SCP-273
voto: 0+x
SCP-273.gif
SCP-273

Elemento #: SCP-273

Classe Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-273 é rinchiuso in una stanza di 5x10m, metà è spazio privato del soggetto.
La maggior parte della struttura e dei materiali all’interno non sono infiammabili e non sono in grado di trasmettere calore. Sono ammessi un sacco a pelo e altro arredo, ammesso che rimangano nell’area privata di SCP-273, e che tutti i pasti vengano consumati nell'area accessibile.
Tutte le finestre nell’area di sorveglianza sono composte da vetro tagliafuoco con uno spessore di 1 cm con un divario nel mezzo.
I sensori di calore a infrarossi nell’area di sorveglianza produrranno un allarme nel caso in cui la temperatura oltrepassi i 50°C.
Lo staff è obbligato ad evacuare la stanza nel caso ciò avvenga.
Ogni 12 ore deve essere portata della carne cruda dal peso minimo di 2,5kg nella stanza di SCP-273.
Nel caso SCP-273 lo richieda, deve essere portato cibo di qualsiasi tipo nella sua stanza, purché esso mantenga una buona condotta.
Ogni abbigliamento provvisto a SCP-273 deve essere resistente al fuoco o a basso prezzo.
Nessuno può avvicinarsi a SCP-273 se esso non ha consumato il suo pasto di 2,5kg di carne cruda nelle ultime 12 ore.
Visto l'incidente 273-02, le bevande alcoliche che superano il livello del 50% d'alcol non possono varcare la soglia della stanza di SCP-273.
Tutto lo staff che incontra SCP-273 non deve essere armato con misure di difesa pericolose. Non deve essere usato nessun tipo di arma letale.

Descrizione: SCP-273 sembra essere una donna di mezza età di origini indiane.
Esami del DNA e test medici indicano che SCP-273 è umana sotto ogni aspetto, a parte l’anormalità del soggetto.
SCP-273 non sente bisogno di mangiare o bere, ma è perfettamente in grado di farlo.
Generalmente SCP-273 dimostra volontà nel cooperare con le richieste e il contenimento alla Fondazione.
SCP-273 soffre di una cosa che lei descrive come "fame", che consiste in una regolare dose di 2.5kg di cibo ogni 12 ore.
Questa fame la sazia tramite una forma di remota combustione.
Ciò non produce delle fiamme visibili, ma ossida il soggetto dall’esterno finché non lo riduce in un cumulo di cenere bianca.
I metalli non vengono consumati, eccetto sotto speciali circostanze (Vedi rapporto incidente 273-03).
Quando testata, questa fame dimostra una preferenza verso la carne rispetto a una qualsiasi altra forma organica, specialmente di esseri umani viventi.
SCP-273 non dimostra alcun segno di controllo sulla sua sazietà, e si sconvolge quando consuma animali ancora in vita.
Con l'ordine di dover essere testata dal personale di classe D, SCP-273 urlò [DATI CANCELLATI], si ritirò nell’angolo del suo spazio privato e si rifiutò di andare nell’altra parte della stanza per le successive 12 ore.

Addendum 273-02: In caso di morte di SCP-273, il corpo diventa il centro di un ampia conflagrazione segnalata da una colonna di fuoco centrale di approssimativamente 1m in larghezza che si estende molto più in alto.
Dopo il calar delle prime fiamme, tutto ciò che rimane del corpo di SCP-273 è un mucchio di cenere bianca, circondato da delle fioche fiamme blu.
La fiamma non è estinguibile nemmeno in mancanza di ossigeno e non esige nessun tipo di carburante.
Dopo diverse ore, il corpo di SCP-273 si riforma lentamente dalle proprie ceneri consumando qualsiasi materiale "crudo" nelle vicinanze, inclusa l'aria circostante.
In questo stato, è stato osservato anche un consumo di materiale inorganico.
Il nuovo corpo è tale e quale al precedente, in tutti i sensi, con nessuna traccia di ferite o segni di alcun genere. Quando SCP-273 si è completamente rigenerata, si sveglia, senza alcun ricordo riguardante gli eventi antecedenti alla sua morte recente.

Rapporto incidente 273-01
Data: ██/0█/19██
Luogo: [DATI CANCELLATI]
La Fondazione ricevette dei rapporti riguardanti una sottile colonna di fuoco superiore ai 70m di altezza, che provocò incendi, data la vicinanza con ████████████████. Vista l'anormale forma e durata della fiamma, una piccola SSM fu piazzata sul luogo.
Furono ritrovati i corpi di due caucasici deceduti nel luogo da cui proveniva il fuoco, un maschio e una femmina, le cause della morte furono in seguito confermate essere ustioni di 3° grado. SCP-273 fu poco dopo trovata senza vestiti e coperta di cenere sopra ad una carcassa di cervo, che emanava anomale quantità di calore. La carcassa si sbriciolò in cenere e carbone al contatto.
SCP-273 cooperò, e seguì gli SSM. SCP-273 fu in seguito trasportata al Sito-██ per la valutazione e il contenimento.


Parte trascritta dall’intervista con SCP-273:

Intervistatore: Dr. ████
Prefazione: SCP-273 fu ottenuta il giorno precedente e introdotta in una cella di contenimento temporanea nel Sito-██.
Una videocamera fu situata dietro al Dr. ████ per provvedere delle registrazioni visive dell’intervista.

SCP-273: Stai dicendo, quindi, che io sarò al sicuro qui. Lontano dalle persone.
Dr. ████: Sì, 273.
SCP-273: Grazie. Comunque, il mio nome é ███████████. Usate quello piuttosto.
Dr. ████: Annotato. [interrompe, si sente il voltare di diversi fogli.]
Cos'e la prima cosa che ricordi da quando eri giovane?
SCP-273: [lunga interruzione, seguita da un respiro tagliente] Mi sono svegliata circondata da fiamme e ricoperta di cenere. É stata la prima volta, credo.
Dr. ████: Non ricordi nulla prima di quello? Quanto tempo é passato da allora? Quanti anni avevi?
SCP-273: Non é possibile fare una domanda alla volta?
Dr. ████: Rispondi alle domande, per favore.
SCP-273: Io, io non ricordo. É stato tanto tempo fa. Probabilmente [DATI CANCELLATI].
Dr. ████: E quanti anni avevi?
SCP-273: 3█ anni, per quanto mi ricordi. E [interrompe] credo di aver fatto un grande errore. Probabilmente è per quello che sono diventata quello che sono ora.
Dr. ████: E che cosa sei adesso?
SCP-273: Un demone.

Nota: La trascrizione dell'intervista omette 3 minuti e 7 secondi dall'inizio e tutto quello dopo l’ultima riga per un motivo preciso.
É necessario il livello di autorizzazione 3 o superiore per accedere alle registrazioni originali.

Le uniche informazioni divulgabili sul frammento omesso sono:

_ SCP-273 ha ammesso di aver ucciso involontariamente i due soggetti trovati vicino al suo punto di estrazione;
_ SCP-273 ha anche identificato le due vittime come vecchi amici.

I membri dello staff che lavorano o osservano SCP-273 devono ricordare questo fatto e le procedure per lavorare sugli SCP umanoidi in generale.

Dr. ████


Rapporto incidente 273-02:
Data: ██/1█/20██
Luogo: Sito-██
Gli agenti █████ e ██████ entrarono nello spazio chiuso di SCP-273 con l’intento di fare domande riguardo a ████████████. Data la sua collaborazione, SCP-273 è stata premiata con una bottiglia di Bacardi 151 per uso personale, donata dall’agente █████. Sono passate 12 ore e 37 minuti dall’ultimo pasto. All'entrata degli agenti, SCP-273 pretese il loro congedo. Gli agenti non uscirono, SCP-273 cominciò ad agitarsi, urlando e gesticolando freneticamente. Meno di un secondo dopo che la porta venisse chiusa, la bottiglia di Bacardi iniziò a [DATI CANCELLATI].
Subito dopo [DATI CANCELLATI] danno estremo allo spazio privato di SCP-273 e all’area di sorveglianza per via delle fiamme. Le temperature registrate superarono i ████ gradi Celsius. La morte dell’agente █████ verrà maneggiata come una normale procedura. L’agente ██████ è ancora in ricovero.
Le ceneri di SCP-273 sono state in seguito contenute in una tenuta d’aria, a prova di fuoco. La stanza deve essere riparata per il contenimento di altri SCP.

Rapporto incidente 273-03:
Data: ██/2█/20██
Luogo: Sito-██
La tenuta a prova di fuoco si è rivelata inefficace nel contenere SCP-273.
Seri danni corrosivi all’interno e ai cardini portarono ad una breccia nel contenimento, seguito da una rinascita di SCP-273. All'interno della stanza furono lasciati 3kg di carne cruda, e venne chiusa la porta.
Al risveglio, SCP-273 apparve disorientata, tuttavia consumò il pasto come previsto. SCP-273 chiese di ritornare nella sua stanza originale. L’area fu riparata, e questa richiesta fu esaudita immediatamente.

Addendum 273-03-1:
L'attività di SCP-273 cambiò drasticamente dopo l’incidente. Lascia raramente il suo spazio privato a parte per i suoi pasti quotidiani, e si rifiuta di parlare.
La sorveglianza che usa ███████ mostra che SCP-273 si muove raramente quando è da sola, spesso dorme o rimane seduta contro a un muro. Mostra dei classici segni di depressione, nonostante non dimostri avere nessun sintomo evidente.
Si raccomanda una accurata osservazione per eventuali modifiche nel comportamento.

scp
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License