SCP-115-IT
voto: +20+x

115-IT.jpg

Unica Entrata Registrata di SCP-115-IT, prima dell'[REDATTO].

Elemento #: SCP-115-IT

Classe dell'Oggetto: Euclid Neutralizzato

Procedure Speciali di Contenimento: Una base operativa è stata organizzata nell'entroterra dell'area interessata, in modo da ospitare il personale di guardia. L'entrata di SCP-115-IT deve essere sempre sorvegliata da almeno 2 guardie armate della SPeV-I, resistenti alle incursioni mentali e lontane almeno 10 metri dall'entrata dell'elemento; in seguito agli accordi stipulati, sono anche presenti una squadra di supporto dell'Organum Cybo-Malaspina1 e una della Confraternita dei Cavalieri di San Giorgio, stanziate per l'allontanamento di eventuali civili sotto veci del Governo Italiano.

Aggiornamento del 20/04/2006: In seguito alla neutralizzazione dell'anomalia, nessuna procedura speciale è richiesta per il contenimento di SCP-115-IT. I resti di SCP-115-IT-A sono conservati al Sito Asclepio come oggetto di studio e ricerca.

Isola di Basiluzzo, luogo in cui è situato SCP-115-IT.

Descrizione: SCP-115-IT è la designazione data ad una caverna situata a Basiluzzo, isolotto vicino a Panarea, nell'arcipelago delle Isole Eolie. A causa della natura dell'anomalia, le vere dimensioni della zona interna sono al momento sconosciute. Qualunque essere senziente entri in SCP-115-IT diviene vittima di effetti di manipolazione mentale di natura non meglio precisata, i quali aumentano d'intensità man mano che si procede all'interno della grotta.
Gli effetti di SCP-115-IT si manifestano già al momento dell'ingresso nella caverna da parte di esseri umani. I soggetti che vi sono entrati, nella maggior parte dei casi, hanno affermato di sentirsi "osservati".
Qualunque soggetto che si addentri per più di 20 metri all'interno della caverna subirà effetti a livello cognitivo che vanno dall'emicrania alla confusione, causando inoltre una malinterpretazione degli stimoli che arrivano al cervello, facendo percepire ai soggetti del vero e proprio dolore fisico. Questi effetti si intensificano procedendo più in profondità. I test hanno dimostrato come solo i soggetti resistenti a questo tipo di incursione psichica possono percorrere più di 50 metri all'interno di SCP-115-IT.
È da notare come, nonostante il danno mentale e la sensazione di disagio all'entrata subiti, i soggetti usciti dall'area di effetto mostreranno il desiderio e la voglia di tornare in SCP-115-IT; trattenere i soggetti al di fuori di SCP-115-IT per un periodo di 12 ore è più che sufficiente per annullare questa voglia.
Una volta giunti a 70 metri di cammino e passati 30 minuti dentro SCP-115-IT, i soggetti subiranno [REDATTO]2.


Ritrovamento


SCP-115-IT è stato contenuto per due secoli e mezzo dall'OC-M, il quale condivideva il contenimento con la CCSG, originale scopritrice dell'anomalia. Il 05/06/2006, una comunicazione è stata consegnata alla Fondazione dall'OC-M. Segue la comunicazione scritta.


Di seguito è riportata la lettera del Vescovo di Lipari all'OC-M, nella quale è spiegata la scoperta dell'anomalia.


Log di Esplorazione


Stando ai documenti dei due Gruppi D'interesse, qualsiasi esplorazione precedente di SCP-115-IT non ha dato esiti positivi, risultando tutti in un aborto della missione pochi metri dopo l'entrata degli agenti di entrambi i GdI in loco.

Attenzione, i seguenti file sono classificati in quanto contenenti informazioni sensibili, per visualizzare le informazioni presenti è necessaria un'autorizzazione di livello 4/115-IT o superiore



Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License