SCP-123
voto: 0+x
SCP123.jpg

Immagine di SCP-123 poco prima che la sfera fosse fissata in modo sicuro al tavolo.

Elemento #: SCP-123

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciale di Contenimento: SCP-123 deve essere custodito in una stanza di sicurezza, fissato su di un tavolo robusto con l'ausilio di cinture, catene, una rete o attrezzi simili; nessun gancio deve essere fissato al congegno. L'oggetto e il tavolo devono essere posti al centro di una stanza dalle dimensioni minime di 5 m x 5 m x 5 m. Non è possibile utilizzare alcun dispositivo di misurazione in un raggio di 100 metri da SCP-123, in quanto le loro misurazioni ne risentirebbero notevolmente. Cosa più importante di tutte, assolutamente nessun oggetto deve essere inserito in SCP-123, tranne che per uso sperimentale autorizzato.

Il trasferimento di SCP-123 deve essere compiuto con estrema cautela, evitando che l'oggetto venga agitato o sbattuto con notevole forza. SCP-123 non deve mai essere trasportato al di sopra o all'interno di grandi distese d'acqua, in alcuna circostanza e con alcun mezzo.

Nessuno membro del personale con autorizzazione inferiore a quella di Livello 2 può accedere alla camera di contenimento di SCP-123. Chiunque interagisca con l'oggetto deve indossare un abito stretto e aderente che non abbia lacci, cinture o altri componenti pendenti. Coloro che hanno capelli lunghi devono legarli dietro la testa, oppure indossare una retina per capelli.

Descrizione: L'oggetto è una sfera geodetica grigia, 65 cm di diametro, composta da 60 triangoli. Le aree di questi triangoli sono vuote, permettendo di osservare il centro della sfera. Il materiale di cui tale sfera sia composta è sconosciuto e, su raccomandazione del Dr. █████, le ricerche sulla composizione devono essere limitate alla sola osservazione visiva salvo futuri permessi. SCP-123 pare pesare circa 3,62 kg, ma si crede che la sua vera massa sia di molto superiore.

La sfera geodetica è cava, salvo per il centro, in cui sembra esserci una sfera nera dal diametro approssimativo di 1 mm; tale sfera non riflette né emette luce. Il nucleo sembra mostrare una significativa forza gravitazionale, che pare aumentare considerevolmente all'interno dei confini della sfera geodetica. Tale forza gravitazionale può essere misurata usando strumenti sensibili a dozzine di metri di distanza. Ad una distanza di circa tre metri l'attrazione gravitazionale diviene manifesta ad ogni osservatore presente, in quanto ogni oggetto pendente comincerà ad essere attratto verso l'interno della sfera, sulla cui superficie la forza gravitazionale è il doppio di quella terrestre.

Le qualità della sfera interna si manifestano quando un qualsiasi oggetto di piccole dimensioni viene inserito nella sfera esterna: esso accelera velocemente e svanisce nella sfera interna; tale fenomeno si manifesta nello stesso modo per i liquidi. Le analisi hanno rilevato che la luce nei pressi della sfera nera è curvata verso il centro. L'ammontare di gravità esibita dalla sfera nera sulla propria superficie suggerisce che la sua massa è intorno ai 1029 kg, nonostante l'effetto anti-gravità prodotto dalla sfera esterna indichi che tale massa potrebbe essere anche di molto superiore a questa stima. Si noti che una tale massa implicherebbe un raggio di Schwartzschild nell'ordine di grandezza dei 200 metri, misura che eccede di molto gli effettivi 0,5 mm effettivi; ciò può essere considerato un'ulteriore prova dell'efficacia dello smorzamento gravitazionale esercitato dalla sfera esterna.

I gas sono influenzati dalla gravità di SCP-123 e la pressione atmosferica sulla sua superficie è stata misurata a 205 kPa. Ad ogni modo, i gas sono incapaci di penetrare attraverso i triangoli della sfera esterna. La ragione di questo è sconosciuta, e attualmente in fase di studio.

Si noti che la sfera esterna e quella interna paiono agire come una sola: se la sfera esterna viene spostata, quella interna segue, mantenendo la proprio posizione relativa. Si suggeriscono ulteriori ricerche per scoprire la natura di questa relazione.

Addendum [SCP-123a]: È stato proposto l'uso di SCP-123 in qualità di unità di smaltimento. Il ricercatore attualmente in carica di SCP-123, Dr. █████, è però preoccupato dall'integrità strutturale della sfera geodetica. Tutte le richieste per lo smaltimento di oggetti devono passare per il Dr. █████, oppure devono essere approvate in seguito ad un'udienza formale con un membro del personale di Livello 4. Salvo future esenzioni, tutte le interazioni con SCP-123 sono ristrette ad uso sperimentale. I membri del personale in carica concordano sulla necessità di ulteriori ricerche per appurare la durevolezza della sfera esterna.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License