SCP-121
voto: 0+x
scp-121.png
Un'istanza attiva di SCP-121-1

Elemento #: SCP-121

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Il sito di contenimento -83 è stato costruito fuori SCP-121 per ospitare il personale dedicato al contenimento di SCP-121. Il perimetro di SCP-121 deve rimanere isolato dal resto dell'area circostante, con guardie perennemente di ronda lungo il perimetro. Le guardie devono indossare le uniformi militari locali e rimanere sempre armate. La rotazione delle guardie deve avvenire ogni quattro (4) ore.

La popolazione circostante deve essere tenuta informata del fatto che SCP-121 è sotto quarantena a causa di sostanze pericolose non smaltibili. I segnali di avvertimento devono essere tenuti a settantacinque (75), cinquanta (50) e venticinque (25) chilometri lungo tutte le strade che portano a SCP-121 per scoraggiare i trasgressori. Ai civili che si avvicinano al perimetro di SCP-121 deve essere ricordato lo stato di quarantena e devono essere espulsi coattivamente; coloro che oppongono resistenza devono essere arrestati e poi interrogati.

Nell'evenienza che i civili presenti assistino ad un'attività di SCP-121-1 o -2, ad essi devono essere somministrati amnesici di Classe A. Ogni fenomeno metereologico che riguardi gli effetti anomali di SCP-121 deve essere oscurato, e nella zona di SCP-121 deve essere istituita un'area di "vietato traffico aereo" per prevenire fughe di notizie su SCP-121, -1 e -2.

La Squadra Speciale Iota-71 ("Home Weckers") è stata istituita e permanentemente assegnata al sito di contenimento -83 in risposta alla minaccia rappresentata da SCP-121-2. Essi sono tenuti a scortare i ricercatori interessati allo studio dei casi non ostili di SCP-121-2, così come neutralizzare eventuali minacce potenzialmente letali. Nel caso di un tentativo di violazione del contenimento, Iota-71 deve assistere le guardie perimetrali nella neutralizzazione di un istanza di SCP-121-2.

Eventuali edifici all'interno di SCP-121 che si sviluppano dentro SCP-121-1 devono essere registrati e monitorati in ogni momento per la transizione in SCP-121-2. Gli SCP-121-2 che diventano ostili in sede di transizione devono essere neutralizzati; tuttavia, i fenomeni passivi possono continuare ad esistere all'interno del perimetro di SCP-121 per scopi scientifici finché non raggiungono stadi di pericolosità troppo elevati per essere contenuti, al punto che devono essere neutralizzati.

Descrizione: SCP-121 è una porzione di terreno occupata dalla ex-città di ███████, Colorado. Il paese ospitava circa 6.800 persone prima della promulgazione del protocollo di contenimento attuale e contiene circa 3.000 edifici, sia residenziali che commerciali. Le nubi sopra SCP-121 sembrano essere incapaci di avvicinarsi alla città per un'area di circa dodici (12) chilometri di diametro: esse si limitano a circumnavigare la zona. Si è ipotizzato che ciò possa essere legato al raggio d'effetto di SCP-121, ma tuttora non è noto come agisca. Gli edifici di SCP-121 si staccano sporadicamente1 dalle fondamenta per sollevarsi in aria. A questo punto, tali edifici sono identificati come SCP-121-1.

Le apparizioni di SCP-121-1 ascendono ad un'altezza casuale minima di quarantacinque (45) metri. Indipendentemente dallo stato precedente dell'edilizia, le porte e le finestre si chiudono ed ogni potenziale entrata viene bloccata dalla mobilia interna. Le manifestazioni di SCP-121-1 cessano di rimanere sospese dopo un periodo minimo di dieci settimane, ma in seguito possono rimanere in volo per non più di quindici settimane. Le manifestazioni non mostrano alcun livello anormale di durata, ed è comune che l'impatto di SCP-121-1 con il terreno ne causi la quasi totale distruzione. Dopo l'impatto, i resti di SCP-121-1 contengono un oggetto ovoidale di 1.2 m x 1.2 m x 2 m approssimativamente, composto da materiali della mobilia contenuti all'interno della casa.2 L'oggetto inizierà poi a muoversi di propria iniziativa; a questo punto, viene indicato come SCP-121-2.

scp-121-1.png
Un'istanza matura di SCP-121-2

SCP-121-2 inizierà a formarsi da un conglomerato di materiali nelle vicinanze, tra cui detriti di SCP-121-1, piante, automobili, e (in rare occasioni) altri edifici. SCP-121-2 continuerà ad attrarre oggetti finché non formerà un corpo di nove (9) metri d'altezza, a quel punto il corpo si animerà e sembrerà avere caratteristiche senzienti. SCP-121-2 potrebbe, a questo punto, inziare a simulare l'ingestione di altri materiali, per continuare a crescere ad un tasso considerevolmente basso. L'ingestione sembra avere come unico scopo una continua crescita, mentre alcune manifestazioni hanno resistito per lunghi periodi facendone a meno. Alcuni oggetti sono noti per attaccarsi ad SCP-121-2 istantaneamente, nonostante le dimensioni e l'assenza di simulazione dell'ingestione.

Le istanze di SCP-121-2 normalmente somigliano ad animali capaci di locomozione sulla terra, ma sono note anche forme umanoidi e forme che non somigliano ad alcun animale noto. Sono fondamentalmente docili e normalmente non mostrano ostilità nei confronti del personale, a meno che non vengano provocati. Tuttavia, sono noti in SCP-121-2 atteggiamenti aggressivi e territoriali; questo comportamento, è stato osservato, si sviluppa in seguito all'accumulo di alcuni oggetti tra cui armi da fuoco, armi bianche, e in un esemplare, la testa imbalsamata di un orso.

La Fondazione venne a conoscenza di SCP-121 quando le autorità locali furono sommerse da segnalazioni di alcune case abbandonate che improvvisamente "si levavano in cielo". La città è stata evacuata con il pretesto di una fuoriuscita di materiali tossici e la zona è stata studiata. Ogni volta che una manifestazione di SCP-121-1 transitava in SCP-121-2, essa veniva subito neutralizzata. Dopo la neutralizzazione, un altro fenomeno di SCP-121-1 si sviluppò3, e la città venne permanentemente evacuata e contenuta.

Incidente 121-A: In data 11/04/98, un suono descritto come una "sirena ovattata" venne udito per circa cinque (5) minuti. Una manifestazione attiva di SCP-121-1 fu subito soggetta ad una forza immensa a seguito del suono, causandone la rottura prematura mentre era in aria prima che scadessero le dieci settimane minime di volo. Le città vicine riferirono di aver udito il rumore; la stampa locale venne informata del fatto che lo staff incaricato di contenere la quarantena era in evacuazione a causa di un innalzamento temporaneo dei livelli di tossicità. La causa del suono è attualmente sconosciuta, sono state ordinate ulteriori ricerche.

Tre settimane dopo la comparsa del suono e la distruzione di SCP-121-1, i resti finalmente caddero a terra. All'interno delle macerie vi erano i resti dell'oggetto ovoidale trovato dentro SCP-121-2, insieme a tracce di scorie di alluminio.

Incidente 121-B: In data 05/98/12, un Dodge Caravan del 1991 è stato trovato sospeso a cinquantatré (53) metri. L'osservazione all'interno è impossibile a causa dei finestrini oscurati da quel che sembra essere un panno di lana. Si raccomandano ulteriori osservazioni del veicolo.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License