SCP-158
voto: 0+x

Elemento #: SCP-158

Classe dell’Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-158 è installato nel Teatro Operativo 07 nel centro di ricerca biologica dell’Area-12. Al personale non è permesso accedervi, né è permesso fornire energia alla stanza, a meno che non sia stata inviata, e approvata, una richiesta di autorizzazione al professor █████, capo della ricerca. Il personale che desidera usare il dispositivo deve richiedere il manuale di istruzioni trascritto e leggerlo integralmente. Mentre il dispositivo è in uso, due (2) guardie armate devono costantemente rimanere di guardia all’esterno della stanza. In caso di incidente, tutta l’alimentazione della stanza deve essere interrotta, e le guardie devono esaminare a fondo la stanza per eventuali segni di cattiva condotta. La punizione sarà decisa dal capo della ricerca, caso per caso.

Descrizione: SCP-158 è un grande braccio meccanico, simile a quelli che si possono trovare in una fabbrica automobilistica, anche se la sua estremità ha una forma insolita, simile ad un artiglio tridattile affilato. Il suo posizionamento ottimale è sospeso e sottosopra, con la base fissata al soffitto in una stanza apposita.
Una serie di cavi sporgono dalla base e alcuni sono connessi ad una complessa console, composta da un VDU (Visual Display Unit) e da una tastiera. Gli altri devono essere connessi ad una alimentazione elettrica nel caso si volesse utilizzare il dispositivo con successo. Nella parte inferiore della console c’è un dispositivo erogatore, con degli attacchi per un contenitore largo approssimativamente 7,6 cm, e alto 17,8 cm.

Il braccio, i cavi e la console hanno subito danni da fuoco, anche se questo è puramente estetico e non influenza il funzionamento del dispositivo.

Una volta attivato, il dispositivo impiegherà venti (20) minuti per accendersi e diventare completamente funzionante.

Se usato correttamente su un organismo vivente senziente, SCP-158 rimuoverà una sostanza sconosciuta e la trasferirà attraverso il dispositivo erogatore sotto alla console. Il contenitore ottimale per questa sostanza è un barattolo di vetro o una coppa adatta ai collegamenti. Dopo questa operazione, l’organismo trattato perderà tutte le funzioni cerebrali avanzate, eccetto le attività semplici nel tronco encefalico. Il soggetto non risponderà agli stimoli esterni, e non mostrerà nessun movimento eccetto i riflessi di base.

La sostanza rimossa è gassosa, anche se il suo aspetto generale e le sue proprietà differiscono da soggetto a soggetto. La sostanza è un’indefinita fonte di energia cinetica, elettrica, termica e luminosa. Anche se la quantità estratta, anche qui, differisce da soggetto a soggetto, la media è relativamente bassa.

Il dispositivo fu trovato nel tardo 20██ a █████, ███████, all'interno di un ospedale bruciato apparentemente in disuso da molto tempo (da oltre cinque anni, secondo stime approssimative). Insieme al dispositivo c’era anche un “manuale del proprietario” che conteneva istruzioni su come usare il suddetto. Queste istruzioni sono state trascritte e copiate numerose volte, con una singola copia sempre presente nella sala di contenimento. Anche se le istruzioni indicano chiaramente come mantenere e utilizzare il dispositivo, i capitoli che raccontano chi l’ha costruito e cosa esattamente facesse erano troppo danneggiati per essere letti, richiedendo un processo di interpretazione successivamente fallito (vedi Esperimento 158-AA).

Note aggiuntive: Il dispositivo è anche in grado di invertire il processo di estrazione, collocando la stessa, o un’altra, sostanza all’interno del soggetto (vedi Esperimento 158-AG). Eseguendo questa operazione, il soggetto riprenderà tutte le sue funzioni cognitive e cerebrali avanzate, ma il risultato differisce se la sostanza messa era stata estratta dallo stesso soggetto o no.

Addendum-01: Dr. ██████████ suggerisce la sperimentazione con il personale di Classe D e apparecchiature elettroniche, per tentare di riprodurre SCP-168, SCP-1875, SCP-2306 o un fenomeno simile. (In sospeso)

Addendum-01A: Ispirato all’Addendum precedente, il Regolatore █████ ha avuto l’idea geniale di usare SCP-158 su un soggetto di prova, quindi di esporre il corpo a SCP-217 fino a che il virus facesse il suo corso, e, infine, iniettare nuovamente la sostanza nel corpo trasformato. ███████ e █████, estremamente entusiasti da questa proposta, hanno organizzato un incontro con tutti e dodici i membri del ██████████ per discutere dei vantaggi di vasta portata di una tale tecnica.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License