SCP-107
voto: 0+x
scp107.jpg
SCP-107 nel suo stato inattivo

Elemento #: SCP-107

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-107 non costituisce una minaccia immediata, a patto che non entri in contatto con qualche liquido. A tal proposito, esso è conservato al Sito 19 in una cella di contenimento circolare di cinque (5) metri, su un piedistallo di un (1) metro, all'interno di un contenitore di perspex trasparente. La sperimentazione con SCP-107 devono effettuarsi presso l'area di ricerca 06, un'area di 484 km2 (22x22 km) di terra desolata in █████████, dedicata a questo scopo. Chiunque tenti di attivare SCP-107 al di fuori di un esperimento approvato deve essere terminato con ogni forza necessaria.

L'accesso e la rimozione dell'elemento richiedono un autorizzazione di due (2) addetti del personale di livello 4, e l'approvazione di una procedura di sperimentazione completa da parte del suddetto personale. Semmai SCP-107 dovesse divenire attivo mentre si trova al Sito 19, due membri del personale di Classe D devono rimuoverlo dal sito tramite uno dei camion di trasporto presso la piattaforma di carico 02. Questa procedure deve essere seguita indipendentemente dalla sostanza che ha attivato SCP-107, data la natura imprevedibile dell'effetto di quest'elemento sulla materia vegetale. SCP-107 deve essere restituito solo dopo che la precipitazione sarà cessata completamente e quando qualsiasi crescita vegetale anormale sarà stata neutralizzata o contenuta per ulteriori studi.

Descrizione: SCP-107 somiglia alla parte superiore di un guscio di tartaruga cavo. Il guscio è composto da un materiale biologico indurito di origine ignota. Nonostante il suo aspetto, non si sa se ancora questo materiale derivi da un guscio di una tartaruga marina standard (superfamiglia Chelonioidea). L'elemento è completamente inerte fino a quando l'interno del guscio non entra in contatto con un liquido; quando ciò accade, il suddetto liquido sembra essere assorbito molto rapidamente. Non si sa dove finisca il liquido, data la mancanza di pori visibili all'interno del guscio. Una volta attivo, il bordo rosso del guscio si illumina vagamente e la sostanza posizionata all'interno comincia a precipitare nell'atmosfera ed a cadere come "pioggia" nell'area ad almeno 0,5m dall'oggetto, ma a non più di 10km. Questo fenomeno è mobile: spostare SCP-107 equivale a spostare l'area dell'effetto insieme alla "zona di esclusione".

La durata e l'intensità sembrano essere proporzionali alla quantità di liquido inserito nel guscio. 10 ml di acqua hanno portato a poco meno di mezz'ora di pioggia leggera, mentre invece riempirlo dei tre quarti ha portato a due giorni di piogge torrenziali. Le precipitazioni generate da SCP-107 hanno diversi effetti sulla materia vegetale, ed anche se questi effetti si notano solo sulle piante cresciute all'interno della zona d'effetto - innaffiare altre piante con questo liquido raccolto non provoca nessuna reazione anomala (vedi Log sperimentazione, Addendum 107-2).

Addendum 107-1: SCP-107 è stato scoperto da un archeologo, il Professor M███████ ████████████, nell'attuale Etiopia, sepolto accanto a quello che sembrava essere uno sciamano tribale. Le datazioni al carbonio effettuate sulle ossa dello sciamano l'hanno fatto risalire al 18.000 a.C. circa. SCP-107 si è dimostrato resistente a tutti i tentativi di ottenere un campione e quindi non può essere confermata nessuna data d'origine concreta. La fondazione è stata coinvolta dopo aver intercettato segnalazioni circa alcuni eventi meteorologici presso il luogo degli scavi, accompagnati da una crescita di piante inusuali.


Addendum 107-2: Quello che segue è un Log di tutti i test effettuati con SCP-107. Gli Agenti con idee sensate per futuri protocolli di test sono invitati a contattarmi. Sentitevi liberi di testare liquidi ragionevolmente sicuri con SCP-107 e di registrare le vostre scoperte qui (si prega di notare che sarete responsabili per qualunque cosa sarà causata dal test). Abbiamo bisogno di tutti i dati che possiamo ottenere circa questo SCP. Utilizzare SCP a base liquida durante i test può avere valore di ricerca, ma alcuni di essi sono semplicemente troppo pericolosi da portare fuori, od almeno lo sono con le attuali Procedure di Contenimento. Sono stati proposti test che coinvolgono SCP-107 ed SCP-009, SCP-447 ed SCP-874, ma sono stati respinti con la motivazione che i risultati potrebbero essere potenzialmente pericolosi ed\od altamente instabili.
- Dr. Quentin I███████

<Inizio Log>

Input: 10ml di acqua di rubinetto standard.
Risultato: pioggia leggera caduta sopra il sito del test per 27 minuti. I testi sull'acqua hanno dimostrato che questa non possiede proprietà insolite. Per almeno due settimane dopo il test, è stata osservata crescere dell'erba presso il sito del test con una velocità maggiore e le piante risultati erano di un colore verde più ricco rispetto a quelle non influenzate da questa pioggia.
Procedure aggiuntive: Un campione della pioggia è stato raccolto ed utilizzato per innaffiare numerose altre piante all'esterno del sito del test.
Risultato: Nessun effetto osservato.

Input: 55 ml di acqua di rubinetto standard
Risultato: piogge torrenziali sul sito del test per due giorni e l'effetto sull'erba è stato simile a quello del primo test. Le piante da frutto coltivate nel terreno del sito del test sono cresciute molto rapidamente ed hanno portato frutti molto più grandi rispetto alle piante controllate. L'effetto è diminuito considerevolmente dopo tre mesi.

Input: Blocco di legno di 4cm3
Risultato: Nessun effetto osservato.

Input: 20 cuscinetti a sfera in acciaio dal raggio di 2 millimetri.
Risultato: Nessun effetto osservato.

Input: 10 ml di urina umana.
Risultato: L'urina è piovuta sul sito del test per 27 minuti con intensità moderata. L'erba presso il sito del test ha cominciato a morire, le altre specie vegetali portate sul sito hanno cominciato a sviluppare delle trappole rachitiche passive per insetti a forma di brocca, incapaci di digerire le sostanze provenienti da questi.
Input successivo: 20 ml di urina umana.
Risultato: L'urina è piovuta sul sito del test per 3 ore e 42 minuti con un'intensità lievemente maggiore. Le piante (tranne l'erba) sono cresciute in dimensioni ed hanno sviluppato trappole a brocca capaci di digerire piccoli roditori.

Input: 10 ml di sangue umano, estratto da un soggetto del test di Classe D.
Risultato: Una sostanza, che si è dopo dimostrata essere sangue umano con lo stesso corredo genetico del soggetto donatore, è caduta sul sito del test per 27 minuti. L'erba del sito del test è stata vista morire al contatto con il sangue ed ha cominciato a marcire in pochi minuti. Qualsiasi altra pianta nel terreno ha cominciato a mutare ed a sviluppare organi carnivori (più di 20cm di diametro) simili a quelli della "Venere acchiappamosche" (Dionaea Muscipula). Quando vi si è avvicinato un membro del personale di classe D, le piante sono state viste [DATI CANCELLATI]. Questi organismi hanno cominciato a morire dopo due settimane. Ulteriori test con i fluidi corporei sono stati considerati imprudenti.

Input: 10 ml d'acqua con 5 g di cuscinetti a sfera in acciaio.
Risultato: l'acqua è stata assorbita da SCP-107 ed è stata osservata la reazione standard sulla materia vegetale. I cuscinetti a sfera sono rimasti nel guscio e non hanno avuto nessun impatto evidente sul test.

Input: 10 ml di liquido adesivo cianoacrilato.
Risultato: Tutto il liquido è stato assorbito da SCP-107 e del cianoacrilato parzialmente indurito è piovuto sul sito del test per 18 minuti. E' possibile che la durata ridotta dell'effetto sia dovuto all'indurimento del collante mentre era all'interno di SCP-107. Il materiale vegetale ha sviluppato una copertura appiccicosa in seguito identificata come un derivato del cianoacrilato. Il rivestimento era molto efficace nell'intrappolare gli insetti impedendo loro di danneggiare le piante.

Input: 10 ml di succo d'arancia fresco.
Risultato: Pattern standard di precipitazione (27 minuti di pioggerellina). Le piante da frutto del sito del test hanno cominciato a far crescere agrumi sconosciuti, indipendentemente dalla specie della pianta e nonostante le condizioni di freddo. Nessun effetto negativo osservato in seguito al consumo del frutto; sono stati prelevati dei campioni per ulteriori test.

Input: 2 ml di saliva umana fornita da un soggetto del test di classe D
Risultato: La sostanza, dimostrata essere in seguito saliva umana, è caduta sul sito del test per 8 minuti. Le piante (eccetto l'erba) sul sito del test hanno cominciato a sviluppare piccole (2-5 cm) sacche sferiche lungo gli steli o lungo i rami sottili. Quando il soggetto del test si è avvicinato alla pianta, le sacche hanno espulso violentemente un liquido simile a saliva verso il soggetto. Il soggetto non ha riportato nessuna malattia o infortunio. Le piante affette hanno cominciato a morire entro 3 giorni.

Input: 10 ml di acqua pesante con isotopi puri 99,999% (D 2 O).
Risultato: Pattern di precipitazione standard (27 minuti di pioggerellina). La spettrometria della massa dei campioni ha rivelato un'abbondanza di deuterio di ~154 ppm, il ché è standard per l'acqua naturale.

Input: 5 ml di mercurio elementare.
Risultato: Il campione di input è stato assorbito ma espulso di nuovo.

<Fine Log>

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License