SCP-293
voto: 0+x
116014001_94d2044dc3.jpg

"Mr. Prespot" - Oggetto affetto da SCP-293. Recuperato in seguito al suicidio del soggetto.

Elemento#: SCP-293

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: Ogni oggetto sotto l'effetto di SCP-293 deve essere contenuto in un contenitore opaco e sigillato, quando non sottoposto a test. Ogni oggetto scoperto ad influenzare membri dello staff o soggetti non in corso di test deve essere distrutto immediatamente. Ogni attività anomala di oggetti affetti da SCP-293 deve essere riportata al Comando il prima possibile.

Chiunque interagisca con un oggetto affetto da SCP-293 deve farlo solo ad intervalli di 30 minuti, a distanza di una settimana per ogni interazione. Questo include maneggiare, osservare (ad occhio nudo, via camera o qualsiasi altro strumento di registrazione), fare test, ed ogni altra attività che può portare oggetti affetti da SCP-293 a contatto con degli umani.

Tutti i membri dello staff che lavorano a contatto con oggetti affetti da SCP-293 devono essere soggetti a valutazione psicologica tre volte a settimana, iniziando due settimane prima dell'interazione, ed estesa a tre settimane dopo la fine dell'interazione. Lo staff si deve anche sottoporre a qualsiasi test aggiuntivo ordinato dal Comando. Chiunque venga trovato essere sotto l'influsso di SCP-293 deve essere sottoposto immediatamente a quarantena, e l'oggetto che causa l'affezione distrutto.

Ogni strumento utilizzato per interagire con un oggetto affetto da SCP-293 deve essere decommissionato dopo una settimana.

Descrizione:SCP-293 è correntemente ritenuto essere una forza o una presenza intangibile. Sono state sollevate delle ipotesi riguardo una possibile intelligenza dietro SCP-293 alla luce dei comportamenti dei soggetti influenzati da esso; ad ogni modo, esse rimangono ad oggi infondate. SCP-293 è rilevabile principalmente attraverso gli effetti che ha sull'essere umano ed i suoi comportamenti, ed in casi avanzati attraverso una debole interferenza acustica. Questa mancanza di forma fisica è il problema maggiore per la rilevazione di SCP-293, in quanto è impossibile rilevare se un oggetto o una persona sia "infetta" da SCP-293 senza un'osservazione a lungo termine.

SCP-293 si "lega" con oggetti fisici, nella maggior parte dei casi piccoli e leggeri; ad ogni modo, non è completamente sconosciuto che il fenomeno si presenti in oggetti più grandi quali macchine, alberi e, in un caso, anche un edificio residenziale di due piani. SCP-293 si diffonderà su altri oggetti se essi sono lasciati nelle rispettive prossimità (2 metri o meno) per alcune settimane. SCP-293 non sembra "legarsi" ad esseri viventi e i suoi effetti sono rilevabili solo sugli umani. È sconosciuto come SCP-293 si diffonda tra gli oggetti, o con quali criteri scelga a quale "legarsi"; sembra comunque avere una predilezione per oggetti che possono essere facilmente trasportati ed utilizzati da mani umane.

item%20178.jpg

Oggetto #103-293: recuperato dopo il fallimento del contenimeto sul sito di SCP-293

SCP-293 stimola in chi ne viene posto sotto gli effetti lo sviluppo di una progressiva ossessione nei confronti dell'oggetto "legato" a SCP-293. Questo processo sembra accelerato dall'osservazione e dal contatto prolungato con l'oggetto. I soggetti diventeranno rapidamente isolati ed antisociali, reagendo violentemente verso chiunque tenti di rimuovere o toglier loro l'oggetto. Le azioni che i soggetti rivolgono verso gli oggetti inizieranno ad assumere aspetti "genitoriali" nel 78% dei casi, con il soggetto che culla, pulisce e presta attenzione ad esso come se questi non fosse un oggetto inanimato. Tentativi di interrompere questi atteggiamenti o far notare la loro insensatezza causerà l'entrata dei soggetti in un estremo stato di paura, depressione o rabbia, che persiste per un esteso periodo di tempo.

In molti casi, l'ossessione ed il ciclo rituale di SCP-293 arriveranno ad un punto in cui sarà impossibile per il soggetto lo svolgimento delle normali attività, poichè avrà costante bisogno del contatto con l'oggetto affetto da SCP-293. I soggetti mostreranno un progressivo e marcato peggioramento della capacità di eseguire un semplice compito come preparare del cibo, lavarsi o dormire. Nel 22% dei casi in cui non si osservano atteggiamenti "genitoriali" verso un oggetto affetto da SCP-293, i soggetti potrebbero iniziare ad avere atteggiamenti dannosi ed autolesionisti, convinti di aver ricevuto ordine di attuarli. Degradazione fisica e mentale sono ritenute essere strettamente collegate alle cause di morte in entrambi i casi.

Tentatare di togliere l'oggetto dal soggetto porteranno quest'ultimo ad entrare in uno stato di paura, violenza, depressione, isteria ed altri stati mentali alterati. Questi "episodi" sono impossibili da sedare, se non con la restituzione dell'oggetto od una sua separazione della durata di diversi mesi. I soggetti diventeranno sempre più assenti ed isterici più tempo passano separati, e attaccheranno violentemente gli altri pur di riacquisire l'oggetto. I soggetti tenteranno spesso il suicidio dopo qualche giorno di separazione, o di perdita, dell'oggetto affetto da SCP-293.

La Fondazione è attualmente in possesso di 182 oggetti sotto l'effetto di SCP-293. È sconosciuto quanti oggetti nel mondo siano attualmente sotto gli effetti di SCP-293, inoltre sono in corso accertamenti circa la sua relazione con altri SCP ed il suo coinvolgimento come motivazione in molti casi di omicidio.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License