SCP-145-IT
voto: +21+x
blank.png
Osamenta_Cultura_Guangala_Museo_Casale%C3%B3n.JPG

Foto di SCP-145-IT sul luogo del ritrovammento.

Elemento #: SCP-145-IT

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-145-IT è tenuto in una cassa standard per resti fossilizzati al Sito Plutone. SCP-145-IT-A è tenuto in una cassetta di sicurezza al Sito Vulcano ai fini di ulteriori studi sulla tecnologia che lo compone.

Descrizione: SCP-145-IT è la designazione collettiva dei resti fossilizzati di un esemplare di Homo sapiens ritrovati in Abruzzo nel 2013, durante degli scavi all'interno di un cantiere edile. SCP-145-IT era un maschio caucasico alto 178 cm. Il fossile non presenta caratteristiche anomale intrinseche, tuttavia la datazione delle ossa ha dimostrato che i resti risalgono all'incirca a 657.000 anni fa. Ciò porrebbe la morte di SCP-145-IT nel periodo successivo alla fine della glaciazione Günz, ovvero centinaia di migliaia di anni prima della comparsa dell'Homo sapiens sul continente africano. Tramite l'analisi dell'usura dentaria, si è scoperto che SCP-145-IT aveva un'età compresa tra i 50 e i 60 anni al momento del decesso, avvenuto a causa di un trauma sostenuto alla base del cranio (si presuppone in seguito ad una caduta).

SCP-145-IT-A è un dispositivo ritrovato all'interno del cranio di SCP-145-IT. Grazie alla composizione dei suoi strati esterni, l'apparecchio è ben conservato nonostante il tempo passato, permettendo agli scienziati della Fondazione di studiarlo con cura. SCP-145-IT-A ha la forma di una piastra poligonale a 15 lati spessa 2,3 mm e presenta svariate protuberanze che si presuppone fossero legate a diverse zone dell'encefalo. La tecnologia che compone SCP-145-IT-A è estremamente avanzata, anche per il livello tecnologico medio delle organizzazioni a conoscenza dell'anomalo, come la Fondazione; ciò è reso evidente dalla miniaturizzazione estrema dei suoi sottosistemi, molto superiore a quella raggiungibile attualmente. Il dispositivo presenta inoltre dei meccanismi dal funzionamento non ancora del tutto compreso. Si presuppone che SCP-145-IT-A fosse collegato all'encefalo di SCP-145-IT e venisse usato per svolgere varie funzioni che sono attualmente compiute tramite l'ausilio di dispositivi esterni, quali cellulari e computer. Segue una lista delle principali tra quelle identificate, tuttavia molte di esse sono state rese inutilizzabili a causa della mancanza di infrastruttura esterna, non ancora esistente in data odierna.

  • Un servizio di messaggistica istantanea e chiamate telefoniche.
  • Accesso alla rete Internet.
  • Un sistema di orientamento geografico.
  • Un file di memoria criptato. Risulta inutilizzabile senza gli appropriati codici o, si presuppone, l'encefalo del proprietario.
  • Sveglia e promemoria.
  • Calcolatrice, un avanzato software di traduzione ed altri strumenti di uso quotidiano.
  • Un riproduttore di file multimediali.
  • Un apparato di monitoraggio medico.

Data la tecnologia avanzata delle componenti di SCP-145-IT-A e dello stadio evolutivo di SCP-145-IT, l'ipotesi più accreditata è che SCP-145-IT sia un umano proveniente da un periodo temporale successivo al nostro. Si è quindi data priorità massima al recupero della tecnologia utilizzata per arrivare nel passato.



Addendum-1 - Progressi: Inizialmente lo studio è stato direzionato su SCP-145-IT-A, ma dopo aver identificato la maggior parte delle sue funzioni, i ricercatori assegnati all'anomalia si sono resi conto che il mezzo tramite cui SCP-145-IT ha raggiunto un periodo temporale precedente non è al suo interno. A causa di ciò non ci sono stati ulteriori progressi al riguardo fino al 12 Dicembre 2016. Segue la registrazione pertinente.


Addendum-2 - Esperimento-145-06: Quella che segue è la trascrizione del primo collegamento avvenuto con successo tra un soggetto umano ed SCP-145-IT-A.


Nota di ricerca: In seguito al primo collegamento con SCP-145-IT-A, i progressi nella comprensione della sua tecnologia sono aumentati notevolmentte. In particolare, lo studio del software di traduzione individuato nell'Esperimento-145-08, ci ha permesso di apportare notevoli migliorie al Traduttore Neurale Anderson-Sumire. La nuova versione di quest'apparecchiatura (Anderson-Sumire MK II) potrà, con ogni probabilità, iniziare ad essere utilizzata già dalla fine dell'anno in corso. -Dr. Eugenio Rallo, 24/07/2014.

Addendum-3 - Spedizione: Dopo aver ottenuto l'accesso al sistema di navigazione di SCP-145-IT-A, si è risaliti ad una posizione svariati metri sotto il suolo, in Abruzzo, a 28 km dal luogo di ritrovamento di SCP-145-IT. Delle scansioni tramite georadar hanno rivelato la presenza di una cavità che si presuppone in passato fosse collegata alla superficie. A seguito delle necessarie operazioni di scavo, una squadra della SSM-VIII "Subterranea Materia" è stata inviata all'interno dell'apertura.


Addendum-4 - Allegato Si allega per completezza la seguente nota scritta dal Dr. Rallo e dal Dr. Tasselli per il team di ricerca assegnato a SCP-145-IT in occasione del termine delle ricerche sull'anomalia.





Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License