SCP-071-IT
voto: +24+x

What this is

A bunch of miscellaneous CSS 'improvements' that I, CroquemboucheCroquembouche, use on a bunch of pages because I think it makes them easier to deal with.

The changes this component makes are bunch of really trivial modifications to ease the writing experience and to make documenting components/themes a bit easier (which I do a lot). It doesn't change anything about the page visually for the reader — the changes are for the writer.

I wouldn't expect translations of articles that use this component to also use this component, unless the translator likes it and would want to use it anyway.

This component probably won't conflict with other components or themes, and even if it does, it probably won't matter too much.

Usage

On any wiki:

[[include :scp-wiki:component:croqstyle]]

This component is designed to be used on other components. When using on another component, be sure to add this inside the component's [[iftags]] block, so that users of your component are not forced into also using Croqstyle.

Related components

Other personal styling components (which change just a couple things):

Personal styling themes (which are visual overhauls):

CSS changes

Reasonably-sized footnotes

Stops footnotes from being a million miles wide, so that you can actually read them.

.hovertip { max-width: 400px; }

Monospace edit/code

Makes the edit textbox monospace, and also changes all monospace text to Fira Code, the obviously superior monospace font.

@import url('https://fonts.googleapis.com/css2?family=Fira+Code:wght@400;700&display=swap');
 
:root { --mono-font: "Fira Code", Cousine, monospace; }
#edit-page-textarea, .code pre, .code p, .code, tt, .page-source { font-family: var(--mono-font); }
.code pre * { white-space: pre; }
.code *, .pre * { font-feature-settings: unset; }

Teletype backgrounds

Adds a light grey background to <tt> elements ({{text}}), so code snippets stand out more.

tt {
  background-color: var(--swatch-something-bhl-idk-will-fix-later, #f4f4f4);
  font-size: 85%;
  padding: 0.2em 0.4em;
  margin: 0;
  border-radius: 6px;
}

No more bigfaces

Stops big pictures from appearing when you hover over someone's avatar image, because they're stupid and really annoying and you can just click on them if you want to see the big version.

.avatar-hover { display: none !important; }

Breaky breaky

Any text inside a div with class nobreak has line-wrapping happen between every letter.

.nobreak { word-break: break-all; }

Code colours

Add my terminal's code colours as variables. Maybe I'll change this to a more common terminal theme like Monokai or something at some point, but for now it's just my personal theme, which is derived from Tomorrow Night Eighties.

Also, adding the .terminal class to a fake code block as [[div class="code terminal"]] gives it a sort of pseudo-terminal look with a dark background. Doesn't work with [[code]], because Wikidot inserts a bunch of syntax highlighting that you can't change yourself without a bunch of CSS. Use it for non-[[code]] code snippets only.

Quick tool to colourise a 'standard' Wikidot component usage example with the above vars: link

:root {
  --c-bg: #393939;
  --c-syntax: #e0e0e0;
  --c-comment: #999999;
  --c-error: #f2777a;
  --c-value: #f99157;
  --c-symbol: #ffcc66;
  --c-string: #99cc99;
  --c-operator: #66cccc;
  --c-builtin: #70a7df;
  --c-keyword: #cc99cc;
}
 
.terminal, .terminal > .code {
  color: var(--c-syntax);
  background: var(--c-bg);
  border: 0.4rem solid var(--c-comment);
  border-radius: 1rem;
}

Debug mode

Draw lines around anything inside .debug-mode. The colour of the lines is red but defers to CSS variable --debug-colour.

You can also add div.debug-info.over and div.debug-info.under inside an element to annotate the debug boxes — though you'll need to make sure to leave enough vertical space that the annotation doesn't overlap the thing above or below it.

…like this!

.debug-mode, .debug-mode *, .debug-mode *::before, .debug-mode *::after {
  outline: 1px solid var(--debug-colour, red);
  position: relative;
}
.debug-info {
  position: absolute;
  left: 50%;
  transform: translateX(-50%);
  font-family: 'Fira Code', monospace;
  font-size: 1rem;
  white-space: nowrap;
}
.debug-info.over { top: -2.5rem; }
.debug-info.under { bottom: -2.5rem; }
.debug-info p { margin: 0; }

voto: +24+x
blank.png

SCP-XXXX-IT-1.png

SCP-071-IT-1-A su SCP-071-IT durante il primo log di registrazione

Elemento #: SCP-071-IT

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-071-IT deve essere contenuto all'interno di una stanza di contenimento standard del Sito Vesta.
La stanza deve essere sempre illuminata e delle telecamere di sorveglianza devono registrare la parte frontale e posteriore di SCP-071-IT 24 ore su 24, audio compreso.
Per facilitare le riprese, SCP-071-IT deve essere sollevato in aria verticalmente tramite dei cavi in acciaio fatti passare nei quattro fori presenti negli angoli dell'oggetto.
Il personale ha libero accesso alla stanza di contenimento di SCP-071-IT, ed in seguito è stata inserita una vetrata polarizzata.

Nota del Dr. Simone Cortesi: Per tutti i ricercatori junior assegnati alla visualizzazione delle registrazioni di SCP-071-IT, vi chiedo di non salvare registrazioni dei vostri colleghi/e che visitano la suddetta camera di contenimento per scopi personali. Il Server ha solo una certa capienza, e se ci fossero problemi riceverete una nota disciplinare e detrarremo dal vostro stipendio i costi per la manutenzione tecnica. Siete stati avvisati.

Descrizione: SCP-071-IT è una pelle di cervo successivamente identificata come quella di un Cervus elaphus risalente all'età del Bronzo1, misurante 250x150 centimetri ed in perfette condizioni, con del pelo variegato di colore marrone e grigio.
SCP-071-IT apparteneva precedentemente agli indumenti ritrovati insieme alla Mummia del Similaun "Ötzi", e si suppone che la pelle dovesse funzionare come mantello per il freddo.

Le proprietà anomale di SCP-071-IT si attivano casualmente (anche a distanza di mesi o anni), seguite sempre da un ritmo tribale molto grezzo e solitamente udibile in un raggio di 50 metri dalla stanza di contenimento.
In rare occasioni, anche la voce di una donna non identificata può essere udita assieme al suono in sottofondo.
Alla conclusione della musica, le proprietà anomale di SCP-071-IT si manifesteranno, creando delle incisioni color Bronzo sul fiore della pelle; queste incisioni creeranno delle "scene" come un'animazione composta da 5 eventi2, i quali si verificheranno in date e orari casuali, ripetendosi in continuazione dal primo all'ultimo.


In data ██/██/2015 le scene hanno iniziato a riprodursi a distanza di mesi e non più di anni come accadeva all'inizio del contenimento.

Recupero: Diverse segnalazioni di "rumori inquietanti" udite da alcuni passanti, i quali sostenevano che provenissero dall'interno del museo di Bolzano, hanno allertato SIR-I, la quale si è messa subito in azione per eseguire un sopralluogo degli uffici del museo e per recuperare le registrazioni di sorveglianza.


Un processo di insabbiamento fu avviato, le informazioni riguardanti il mantello furono rimosse dai registri del museo e dai database online. Il giorno ██/██/20██ SCP-071-IT venne portato via dal museo tramite un'agenzia fittizia di restaurazione reperti della Fondazione, e fu sostituito con un mantello in fibra vegetale accuratamente riprodotto.


LOG REGISTRAZIONI VIDEO

I seguenti documenti sono trascrizioni delle registrazioni di SCP-071-IT nel suo stato attivo.









Sezione Aggiuntiva

La seguente nota è stata lasciata nell'ufficio accanto alla stanza di contenimento di SCP-071-IT.





logo.png
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License