SCP-193
voto: 0+x
SCP-193.jpg
SCP-193-01 pieno di istanze multiple di SCP-193-02

Elemento #: SCP-193

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-193-01 deve essere sempre contenuto nell'armadietto di rischio biologico 532-F del Bio Sito 42, eccetto durante esperimenti approvati. Ogni 24 ore tutte le istanze di SCP-193-02 devono essere rimosse da SCP-193-1 e incenerite, eccetto che nei giorni di alimentazione. Una volta ogni settimana, un'istanza di SCP-193-02 deve essere fornita di 30 cm³ di muco umano e lasciata in contenimento con SCP-193-01. Il contatto fisico con qualsiasi elemento di SCP-193 senza un'attrezzatura da rischio biologico di livello 2 è fortemente sconsigliato. Membri del personale che ritengano di essere affetti dall'esposizione a SCP-193-03 devono fare rapporto al supervisore per un esame medico immediato e per assistenza.

Descrizione: SCP-193-01 ha l'aspetto esteriore di una scatola di fazzoletti di marca ███████. Le pieghe inferiori della scatola sono anormalmente complesse e ospitano un invertebrato a corpo molle precedentemente sconosciuto. La genetica della creatura suggerisce che è un membro del phylum Mollusca, ma non combacia con nessun'altra classificazione tassonomica specifica. Il "cartone" della scatola si è rivelato essere un guscio altamente specializzato, generato e mantenuto dall'organismo, che riparerà gradualmente i danni alla scatola se in grado. Comparato al cartone, il guscio è di gran lunga meno infiammabile e più duraturo, ma non è assolutamente indistruttibile.

SCP-193-01 rilascia continuamente dei fini segmenti del suo corpo (istanze di SCP-193-02) a una frequenza di circa 1 fino a 5 segmenti ogni 24 ore, dipende dai nutrienti disponibili e dallo spazio rimanente all'interno del guscio. Le istanze di SCP-193-02 sono gradualmente costrette all'interno della cavità principale del guscio, dove si asciugano quasi all'istante. Così come il guscio di SCP-193-01 ricorda una scatola di cartone, le istanze di SCP-193-03 ricordano comuni fazzoletti in apparenza e consistenza; tuttavia, sia il guscio che i segmenti sono composti di chitina, fibroina e altre proteine comuni nei molluschi, al contrario di quello che ci si aspetterebbe da prodotti di carta. Come SCP-193-01 produca sufficientemente materia per mantenere il guscio e generare continuamente SCP-193-02 è attualmente sconosciuto. (Vedi addendum 193-1).

Quando SCP-193-02 entra in contatto con le mucose di un qualunque mammifero, il segmento rilascia 3-5 grammi di un gas non ancora identificato, incolore e inodore (SCP-193-03). Se inalato, SCP-193-03 permea il tessuto sinusale e incrementa la produzione di muco del 500-800%. Negli umani la produzione incrementata di muco risulta prevedibilmente in un maggior bisogno di fazzoletti, conducendo tipicamente a un'aggiuntiva esposizione a SCP-193-02 e SCP-193-03 e a un'ulteriore produzione di muco. Una ripetuta esposizione a SCP-193-03 può, in circa il 70% dei casi, condurre a una permanente disfunzione della produzione di muco del soggetto. I sintomi variano, ma includono vari problemi respiratori, polmonite prolungata e, in casi estremi, soffocamento. In circa il 10% dei casi di esposizione ripetuta, viene osservato l'effetto opposto: il danno alle ghiandole mucose è così grave che il soggetto è incapace di produrre muco. Soggetti del genere sono particolarmente vulnerabili a malattie respiratorie infiammatorie, infezioni e danni ai polmoni a causa dell'inalazione di materia particolata.

Non è stata ancora trovata una spiegazione per gli adattamenti inusuali esibiti da SCP-193; delle ricerche sono in corso.

Addendum 193-1: Il ██/██/████ il Dr. ████████ ha confermato proprietà aggiuntive di SCP-193-02. Quando esposto ad almeno 10 cm³ di muco e lasciato incustodito, le istanze di SCP-193-02 tenteranno di ritornare da SCP-193-01 usando una combinazione di oscillazioni corporee e propulsioni a gas (attraverso emissione controllate di SCP-193-03). I segmenti sembrano rilevare possibili osservatori attraverso il calore corporeo per determinare quando possono ritornare in sicurezza da SCP-193-01 inosservati. Questo comportamento continua in presenza di osservatori accuratamente isolati, ma non in presenza di larghe fonti di calore artificiali, supportando la teoria che SCP-193-02 il calore lo rilevi. Raggiungendo SCP-193-01, le istanze di SCP-193-02 entreranno in esso attraverso le pieghe sotto al guscio, reintegrandosi con il corpo principale. Questi comportamenti, insieme agli adattamenti precedentemente catalogati, si crede siano i metodi di caccia e nutrimento di SCP-193. Ricerche più dettagliate sulla digestione e i bisogni dietetici dell'organismo sono in corso.

La locomozione di SCP-193-02 è stata scoperta dopo un'irregolarità nell'esperimento 193-██, dove molti dei "fazzoletti" usati vennero lasciati incustoditi per diversi minuti. Quando il Dr. ████████ ritornò, scoprì che queste istanze di SCP-193-02 avevano circondato l'armadietto contenente SCP-193-01, ma erano incapaci di penetrare il contenimento. Ulteriori sperimentazioni hanno condotto alla scoperta di questi aspetti precedentemente sconosciuti dell'organismo. Il Dr. ████████ è stato rimproverato per aver lasciato un SCP organico non sorvegliato in una camera per test.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License