SCP-101
voto: 0+x
SCP-101.gif
SCP-101 così come si presentava durante il primo ritrovamento

Elemento #: SCP-101

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-101 è attualmente conservato nel sub-seminterrato 0-2 del Sito 19, all'interno di un archivio di documenti a protezione ignifuga in una stanza di cemento armato di dimensioni strutturali standard. La suddetta stanza è stata fornita di una doppia porta con camera di compensazione, ed internamente è arredata con le adeguate attrezzature di sicurezza e per emergenze biologiche.

Solo al personale di Livello 3 è permesso accedere alla stanza di detenzione di SCP-101; il personale di Livello 2 od inferiore è autorizzato ad interagire con SCP-101 solo con il permesso del personale di Livello 3 o superiore. La camera di compensazione è settata su un ciclo standard di dieci (10) minuti, durante il quale vengono effettuate scansioni monitorate per rilevare rischi biologici o ambientali. SCP-101 è soggetto agli ordini generali quanto viene utilizzato tra le 06:00 e le 20:00. Al di fuori della camera di compensazione della camera di detenzione di SCP-101, sono poste due (2) guardie di livello 2 per tutto il tempo con turni a rotazione.

Descrizione: SCP-101 si presenta come una borsa o sacca dalle dimensioni intermittenti; si stima un'apertura che varia dai quindici (15) ai settanta (70) centimetri di diametro. La profondità del contenitore varia in maniera non proporzionale rispetto al diametro dell'apertura.

La caratteristica principale di SCP-101 è una bocca semi-umanoide nell'apertura della borsa, con una profondità media di trentuno (31) centimetri di profondità, con un errore relativo di non più di due variazioni di dimensioni indipendenti dalla grandezza esterna apparente della borsa. La bocca comprende trentadue (32) denti di una tonalità di colore biancastro, tutti di forma e dimensioni uguali ad esclusione degli incisivi che sono di circa dieci (10) centimetri di lunghezza. E' stato osservato, sebbene non misurato con precisione, che all'interno della bocca c'è una lingua di lunghezza indeterminata stimata che varia dai cinquanta (50) centimetri ai tre metri e mezzo (3,5).

La bocca appare umida e spugnosa, ma ad ogni modo tutti i tentativi di rimozione di eventuali fluidi si sono rivelati inefficaci con conseguenti danni agli strumenti ed al personale. Si ritiene attualmente che SCP-101 sia parte di un'entità più grande di origine extra-dimensionale. SCP-101 è immobile; tuttavia, i movimenti interni all'interno del contenitore possono fare in modo che si verifichino movimenti esterni al contenitore, ossia il rivestimento di SCP-101.

Appare evidente che a causa della natura improbabile delle dimensioni del contenitore e dell'oggetto stesso, è da ritenersi un elemento di interazione (se non addirittura di origine) extra-dimensionale.

SCP-101 ha dimostrato di possedere abilità polimorfe ed un basso di livello di coscienza. La foto in archivio raffigura l'elemento così come è stato scoperto nel 1979 in un'area remota delle Cascade Mountains nel Pacific Northwest degli Stati Uniti. Insieme ad SCP-101 sono stati ritrovati anche i resti di un essere umano vestito in abito nero impermeabile seduto su un paracadute, anch'esso impermeabile, privo del braccio destro fino alla giuntura della spalla, la quale sembrava riportare i segni di un morso se si osservava con attenzione l'osso rimanente. Si presume sia stato inflitto da SCP-101. I tentativi di confermare l'identità di questa persona deceduta hanno portato i ricercatori a concludere che si trattasse di D.B. Cooper, i cui resti sono stati probabilmente rimossi al fine di occultare l'esistenza di SCP-101.

SCP-101 da allora ha cambiato aspetto e forma a quanto pare al fine di attrarre un soggetto affinché raggiungesse il contenitore. Questi aspetti hanno inclusi portafogli, pacchi postali, contenitori Krispy Kreme e sacchetti di caramelle, e tutti hanno un aspetto esterno che è indistinguibile rispetto ai reali contenitori. Secondo Il Dr. █████████ , SCP-101 è semi-senziente quando tenta di attirare i soggetti a sé.

Come raccomandato da [DATI CANCELLATI], SCP-101 è attualmente in uso come mezzo di smaltimento rifiuti per il Sito 19. SCP-101 non ha mostrato reazioni avverse nell'accettare corpi estranei dentro di esso, compresi: prodotti di carta, acque reflue, fondi di caffè, metalli, polimeri, oli ed altri prodotti che non sono consumabili da nessuna entità biologica nota.

Addendum 1: Finora, SCP-101 non ha mostrato alcun comportamento anomalo rispetto a quelli standard osservati, né ha emesso sostanze, siano esse aliene, extra-dimensioanli o anormali. Ad ogni modo, il Dr. █████████ è preoccupato circa il fatto che SCP-101 potrebbe produrre un qualche tipo di emissione in futuro.

Addendum 2: Un ulteriore esame sotto la direzione del Dr. █████ ha stabilito che SCP-101 è ideale per lo smaltimento di rifiuti pericolosi e di sottoprodotti di altri progetti SCP. Il Dr. █████████ si è espresso contrario in relazione a quest'impiego, tuttavia, O5-█ ha accordato l'autorizzazione per la continuazione del progetto.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License