SCP-124-IT
voto: +6+x
blank.png
Salamandra.jpg?width=538&height=580

SCP-124-IT-1

Elemento #: SCP-124-IT

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Gli esemplari di SCP-124-IT sono contenuti all'interno di SCP-124-IT-B, il cui ingresso è sigillato da una paratia stagna. Nei pressi di quest'ultima è stata istituita l'Area-124-IT, sotto la giurisdizione del Sito Cerere. Il controllo dell'Area-124-IT è affidato ai membri della SPeV-I "Acies Aegis".

L'ingresso a SCP-124-IT-B è permesso soltanto ai membri della SSM-VIII "Subterranea Materia", dotati di maschere anti-gas.

La localizzazione e la successiva distruzione della base del Consiglio Fascista dell'Occulto in cui vengono prodotte le nuove Chimere è stata assegnata con la massima priorità e urgenza alla SIR-I "Aureæ Notitiæ".

Descrizione: SCP-124-IT è un gruppo di esemplari di Plethodon cinereus1, dotati di abilità anomale. Essi non sembrano avere necessità di alimentarsi, data l'assenza di un apparato digerente. Possiedono tuttavia un numero variabile di denti palatali, composti da un materiale anomalo dalle caratteristiche simili alla pirite.

L'epidermide dell'entità secerne costantemente la sostanza gelatinosa denominata SCP-124-IT-A. Lo spessore massimo registrato durante il contenimento è di 1,2 cm. Oltre a tale soglia SCP-124-IT-A inizia ad aumentare di densità, oltre ad assumere una colorazione rossastra. Questo processo rende la sostanza altamente infiammabile e in parte gassosa; lo strato restante è però sufficiente a ostacolare la respirazione di SCP-124-IT.
Per mantenere attive le funzioni vitali SCP-124-IT assorbe due volte al giorno grandi quantità di calore, originato da materiale in combustione, per rimuovere SCP-124-IT-A dalla propria cute.
Se non fosse disponibile del materiale in combustione nell'ambiente circostante, l'anomalia procederà a infiammare il gas prodotto con scintille generate dall'attrito dei denti.
Una procedura simile avviene se l'anomalia percepisce un pericolo per la propria incolumità, portandola a incrementare la produzione del muco e a incendiarlo, per utilizzare il calore sprigionato come auto-difesa.

SCP-124-IT-B è una grotta sotterranea di 270 m2, situata sotto all'ex-fabbrica appartenente alla ditta ███████, presso il paese di Terme di Valdieri (CN). È collegata allo scantinato dell'edificio attraverso un tunnel probabilmente già presente, reso agibile per il passaggio dai membri del CFO.
Al centro della sala principale sono presenti piccole pozze contenenti l'unico solvente naturale in grado di rimuovere SCP-124-IT-A dalla cute di SCP-124-IT senza ausilio della combustione.
Sulle pareti vi sono alcune fenditure di piccole dimensioni, che emettono un misto di monossido di carbonio e SCP-124-IT-A allo stato gassoso a intervalli variabili. È stato ipotizzato che questi vapori siano i responsabili della mutazione delle salamandre che dimorano in SCP-124-IT-B.
La Direzione del Sito Cerere ha decretato che, fino a quando il contenimento delle anomalie potrà essere effettuato all'interno di SCP-124-IT-B senza ripercussioni, l'ingresso e la modifica della località anomala sono espressamente vietate, se non per assicurare l'integrità del contenimento.

Ritrovamento : SCP-124-IT è stato ritrovato da una squadra del CFO grazie a documenti del Regio Istituto Delle Italiche Anomaliæ, trafugati e conservati dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale dall'ex-colonnello Adelchi Fonti. Alla sua morte essi passarono nella mani del nipote Pietro Fonti, già sotto osservazione della SIR-II per i suoi possibili collegamenti con il CFO, che comprò l'ex-fabbrica soprastante l'anomalia nel 20██. Successivamente alcuni componenti del CFO portarono all'interno del territorio italiano più esemplari di SCP-124-IT. L'attività insolita attorno all'edificio segnalata da un agente della SIR-II fece attivare l'operazione Festus, durante la quale la SSM-IV "Pugnus Ferri" fece irruzione nell'edificio e la Fondazione prese il controllo dell'anomalia. La fabbrica fu riconvertita nell'Area-124-IT e tutta la strumentazione utile contenutavi venne recuperata, compresi alcuni documenti sull'anomalia. Gli esemplari di SCP-124-IT restanti vennero contenuti all'interno di SCP-124-IT-B.

    • _

    Documenti ritrovati

    Segue trascrizione del Log di esplorazione di SCP-124-IT-B da parte di membri del CFO contenuta in un file audio recuperato.

    (Inizio registrazione)
    Camerata 1: Riuscite a sentirmi chiaramente?
    Altre voci: (In coro) Sì.
    Camerata 1: Accendete le torce ed entrate nel tunnel.
    (Rumore di passi)
    Camerata 2: Signore, inizia a fare molto caldo, tutto questo è normale?
    Camerata 1: Il vostro compito è scoprire se è normale. Sappiamo che state entrando in una grotta, il resto lo dovete scoprire voi.
    Camerata 2: Ricevuto.
    (Rumore di passi)
    Camerata 4: Il tunnel si sta allargando, siamo arrivati allo sbocco della grotta.
    Camerata 1: Molto bene, ditemi cosa vedete.
    Camerata 2: È abbastanza grande e liscia. L'aria è calda e sporca, c'è un odore strano. Indossiamo le maschere?
    Camerata 1: Sì, è meglio non rischiare. Quando siete pronti guardate se c'è qualcosa di interessante.
    Camerata 3: Beh, ci sono delle pozze d'acqua. O di qualcos'altro, non lo capisco solo con la luce delle torce.

    (Sbuffo di vapore)
    Camerata 5: Oh, cos'è?
    Camerata 1: Cosa succede?
    Camerata 4: Ci sono anche delle fessure, da cui è appena uscita una vampata di vapore.
    Camerata 1: Capisco, non avvicinatevi se non è necessario. Ci sono forme di vita?
    Camerata 4: Sembra di sì, assomigliano a lucertole.
    Camerata 2: (in lontananza) No, sono salamandre!
    Camerata 4: Mi correggo, salamandre. Attendiamo ordini.
    Camerata 1: Vi sembrano ostili?
    Camerata 3: No, strisciano sulla roccia e alcune si immergono nelle pozze. Quelle che vanno nel liquido sembrano più grosse e hanno la pelle rosso scuro, ma non sembrano pericolose.
    Camerata 1: (Parte di registrazione censurata), prenda una gabbia di taglia piccola e raggiunga gli altri. Voglio che portiate qui degli esemplari.
    Camerata 4: Ricevuto. Avete sentito? Iniziate a sedare quelli più vicini, meno stiamo qui meno incidenti potranno capitare.
    Camerata 3: Io prendo quello lì a destra.
    (Rumore di uno sparo)
    Camerata 2: Guardate come sono spaventate! Ehy, guarda, ne hai una lì vicino, sul muro.
    Camerata 4: La prendo subit- ah!
    (Rumore di una fiammata)
    Camerata 4: (urlando) La mia faccia!
    Camerata 1: Cosa succede?
    Camerata 3: Una salamandra è esplosa! Sulla sua faccia! No, aspetti, la salamandra è incolume.
    Camerata 1: Lasciate perdere quelle cose e tornate indietro, missione annullata per ora.
    (Fine registrazione)



    File riguardante la Chimera M93.

    C0D1CE:

    • CFO<M93>

    D3N0MIN4ZI0NE:

    • "Anfibio d'assedio"

    T1P0L0G1A:

    • Chimera
    • Bio-meccanico
    • Bio-elettronico

    PR10R17À:

    • Media

    AU70N0M1A:

    • Addestrabile

    OBI377IVO:
    Lo scopo di tale progetto è la realizzazione di Chimere che possano rivelarsi un'arma fondamentale per continuare la lotta per la nostra causa, ed in particolare per arrecare ingenti danni alle strutture della Fondazione e/o ai suoi occupanti.

    Si dà pertanto ordine di generare Chimere che soddisfino questi obiettivi nel minor tempo possibile, nel laboratorio |V5|, della Base <OCCULTATO>, in Piemonte. l'Officio degli Studi Biologici e Genetici ha designato codesta località a scapito delle altre basi poiché essa è la più prossima all'avamposto in cui si ricava il materiale genetico anomalo.

    D35CRIZI0NE:
    Grazie al coraggio e all'acume dei membri del progetto <OCCULTATO>, siamo riusciti a ottenere una nuova fonte di materiale geneticamente anomalo. Questo, unito alla costante necessità di eliminare i siti della Fondazione SCP per ampliare il nostro controllo sul territorio italiano, ha convinto l'Officio degli Studi Biologici e Genetici a cominciare la sperimentazione per una nuova arma di distruzione. Poiché un'offensiva diretta potrebbe portare al decesso dell'anomalia e non causerebbe la distruzione del Sito, è stato stabilito che le modalità d'attacco dovranno essere non rilevabili dal personale della Fondazione addetto alla sicurezza. Per questi motivi la Chimera sarà equipaggiata con una trivella a rotopercussione che coprirà parte del dorso e tutta la testa della creatura.

    Altro obiettivo fondamentale per la buona riuscita degli attacchi sarà la capacità di M93 di resistere più giorni senza il bisogno di nutrirsi e abbeverarsi. Perciò saranno utilizzati come materiale genetico animali che presentano queste caratteristiche naturalmente; è già in corso la ricerca di esemplari adatti al nostro scopo.

    Le particolari caratteristiche delle anomalie ritrovate saranno sfruttate per la produzione di una grande quantità di muco e gas infiammabile al di sotto dei siti, che verrà fatto detonare dalla Chimera, comandata a distanza tramite impulsi elettromagnetici. L'alta probabilità che ciò comporti il decesso della Chimera e l'impossibilità di sferrare molteplici attacchi con lo stesso esemplare comporta la necessità di crearne in gran numero per poter attaccare su larga scala molti siti della Fondazione contemporaneamente.


    S747US:

    • In fase di sviluppo



    SI DÀ ORDINE DI SECRETO

    ^--
    ==//==

    • _

    Rapporto Attacco Area ██████: Il ██/██/20██ il personale dell'Area ██████, sotto la giurisdizione del Sito Vittoria, è stato coinvolto in un attacco mirato probabilmente al danneggiamento e/o alla distruzione dell'Area condotto da parte di una squadriglia del CFO, [REDATTO]. La segnalazione immediata dell'attacco e l'arrivo tempestivo in loco della SSM-IV "Pugnus Ferri" ha evitato la distruzione dell'avamposto.
    Durante i lavori di riparazione sono state trovate tracce di [REDATTO].

    Nota del Dott. Vitturi: In seguito all'attacco dell'Area ██████ tutte le informazioni finora decriptate dal documento del CFO sono da ritenersi fuorvianti per lo studio delle nuove anomalie. Rimane necessario un controllo più approfondito del sottosuolo delle Aree e dei Siti. Sono in corso gli [REDATTO].

      • _

      Rapporto Attacco Area ██████: Il ██/██/20██ il personale dell'Area ██████, sotto la giurisdizione del Sito Vittoria, è stato coinvolto in un attacco mirato probabilmente al danneggiamento e/o alla distruzione dell'Area condotto da parte di una squadriglia del CFO, supportato da Chimere mai osservate in altre operazioni (rinominate SCP-124-IT-C). Dai sopravvissuti sono state descritte come piccoli agglomerati composti da diversi animali. Le zampe anteriori e posteriori sono simili a quelle della Talpa europaea, mentre il resto del corpo ricorda quello di un Plethodon cinereus. Le anomalie sono esplose pochi secondi prima dell'arrivo degli uomini del Gruppo di Interesse; l'attacco è stato segnalato immediatamente e la SSM-IV "Pugnus Ferri" è giunta sul posto. In seguito è arrivato un secondo gruppo di SCP-124-IT-C, che sono esplose a distanza ravvicinata degli agenti della SSM, causando █ morti. La SSM è comunque riuscita a eliminare i membri del CFO.
      Durante i lavori di riparazione sono state trovate tracce di un liquido sconosciuto, emesso dalle anomalie secondo le testimonianze dei sopravvissuti. Successivi esami in laboratorio hanno confermato che si tratta di un composto chimico formato prevalentemente da SCP-124-IT-A.

      Nota del Dott. Vitturi: Sembra che le informazioni contenute nel documento del CFO recuperato sono corrette solamente in parte. Per esempio, non c'è traccia di una trivella sulle anomalie. Rimane necessario un controllo più approfondito del sottosuolo delle Aree e dei Siti, non è possibile sapere quanto del progetto CFO-M93 sia reale.

      Rapporto Attacco Sito Vittoria
      Data: ██/██/20██
      Località: Sito Vittoria
      Svolgimento degli eventi:
      15:24:35 Viene rilevata la presenza di un primo gruppo di entità estranee nel sottosuolo. Dopo aver raggiunto la pavimentazione dell'edificio esplodono, creando una breccia. La sicurezza viene allertata.
      15:24:56 Un secondo gruppo di entità penetra all'interno del Sito e dalle telecamere di sicurezza è possibile riconoscerle come SCP-124-IT-C. Si disperdono nell'edificio; viene diramato l'allarme generale e mobilitate le squadre d'intervento.
      15:25:12 Nei minuti successivi numerosi gruppi di anomalie riescono a penetrare nel sito. Il loro comportamento è per lo più casuale, si muovono in piccoli branchi di 3-4 individui impegnati maggiormente nell'esplorazione. All'incontro con agenti di sicurezza tendono a fuggire, ma se attaccati quasi mortalmente o intrappolati esplodono cercando di infliggere il maggior numero di danni possibili.
      15:29:23 Un esemplare di SCP-124-IT-C raggiunge la cella di SCP-068-IT. In seguito, tutti gli altri esemplari convergono verso di essa. Iniziano a danneggiare i muri di contenimento con ripetute esplosioni, fino a creare una breccia nel contenimento dell'anomalia.
      15:32:16 Il numero delle anomalie rimanenti si aggira attorno alle 7 unità, le altre morte durante l'attacco. SCP-068-IT esce dalla sua cella e si muove all'interno del sito.
      15:33:43 Gli agenti della SSM-IV eliminano le anomalie rimaste e procedono a ricontenere SCP-068-IT.
      Termine dell'attacco
      Nota del Dott.██████:
      Il sito ha subito danni rimarchevoli ma non irreparabili, al contrario della nostra reputazione, oltre all'aggravante dei ██ morti e ██ feriti. Il contenimento delle anomalie in sede durante le riparazioni è stato autorizzato e non dovrebbero insorgere problematiche. SCP-068-IT è contenuto in una cella provvisoria sotto tranquillanti, in attesa che la propria cella sia resa nuovamente utilizzabile. I corpi delle anomalie non esplose sono sotto esaminazione.
      Siamo stati sull'orlo della catastrofe e presto lo saremo ancora se non prendiamo i giusti provvedimenti. Il CFO possiede una nuova arma e non teme di usarla, considerandoci impotenti nei suoi confronti. Così purtroppo si è dimostrato finora.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License