SCP-1074
voto: 0+x
1074

SCP-1074 al momento della sua scoperta

Elemento #: SCP-1074

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-1074 deve essere mantenuto in un telaio con una copertura opaca, all'interno di una stanza archivio chiusa nel sito 342. Il personale non può osservare SCP-1074 in nessun caso, ad eccezione del personale di classe D sottoposto a test. Qualsiasi fotografia o registrazione video di SCP-1074 deve essere condotta da un drone comandato a distanza.

Nel caso di una visualizzazione accidentale di SCP-1074, al soggetto devono essere immediatamente somministrati amnestici di classe A e rimosso dall'area dove SCP-1074 è conservato o testato. La persona esposta deve fare rapporto per un analisi psichiatrica ogni due giorni e ricevere amnestici supplementari, se necessario, per tutto il tempo in cui può essere prevenuta la comparsa dei sintomi dell'esposizione.

Descrizione: SCP-1074 è un dipinto ad olio su tela di ridotte dimensioni, prodotto da un artista non identificato. Quando fotografato o registrato, la superficie di SCP-1074 sembra dipinta con una sfumatura uniforme di grigio, con pennellate chiaramente visibili. I campioni rimossi da SCP-1074 attraverso l'utilizzo di un drone comandato a distanza sono stati identificati come una vernicie grigia a base di olio, di un tipo comunemente disponibile nei negozi di forniture artistiche negli Stati Uniti.

Quando SCP-1074 viene visto da un essere umano, l'osservatore inizia immediatamente a mostrare sintomi fisiologici simili all'insorgenza della sindrome di Stendhal,1 tra cui un aumento della frequenza cardiaca, sudorazione e vertigini. L'individuo che osserva SCP-1074 tenterà di descrivere vividamente l'immagine che sta vedendo a chiunque sia presente, descrivendola spesso come l'opera d'arte più grande o più commovente che abbia mai visto. Le dichiarazioni di persone così colpite lo descrivono non come una tela grigia vuota, ma come un quadro altamente dettagliato di una natura incoerente. Non due individui esposti a SCP-1074 hanno descritto lo stesso dipinto; i temi ricorrenti nelle dichiarazioni dei soggetti descrivono immagini che suggeriscono mortalità umana, insignificanza individuale, giudizio legale o morale, escatologia religiosa e [REDATTO].

Una volta visto SCP-1074, il soggetto non toglierà volutamente lo sguardo da esso a meno che non sia fisicamente trattenuto e tenterà di convincere qualcun altro in sua presenza a guardarlo. I soggetti diventeranno rapidamente disorientati e distaccati, tentando di discutere le questioni filosofiche sollevate dalla pittura, di una natura sempre più esoterica man mano che l'esposizione continua. Entro 3-5 minuti dalla prima esposizione, il soggetto diventa catatonico e cessa di rispondere agli stimoli esterni. Non è stato scoperto alcun mezzo per invertire questo stato di catatonia; il soggetto rimarrà stazionario e morirà per cause naturali entro diversi giorni, a meno che non si tenti fisicamente di farlo. Le letture EEG di individui che mostrano catatonia correlata a SCP-1074 indicano che il soggetto continua a dimostrare un alto livello di attività celebrale, commisurato a una persona che è sveglia e pienamente consapevole di cio che lo circonda.

Se un soggetto viene rimosso dalle vicinanze di SCP-1074 prima dell'inizio della catatonia, i sintomi fisici dell'esposizione diminuiscono nel giro di 30 secondi. Gli effetti psicologici, tuttavia, continuano a svilupparsi, anche se a un ritmo più lento. Tali individui descriveranno frequentemente ogni dettaglio dell'immagine che hanno osservato e riferiranno di averlo visto nei loro sogni, dopo aver chiuso gli occhi o sbattendo le palpebre, e nella visione periferica durante la veglia. Confusione, dissociazione e catatonia emergono in media 5-8 giorni dalla prima esposizione; più è lunga l'esposizione a SCP-1074, meno tempo passa prima dell'inizio della catatonia.

Gli amnestici di classe A si sono dimostrati in grado di cancellare i ricordi dell'immagine e riportare il soggetto a un normale stato mentale. In tutti i casi osservati, questo è temporaneo; il soggetto inizierà a riportare i ricordi dell'immagine e i difetti mentali associati entro sette giorni dal ricevimento degli amnestici. Le dosi successive di amnestici hanno un effetto di graduale diminuzione; il periodo più lungo registrato tra esposizione e catatonia in questo momento è di 6 settimane e 4 giorni.

SCP-1074 è venuto all'attenzione della fondazione il ██ / ██ / 20██, in seguito alle notizie di un epidemia di massa alla █████████ Gallery di [REDATTO]. Dopo che il team di cleanup iniziale ha sperimentato in prima persona gli effetti di SCP-1074, è stato recuperato da un drone. La direzione della galleria dichiarò che la mostra del dipinto, intitolata "Stendhal's Nightmare", era stata organizzata indirettamente dall'agente dell'artista, ed il dipinto era stato consegnato e installato la sera prima dallo staff sotto la direzione dell'agente, ed era coperto da un velo fino a quando fu esposto all'apertura della mostra. Tutte le informazioni di contatto fornite dalla galleria sono risultate fraudolente.

eno
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License