ingranaggi ad incastro.
Uditivo: Ingranaggi in movimento.
Olfattivo: Olio per auto.
Tattile: Nessuno
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Al ritorno, il soggetto ha manifestato un insolito fascino per i macchinari. Tre giorni dopo il soggetto D-60014 ha iniziato a chiedere al personale riguardo alcuni SCP meccanici, inclusi SCP-███, SCP-███, SCP-███ e SCP-███, mostrando di conoscere cose che solamente lo staff di Livello 4 o superiore potrebbe sapere. Il soggetto è stato interrogato ed eliminato 15 giorni prima del previsto.


Soggetto: D-60445
Punto d'uscita: Vicino ██████████████, Siberia, Russia
Durata: ██ min

Cinetico: Sconosciuto
Visivo: Sconosciuto
Uditivo: Sconosciuto
Olfattivo: Sconosciuto
Tattile: Sconosciuto
Gustativo: Sconosciuto
Note aggiuntive: Il soggetto è stato ritrovato diviso in due lungo il piano coronale. Cause sconosciute.


Soggetto: D-61429
Punto d'uscita: Vicino █████, Florida, Stati Uniti d'America
Durata: ██ minuti

Cinetico: Galleggiamento
Visivo: Una luce bianca, abbastanza intensa da causare dolore.
Uditivo: Voci urlanti, “come se tutte le persone del mondo mi stessero gridando contro contemporaneamente”. Non è stato possibile distinguere nessuna singola parola.
Olfattivo: Nessuno
Tattile: Dolore su tutto il corpo, descritto come “aghi roventi che mi punzecchiavano dappertutto”.
Gustativo: Nessuno
Note aggiuntive: Il soggetto riferisce di essere stato “guardato” e “giudicato” da entità sconosciute.


Soggetto: D-62225
Punto d'uscita: Vicino █████, Niger
Durata: ███ minuti

Cinetico: Sconosciuto
Visivo: Sconosciuto
Uditivo: Sconosciuto
Olfattivo: Sconosciuto
Tattile: Sconosciuto
Gustativo: Sconosciuto
Note aggiuntive: Diverse forme di vita del tipo descritto da D-25684 appaiono insieme al soggetto. Il soggetto viene ucciso e le forme di vita [DATI CANCELLATI]. L'area viene sterilizzata.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License