SCP-3001
voto: +3+x
blank.png

Elemento #: SCP-3001

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Per prevenire ulteriori accessi accidentali in SCP-3001, tutta la tecnologia di manipolazione della realtà della Fondazione sarà potenziata/modificata con diversi dispositivi di protezione di nuova generazione per evitare la creazione di wormhole di Classe-C "Entrata Difettosa". Mentre la conoscenza di SCP-3001 è disponibile per il personale di qualsiasi livello che desideri saperne di più al riguardo, la ricerca e la sperimentazione con SCP-3001 e la sua tecnologia associata è strettamente limitata al personale di Livello 3 e superiore, con una speciale designazione di autorizzazione concessa dai Siti 120, 121, 124 e 133.

Descrizione: SCP-3001 è un ipotetico paradosso parallelo/tascabile "non-dimensionale" accessibile attraverso la creazione di un momentaneo wormhole di Classe.C "Entrata Difettosa".1 Pur essendo considerato un universo parallelo che si estende all'infinito, SCP-3001 è quasi completamente privo di materia e ha un livello di Hume estremamente basso di 0,032,2 che contraddicono le Leggi della Realtà di Kejel con la relazione tra gli Hume e lo spazio-tempo. Questo fenomeno fa deteriorare la materia al suo interno ad un tasso estremamente basso, e danni che altrimenti si rivelerebbero fatali non impediscono alcuna funzione biologica/elettronica; le simulazioni suggeriscono che un organismo può perdere più del 70% del tessuto corporeo e continuare a funzionare normalmente, fintanto che rimanga almeno il 40% del cervello. Tuttavia, l'esposizione prolungata farà sì che tale materia si avvicini gradualmente al livello di Hume di SCP-3001, con conseguente grave danno tissutale e strutturale, dato che il campo di Hume della materia comincia a disintegrarsi.

SCP-3001 è stato inizialmente scoperto il 2 gennaio 2000 presso il Sito-120, una struttura dedicata al collaudo e al contenimento della tecnologia di manipolazione della realtà. Il Dr. Robert Scranton e sua moglie, la Dt. ssa Anna Lang erano ricercatori capo al Sito-120, e stavano sviluppando un dispositivo sperimentale, chiamato "Stabilizzatore Lang-Scranton" (SLS).3 Il Dr. Scranton è stato trasportato in SCP-3001 dopo che un'inaspettata attività sismica ha danneggiato diverse SLS attive nel Laboratorio di Realtà A del Sito-120.

Inizialmente presunto morto, il Dr. Scranton è sopravvissuto in SCP-3001 per almeno cinque anni, 11 mesi e 21 giorni. Durante questo periodo, è stato in grado di registrare le sue esperienze e osservazioni all'interno di SCP-3001 attraverso un pannello di controllo SLS in qualche modo funzionante, che è stato portato in SCP-3001 con lui attraverso il wormhole di Classe-C "Entrata Difettosa". Queste registrazioni sono state successivamente recuperate al ritorno improvviso del pannello, un effetto collaterale inaspettato dovuto alla sperimentazione di una migliore tecnologia di manipolazione della realtà; queste registrazioni sono alla base dello studio di SCP-3001. Nonostante lo sviluppo di nuove tecnologie, il recupero e la reintegrazione del Dr. Scranton non ha avuto successo. I suoi attuali stati fisici e mentali, se è ancora vivo, sono sconosciuti. [Ulteriori informazioni sul possibile recupero del Dr. Scranton sono in fase di revisione da parte del Comitato Etico.] Qui di seguito sono riportate le trascrizioni dei registri del Dr. Scranton.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License