SCP-2047
voto: +2+x
theta.png

Confronto tra il Sistema Solare e il sistema di Theta-c.

Elemento #: SCP-2047

Classe dell’Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-2047 deve essere tenuto in una camera di contenimento che utilizza nella sua struttura una gabbia di Faraday per bloccare segnali radio in uscita e in entrata. SCP-2047 deve essere monitorato per comunicazioni radio. Ogni segnale radio o cambiamento nell’intensità della luce emessa da SCP-2047 deve essere segnalato immediatamente al direttore del sito.

La MTF Omega-4 “Studenti in Scambio Culturale” deve monitorare i principali centri astronomici e le comunicazioni pubbliche alla ricerca di dichiarazioni relative ai dettagli dell’evento SCP-2047-1 o ai suoi effetti. Dovranno essere somministrati amnestici a tutti coloro che non fanno parte del personale della Fondazione che siano a conoscenza di dati anomali in relazione all’evento SCP-2047-1. La MTF Omega-4 deve anche monitorare e contrastare ogni anomalia spaziotemporale causata dall’evento 2047-1, come materiale biologico fuori posto, intersezioni non-euclidee del terreno e materia trapiantata.

Descrizione: SCP-2047 è una sfera di ferro cava del diametro di 40cm, coperta di iscrizioni in un linguaggio originario di Theta-c. Queste iscrizioni descrivono il processo che si svolge nell’Evento 2047-A, come un sistema di avvertimento per il pianeta bersaglio. La superficie di SCP-2047 si è dimostrata finora innaturalmente resistente ai tentativi di aprirla o sezionarla per raggiungere la cavità interna. Le scansioni della parte interiore di SCP-2047 hanno rilevato solo i contorni basilari di un meccanismo avanzato. Nulla si è compreso del funzionamento di SCP-2047 o di come sia capace di assistere nell’evento 2047-A, oltre a inviare un segnale radio di ritorno a Theta-c.

Registrazione dell’evento 2047-A-1973:

Giorno 1, 13/7/1973: Alle ore 00:01:01, la Terra e l’esopianeta chiamato Theta-c subiscono uno scambio di posizione spaziale. La Terra è spostata nel sistema solare in cui si trovava precedentemente Theta-c, mentre Theta-c occupa il posto della Terra nel vecchio Sistema Solare. Il processo si svolge istantaneamente. Non risulta possibile stabilire alcun contatto con il progetto lunare Minerva. (Si veda il Supplemento 2047-E per informazioni su Theta-c.)

Giorno 2, 14/7: Una trasmissione radio viene diffusa attraverso SCP-2047 alle ore 01:32:57, attraverso la sua anomalia spaziale e la sua esistenza multi-localizzata. Le trasmissioni radio sono inizialmente udibili e iniziano in una lingua sconosciuta (si presume essere una di quelle utilizzate su Theta-c). Nel corso delle 12 ore successive, la lingua si converte man mano in un inglese sempre più fluente, finché non viene stabilita una comunicazione completa tra la Terra e Theta-c. Viene descritto per la prima volta il “programma di scambio interstellare” di Theta-c. La Fondazione richiede l’inversione dell’Evento 2047-A. Theta-c risponde con un rifiuto.

Giorno 113, 1/11: La conoscenza dell’Evento 2047-A finisce per diffondersi nel corso delle prime due settimane. La Fondazione non dispone di validi metodi per nascondere la conoscenza del cambiamento cosmico. Le istituzioni religiose registrano un aumento nel numero dei fedeli e alcune riformano i loro valori per adattarsi al nuovo evento, mentre altre scompaiono completamente. Non si diffonde alcuna informazione riguardo l’esistenza dell’altra specie senziente al pubblico. Tuttavia, quando la notizia riguardo la perdita del progetto Minerva raggiunge la popolazione, cresce l’ansia generale. Le relazioni internazionali tra le maggiori potenze diventano tese, mentre Stati Uniti, Unione Sovietica e Cina iniziano una nuova corsa allo spazio per esplorare il nuovo sistema solare. Il Medio Oriente attraversa un’ondata di proteste e dimostrazioni non violente come reazione allo sconvolgimento del mondo conosciuto, oltre a disordini contro le autorità governative. L’impegno per il contenimento da parte della Fondazione diventa problematico, a causa dell’utilizzo delle risorse nel continuo sforzo per prevenire il collasso sociale. Le richieste di aiuto a Theta-c vengono rifiutate. (Si veda il Supplemento 2047-F per informazioni sulla precedente esplorazione del sistema solare.)

Giorno 286, 23/4/1974: Il contenimento di oggetti SCP di livello Keter diventa sempre più difficoltoso e assorbe la maggior parte delle risorse della Fondazione. Le ostilità tra le nazioni aumentano, mentre cresce il sospetto reciproco tra di loro. L’istituzione delle Nazioni Unite viene messa a dura prova e non riesce a mitigare il deterioramento delle relazioni. Il Sud-est Asiatico subisce una repressione politica sistematica, dopo il rafforzamento della Cina nella corsa allo spazio, repressione seguita da accuse religiose in risposta alla crescita delle attività legate ai culti. La richiesta di aiuto a Theta-c, dopo una descrizione dei danni alla razza umana, viene accettata.

Giorno 339, 17/6: Viene avviata una collaborazione tra Theta-c e la Terra allo scopo di cercare di annullare gli effetti dannosi dell’Evento 2047-A. Theta-c annuncia alla Fondazione che un’inversione completa del processo è impossibile, ma suggerisce che sia realizzabile un ripristino localizzato della realtà. Usando una combinazione di SCP-2047 e della tecnologia di Theta-c, viene creato uno Scenario di Riscrittura della Realtà di Classe CK, che include un cambiamento totale di dati astronomici, registrazioni e ricordi relativi all’ambito dell’astronomia. Questa riscrittura ripristina inoltre la data sulla Terra al 13 luglio 1973. Il personale della Fondazione al Sito 88 (che ospita SCP-2047) conserva una documentazione completa relativa alla precedente posizione della Terra, perciò viene escluso dalla riscrittura della realtà allo scopo di facilitare le ulteriori azioni di soppressione di tale conoscenza. Dopo un rapporto completo da parte del direttivo della Fondazione, i residenti di Theta-c vengono informati del fatto che non verrà proseguita ulteriormente la collaborazione con la Fondazione, dato l’inaccettabile rischio di collasso sociale derivante dall’incertezza relativa agli eventi precedenti.

Giorno 146 dopo il Ripristino, 5/12/1973: Viene lanciata la missione spaziale Apollo-18 verso il nuovo satellite naturale della Terra. A bordo sono inclusi operativi e materiali necessari per produrre repliche corrispondenti ai veicoli abbandonati dalle missioni Apollo da 11 a 17, oltre a stabilire un insediamento lunare temporaneo per cominciare a ricostruire i siti lunari della Fondazione.

Giorno 156 dopo il Ripristino, 15/12: Inizia la costruzione del Sito Lunare 190 della Fondazione, con carichi di rifornimenti in arrivo settimanalmente.

Giorno 1517 dopo il Ripristino, 5/7/1977: Viene lanciata la missione Voyager 1, allo scopo di accertare i dettagli del sistema solare in cui la Terra ora risiede. Theta-c ha fornito un minimo di dati dopo lo scambio, ma ulteriori analisi vengono giudicate necessarie.

Materiali Informativi Correlati:

o
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License