SCP-2256
voto: +3+x

Elemento #: SCP-2256

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Le informazioni riguardanti SCP-2256 sono soggette a un effetto progressivo antimemetico di corrosione. Tale corrosione avviene a ritmi diversi a seconda del livello di dettaglio/accuratezza delle informazioni e della complessità fisica del sistema di memorizzazione: relazioni approfondite, fotografie e dati memorizzati elettronicamente si deteriorano rapidamente; descrizioni sommarie, disegni e documenti a matita lo fanno lentamente.

Pertanto, questa voce del database deve descrivere SCP-2256 solo con termini generici. Le informazioni dettagliate riguardanti l'aspetto, la discendenza evolutiva teorizzata, la biologia, la dieta, il comportamento, i versi, il ciclo vitale, l'intelligenza, il ruolo ecologico e il valore culturale di SCP-2256 devono essere conservate in forma cartacea nel Sito 19, archivio 1-053. Il tasso di corrosione di entrambe le fonti dei dati deve essere monitorato scrupolosamente, malgrado ad oggi non si conosca alcun modo per arrestare o invalidare tale deterioramento.

Anche se questi effetti antimemetici persistono e giustificano la classificazione Euclid, SCP-2256 in quanto tale si è estinto e non richiede nessuna procedura speciale di contenimento.

Descrizione: SCP-2256 (Cryptomorpha gigantes) è una specie di gigafauna che era endemica del Pacifico meridionale, vicino alle isole della Polinesia. SCP-2256 era una delle pochissime specie registrate di cui si è a conoscenza che abbia sviluppato un rudimentale camuffamento "antimemetico"/percettivo, rendendola quasi impossibile da percepire o da ricordare per gli altri esseri senzienti; si ipotizza che questo adattamento si sia sviluppato per poter eludere i predatori.

SCP-2256 era la specie vivente più grande mai vissuta sulla Terra. Simili a giraffe o brachiosauri affusolati e slanciati, gli esemplari adulti della specie arrivavano a oltre 1000 metri di altezza. Il loro peso non superava le 4 tonnellate, che veniva per la maggior parte "camuffato" con un adattamento molto simile. Con le estremità larghe delle loro zampe concave erano capaci di muoversi direttamente sulla superficie dell'oceano senza sprofondare.

Le istanze di SCP-2256 attraversavano l'oceano da soli o in ██████ di 2 fino a un massimo di 2000 individui. Erano restii ad avvicinarsi alla terraferma, specie alle isole abitate, restando solitamente a più di 30 chilometri dalla costa; per via della loro altezza, erano visibili all'orizzonte da questa distanza.

Acquisizione: I nativi polinesiani dell'isola di Maikiti usavano una sostanza chiamata teùkoka per scopi ricreativi e religiosi; oltre a un leggero effetto psichedelico, questa droga aveva delle proprietà mnestiche che reprimevano gli effetti antimemetici e rendevano in questo modo le entità camuffate più facili da vedere e ricordare. Pertanto, i maikitiani sono stati per centinaia di anni l'unico popolo in grado di vedere SCP-2256. Nella mitologia maikitiana, le istanze di SCP-2256 erano spiriti erranti a cui gli dei avevano incaricato di proteggere l'orizzonte, per assicurarsi che il cielo e il mare non si mescolassero. Venivano caratterizzati come benevoli e amichevoli, ma poco intelligenti e spesso incapaci di assolvere ai loro compiti, provocando così l'insorgenza di tempeste e tifoni. Venivano chiamati polo'ongakau, "coloro che camminano molto lentamente".

Nel 1991, uno studio biochimico interno rivelò che la composizione chimica della teùkoka possedeva una forte somiglianza con quella del mnestico di classe W della Fondazione. Venne dato il compito a un antropologo della Fondazione di approfondire ██ leggenda maikitiana e divenne il primo straniero a osservare ███-2256. Fu subito ███████████ sull'isola una ████████ di osservazione per studiare le creature. Le analisi di contenimento di routine appurarono che SCP-2256 era di classe Safe e non richiedeva alcuna procedura speciale di contenimento né una particolare ██████████ ███ la segretezza.

Storia: SCP-████ ha subito dimostrato di essere impossibile da documentare fotograficamente. I negativi in cui erano immortalati gli esemplari sbiadivano fino a diventare completamente trasparenti nell'████ ██ pochi minuti. Un simile ███████ di deterioramento ███████ influenzò filmati, registrazioni sonore, pellicole, copie digitali ed elettroniche, ███. La squadra di osservazione riportò subito la maggior parte del loro equipaggiamento al magazzino e continuò usando █████ e matite. All'epoca ██ credeva che tali appunti potessero essere conservati permanentemente in maniera efficace.

La popolazione di SCP-2256 calò leggermente nel 1992 e nel 1993, per poi diminuire drasticamente dal 1994 in poi. Sono stati osservati una serie di fattori che hanno contribuito a ciò: malattie, infertilità e un ███████ del tasso di morti prenatali.

Nel 2002, venne sviluppato un generatore di campo in grado di penetrare e neutralizzare la █████████ antimemetica di SCP-2256, permettendo di fotografarli con mezzi convenzionali. La prima e unica foto a distanza ravvicinata di una delle creature la uccise all'instante. Si giunse alla conclusione che l'osservazione diretta di SCP-2256 è dannosa per ████. Si ritiene che questo adattamento si sia sviluppato come mezzo per rilevare i predatori, così come la copertura antimemetica li proteggeva da essi. L'uso ███ generatore di █████ fu immediatamente limitato.

In seguito venne ipotizzato che l'osservazione passiva in corso degli esemplari da parte della Fondazione era abbastanza intensa da avere effetti dannosi su SCP-2256 e che era ██████ che stava portando la specie ███'estinzione. I pareri differivano ampiamente ████ veridicità di questa ipotesi, ██ quanto dovesse essere testata con cura e su cosa si sarebbe ██████ fare. Vennero ██████████ diverse opzioni polarizzate, inclusi il ████████ sterminio di ███-████ per preservare i dati e la cancellazione completa dei dati per preservare ███-2256. ███ ██ █████████ nessuna conclusione definitiva.

Nel 2003, l'osservazione di SCP-2256 venne ridimensionata significativamente e gli █████ della Fondazione si spostarono dalla raccolta di █████ informazioni all'analisi dei dati ████████. Tuttavia, la popolazione di SCP-2256 continuava a █████████. L'ultimo individuo morì nei pressi di Tokelau ██ 30 ottobre 2006.

███ 2010 ██ scoperto ███ l'██████ antimemetico di camuffamento, altresì caratterizzato come "deterioramento" o "corrosione", si stava diffondendo nei registri cartacei di ███-████. Fino a ████, più ███ 60% di ██████ documenti sono ████████████, anche con ███ forte dose di mnestico. L'effetto è persino ███ █████ ████ ██████ voce SCP stessa, malgrado █████ ██ la protezione e la ridondanza di ██████ sistema.

Da quando ███-████ ██ █ estinto, ██████ nuovo dato ███████████ esso può essere generato. Viene ██████████ che la contaminazione completa ████ █████ ███ tre agli otto anni.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License