SCP-268
voto: +1+x
Hat.jpg

SCP-268

Elemento #: SCP-268

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-268 va conservato all'interno di [DATI CANCELLATI], poiché si ritiene che le possibilità che venga usato per facilitare la fuga di personale o di SCP umanoidi sia troppo alta. Tuttavia, la possibilità di utilizzo da parte di agenti sul campo è in fase di approvazione. Vedi Addendum 268-05.

Descrizione: SCP-268 è un cappello a coppola di lana, cui modello e fattura appaiono di origine Irlandese. Basandosi sullo stile e il materiale, si stima che l'oggetto sia stato prodotto fra la fine del 1800 e l'inizio del 1900, nonostante le analisi della fibra non hanno fornito risultati soddisfacenti al riguardo. L'unico segno particolare presente sul cappello è un'etichetta recante la scritta "Il Giardino è la Casa del Serpente." in Irlandese Medio; vi è però motivo di credere che l'etichetta sia stata cucita sul cappello solo recentemente.

A causa della natura dell'oggetto, i test si sono rivelati estremamente complicati: SCP-268 appare come un normale cappello finché non viene indossato, ma nel momento in cui qualcuno lo indossi egli diventa immediatamente oggetto di poco interesse. Il soggetto diventa difficile da ricordare, viene facilmente ignorato o "dato per scontato" da qualsiasi osservatore. In seguito, se richiesto specificamente, un osservatore è in grado di ricordare di aver visto il soggetto, ma non è in grado di fornirne nessuna descrizione diversa da "un uomo con un cappello". In generale, gli osservatori tendono ad avere la netta sensazione che il soggetto fosse qualcuno che "era dove doveva essere", e che quindi non fosse degno di nota.

Durante i test iniziali i ricercatori si dimenticarono completamente di quello che dovevano osservare all'interno della camera di contenimento, e fu solo dopo che il personale di Classe D che indossava SCP-268 parlò ad alta voce che venne nuovamente preso in considerazione. Rimuovere l'artefatto, parlare o causare contatto fisico con l'osservatore sembrano essere gli unici modi con cui un soggetto che indossa SCP-268 diventa in grado di riportare l'attenzione su di sé. Dopo che un osservatore si è "accorto" di un individuo che indossa SCP-268, questo tornerà gradualmente a ignorare il soggetto, a meno che quest'ultimo non si faccia notare costantemente.

Ulteriori ricerche hanno rivelato che se un soggetto indossa SCP-268 per più di venti ore cumulative i suoi effetti iniziano a diventare permanenti, seppur con potenza ridotta, anche mentre il soggetto non indossa l'artefatto; i test effettuati su questo particolare aspetto sono stati eseguiti con particolare cautela onde evitare delle brecce di contenimento, ma un incidente [vedi Addendum 268-04] ha dimostrato che se SCP-268 è indossato abbastanza a lungo, l'effetto diventa permanente e irreversibile.

Le ricerche non sono ancora in grado di determinare se SCP-268 possa avere effetto sui sistemi elettronici: coloro che osservano un soggetto che indossa SCP-268 attraverso un mezzo elettronico hanno comunque difficoltà ad accorgersi della sua esistenza e, quando il soggetto viene notato, riferiscono di non riuscire comunque a vedere il volto dell'individuo in questione; chiunque osservi una foto di un soggetto che indossa SCP-268 afferma che questa è "sfocata", e i media digitali, come video di telecamere di sorveglianza, appaiono "sgranati e fuori fuoco". I ricercatori non sono ancora riusciti a stabilire se tali alterazioni siano effettivamente presenti o se esse siano solo frutto della percezione dagli osservatori sotto l'influsso delle proprietà di SCP-268. È comunque da tenere in considerazione che nonostante risulti complesso riprendere SCP-268 con dispositivi elettronici, i sensori di movimento, peso, calore e altri dispositivi simili funzionano correttamente nel rilevare un individuo che indossa SCP-268.

Addendum 268-01: Sono state osservate delle somiglianze tra SCP-268 e SCP-180. SCP-268 non sembra però funzionare su oggetti inanimati e, cosa più importante, non ruba l'identità del suo "ospite". Per quanto SCP-180 renda irriconoscibile il suo ospite dopo che SCP-180 stesso è stato rimosso e piazzato su un altro oggetto, questo sembrerebbe essere solo un effetto collaterale della sua funzione principale di furto e trasferimento d'identità, mentre si può dire invece che SCP-268 "rubi" l'identità di chi lo indossa per un lungo periodo, in quanto il soggetto viene irrimediabilmente dimenticato. Queste somiglianze hanno dato adito a diverse speculazioni riguardo la possibile natura comune dei due oggetti, nonostante rimanga la possibilità che le somiglianze siano puramente casuali.

Addendum 268-02: Su richiesta dell'Agente ███████, e con l'approvazione del Dr. █████████ e del Dr. Klein, SCP-268 è attualmente utilizzato in servizio attivo dagli agenti sul campo. I risultati fino ad ora ottenuti sono positivi.

Addendum 268-03: La ricerca sul campo è stata sospesa. Nonostante l'Agente ███████ risulti nel libro paga e negli archivi, nessun membro del personale del Sito ██ o di altre strutture della Fondazione è in grado di ricordarsi dell'esistenza dell'Agente ███████. Ulteriori test saranno da effettuare esclusivamente su personale di Classe D, e comunque su nessun individuo per più di dieci ore.

Addendum 268-04: L'effetto di SCP-268 sembra rafforzarsi e diventare permanente se un individuo indossa l'artefatto per lunghi periodi di tempo cumulativamente. C'è una spiccata differenza nell'efficacia di SCP-268 su qualcuno che lo indossa per la prima volta rispetto a qualcuno che lo ha già indossato per almeno cinque ore in altre occasioni: ad esempio, per chi non ha mai indossato il cappello è sufficiente parlare per annullarne l'effetto. Invece, chi ha indossato SCP-268 in diverse occasioni per lunghi periodi di tempo sembra essere in grado di porre domande e ricevere risposte da eventuali osservatori, senza che questi siano poi in grado di ricordarsi dell'accaduto. Durante un test, uno dei soggetti che aveva indossato l'artefatto per oltre 15 ore è riuscito, chiedendola al personale presente, ad ottenere la password della camera di test, rischiando di causare una breccia di contenimento e una fuga di personale di Classe D. Il personale di sicurezza in questione, interrogato, ha affermato di non ricordare di aver fornite questa informazione. - Dr. Klein

Addendum 268-05: In data ██/██/████, SCP-268 risulta scomparso. La mancanza dell'artefatto è stata notata in mattinata dall'Agente █████ e dai ricercatori, e al suo posto è stata trovata una nota che leggeva "Grazie, mi serviva il mio cappello. ~ L.S." Un'investigazione su larga scala di questa breccia nella sicurezza sarà effettuata da data ██/██/████. Fare riferimento a [DATI CANCELLATI].

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License