SCP-1126
voto: +2+x
agent-palmer.jpg

SCP-1126 come visto dal team di contenimento durante il loro primo incontro.

Elemento #: SCP-1126

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-1126 deve rimanere piantato nel Bio-Sito 68. Deve essere agganciato tramite cavi d'acciaio a 4 pilastri di cemento incastonati nel terreno attorno ad esso, per impedire che si muova o si sradichi. SCP-1126 deve essere innaffiato due volte alla settimana, alle ore 09:00. Il personale addetto al contenimento dovrà evitare di confermare o confutare ogni affermazione fatta da SCP-1126.

Descrizione: SCP-1126 è un esemplare di Veitchia joannis (albero di palma) dall'altezza di 12 m. Nonostante la sua specie sia originaria delle Fiji, SCP-1126 è stato rinvenuto a Cleveland, Ohio. SCP-1126 è animato e dotato di parola; esso possiede una personalità e una parlata stereotipica di una spia della Guerra Fredda. Esso afferma di essere "L'Agente Palmer", agente da ricognizione di un'organizzazione nota come T.R.O.P.I.C., la cui missione sarebbe "l'esplorazione, la propagazione e il dominio della flora e fauna tropicale nelle regioni climaticamente oppresse del mondo." Non ci sono prove a supporto dell'esistenza di tale organizzazione. SCP-1126 afferma che prima dell'imprigionamento da parte della Fondazione, esso aveva già esplorato con successo più di 55 chilometri quadrati di territorio rurale e urbano dello stato dell'Ohio. La veridicità di tale affermazione è ancora da confermare.

Attorno al tronco di SCP-1126 è presente un impermeabile di colore grigio scuro con due cinture fermamente allacciate all'altezza della vita. Nonostante sia possibile aprire e muovere le maniche, le falde e le tasche dell'impermeabile, è risultato impossibile rimuoverlo completamente da SCP-1126, che risulta fissato alla corteccia con metodi ignoti. Inoltre, SCP-1126 consiglia di non effettuare perquisizioni sul proprio corpo, minacciando di fare ricorso alle sue abilità nel combattimento corpo a corpo. SCP-1126 è in grado di manipolare l'impermeabile come se fosse dotato di braccia e solitamente posiziona le maniche come se si stesse tenendo le mani dietro la schiena. SCP-1126 è in grado di muoversi dondolandosi avanti e indietro sul suo apparato radicale.

Occasionalmente SCP-1126 rimarrà silenzioso per diversi giorni di fila, e tenderà a parlare di meno o con voce roca quando annaffiato meno frequentemente. SCP-1126 mostra anche una propensione per i neologismi.

Log Intervista 1126-Epsilon:

Intervistato: SCP-1126

Intervistatore: Dr. Sam Quentin

Prefazione: Il seguente interrogatorio è stato condotto una mattina poco dopo l'innaffiamento di SCP-1126.

<Inizio Log>

Dr. Quentin: Salve, SCP-1126.

(SCP-1126 si schiarisce la gola, fermandosi per qualche secondo.)

SCP-1126: Lieto di fare la tua conoscenza, nemico numero 29. (Nota: SCP-1126 non aveva incontrato il Dr. Quentin prima di questo interrogatorio.)

Dr. Quentin: Come ti senti oggi?

SCP-1126: Come ho già spiegato, rimango in guardia. Non avrò pace finchè queste catene non saranno spezzate e sarò libero dalla tirannia del Blocco Temperato.

Dr. Quentin: C'è qualcosa in particolare che vorresti fosse messo per iscritto, SCP-1126?

SCP-1126: Questo è il quattordicesimo giorno della mia prigionia. I miei colleghi, l'Agente Muschio Spagnolo e l'Agente Maggiolino, mi stanno aspettando fuori da qui. Mentre parliamo stanno individuando le debolezze nelle difese di questa struttura d'oppressione.

Dr. Quentin: E questi agenti sono membri di T.R.O.P.I.C.?

SCP-1126: "T.R.O.P.I.C. combatte per gli ideali di sicurezza e proliferazione della vita tropicale." Combatterò per T.R.O.P.I.C. fino al mio ultimo respiro. La nostra missione deve essere portata a termine.

Dr. Quentin: … E perché hai scelto l'Ohio per la tua ricognizione?

SCP-1126: Non scelgo io i miei compiti, nemico numero 29. Io li accetto.

Dr. Quentin: Per essere una spia, sembri piuttosto disponibile a rivelare i tuoi ordini.

SCP-1126: (scrolla le spalle dell'impermeabile) Il mondo deve sapere della nostra missione.

Dr. Quentin: Bene, grazie per la collaborazione, abbiamo finito. (si alza e si dirige verso l'uscita)

SCP-1126: (urlando) Lunga vita a T.R.O.P.I.C., e abbasso il Regime Polare!

<Fine Log>

Dichiarazione di chiusura: SCP-1126 sembra essere in grado di tenere traccia con accuratezza del passaggio del tempo e di ricordarsi le persone che incontra.

Addendum: A partire dal ██-██-2011, SCP-1126 ha preso l'abitudine di dimenarsi avanti e indietro alle ore 00:00, nel tentativo di liberarsi. Questi tentativi durano solo per qualche minuto ciascuno, e non sono da considerare come minacce per il contenimento.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License