SCP-131
voto: 0+x
SCP-131
SCP-131-A e SCP-131-B

Elemento #: SCP-131

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: Non è necessario prendere procedure di sicurezza speciali con SCP-131-A e SCP-131-B. Essi sono liberi di viaggiare nel Sito 19 purché non tentino di accedere a qualunque area riservata o tentino di lasciare la struttura. Il contatto casuale con i soggetti è consentito, ma è consigliabile che tale contatto sia ridotto al minimo per evitare le creature si attacchino emotivamente al personale. Bisogna tenere registri orari sui soggetti in ogni momento, i mancati resoconti per la loro presenza in questi tempi costituiscono una situazione di blocco di livello 1. Ogni segnalazione di abuso o maltrattamento dei soggetti si tradurrà in dura repressione.

Descrizione: SCP-131-A e SCP-131-B (affettuosamente soprannominati “Pod Eye" da parte del personale) sono una coppia di creature a forma di lacrima di circa 30 cm (1 piede) di altezza, con un solo occhio azzurro al centro dei loro corpi. SCP-131-A è di colore arancione scuro mentre SCP-131-B è giallo senape. Alla base di ogni creatura è presente una sporgenza simile ad una ruota che permette la locomozione, suggerendo che le creature possano essere di origine biomeccanica. I soggetti possono muoversi sorprendentemente veloci, e coprire oltre 60m (200 piedi) in una manciata di secondi. I soggetti, tuttavia, mancano di un sistema di frenata, che ha portato ad alcuni incidenti piuttosto spettacolari, alle volte abbastanza divertenti, che coinvolgono le creature. I soggetti hanno anche dimostrato la capacità di scalare superfici trasparenti, e si sono persi nelle prese d'aria in più di un'occasione.

I soggetti sembrano avere l'intelligenza dei comuni felini domestici e sono insaziabilmente curiosi. Il più delle volte semplicemente rotolano intorno alla struttura, osservando il personale sul posto di lavoro e guardano gli altri SCP di classe Safe. I soggetti sembrano essere in grado di comunicare tra loro attraverso un intraducibile e acuto balbettio. I soggetti non sono mai stati osservati battere gli occhi, anche in laboratori quando sono stati videoregistrati per oltre 18 ore consecutive.

I soggetti sembrano rispondere bene a qualsiasi affetto dato a loro e legano rapidamente con il datore di tale affetto, nello stesso modo di un cucciolo che ha legami con un essere umano. Seguiranno qualcuno o qualcosa che ha instaurato un legame con loro ovunque, anche in zone normalmente limitate. Anche se curiosi, i soggetti possono generalmente percepire il pericolo nelle loro vicinanze, e se l'oggetto del loro legame comincia ad avvicinarsi a qualcosa che è registrato come pericoloso (ad esempio, oggetti di classe Euclide o Keter) loro inizieranno a sciamare intorno ai piedi (o estremità appropriate) del loro “amico” con il quale hanno legato mentre balbettano in preda al panico, come per avvertirli. A causa dei pericoli quotidiani affrontati nel Sito 19 dal personale nel trattare con oggetti di classe Euclide e Keter, si raccomanda al personale di evitare di instaurare tentativi di legame con i soggetti, in quanto può costituire una distrazione durante le operazioni delicate ed esperimenti e può costituire un pericolo per gli stessi soggetti (vedi addendum 131-1). Se i soggetti sono ignorati dal loro “amico” abbastanza a lungo, alla fine perdono interesse e tornano alle loro normali attività.

Va notato che i soggetti non richiedono cure reali o di manutenzione da parte del personale del sito. Non mangiano, non lasciano escrementi, e nemmeno dormono.

Sembrerebbe che l'unico sostentamento di cui hanno bisogno è la stimolazione visiva (anche se questo richiede ulteriori studi per verificare). Soggetti SCP-131-A e SCP-131-B sono stati trovati in un campo di grano fuori ████████████ nell'anno 19██. Essi sono stati immediatamente trasportati al sito-19 tramite [DATI CANCELLATI] e sono stati poi declassati alla categoria Safe e gli è stato dato libero accesso nel sito una volta che divenne chiaro che non stavano trasmettendo ciò che vedevano ad una potenza ostile straniera.

Addendum 131-1: Nel corso di un incidente che ha avuto luogo il ██/██/████, i soggetti hanno seguito uno del personale di pulizia durante una routine di pulizia del container di SCP-173. Dopo che i loro classici tentativi di avvertire l'impiegato del pericolo sono stati ignorati, le creature si precipitarono nel container di fronte a lui e agli altri due del personale in servizio. Una volta all'interno, i membri del personale osservarono i soggetti, postisi di fronte a SCP-173 e notarono che si comportavano come se fossero consapevoli del fatto che poteva muoversi solo se non osservato. Le pulizie ignorarono la presenza dei soggetti e proseguirono con la pulizia bi-settimanale come da procedura standard. Quando l'equipaggio di pulizia andò a sinistra, i soggetti fecero lo stesso, arretrando lentamente e senza mai distogliere gli occhi di dosso da SCP-173. Le attuali applicazioni di SCP-131-A e SCP-131-B come "custodi" per SCP-173 (e forse altri SCP che richiedono una costante osservazione, come SCP-689) vengono prese in considerazione.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License