SCP-069-IT
voto: +13+x

Elemento #: SCP-069-IT

Classe dell'Oggetto: Safe Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-069-IT-A è contenuta nel lago [REDATTO], anche denominato SCP-069-IT-B, luogo del ritrovamento della specie. L'area in cui la specie è stata scoperta è circondata da delle recinzioni in rete elettrica alte 3 metri, poste a circa 30 metri dalla riva, in modo tale da dare spazio per poter cacciare liberamente; inoltre, essa deve essere sorvegliata da agenti della SSM-VIII "Subterranea Materia". Gli agenti devono essere camuffati come membri del corpo forestale, in modo da sorvegliare l'area senza destare sospetti ed allontanare eventuali passanti o campeggiatori da essa.

Descrizione: SCP-069-IT-A è una specie di creature umanoidi dall'aspetto simile alle Ambystoma Mexicanum1, eccetto per alcune caratteristiche che li diversificano da questi ultimi:

  • Gli esemplari di SCP-069-IT-A sono bipedi, e sono dotati di pollice opponibile e di palpebre mobili;
  • L'altezza degli esemplari adulti varia tra 1 m ad 1,30 m;
  • La specie è mammifera, gli esemplari femminili presentano 6 mammelle sul torace;
  • La loro pelle appare più spessa rispetto a quella di un comune anfibio;
  • La longevità media di queste entità si aggira attorno ai 70 anni.
  • Gli esemplari sono intelligenti e sapienti quasi alla pari di un Homo neanderthalensis2.

Gli esemplari di SCP-069-IT-A esistono esclusivamente nel luogo di ritrovamento: non vi sono, infatti, ulteriori ritrovamenti in nessun'altra parte del pianeta.

Gli SCP-069-IT-A sono carnivori; si nutrono di plankton, pesci d'acqua dolce, insetti, altri anfibi più piccoli ed uccelli, che inghiottiscono interamente, non essendo dotati di denti.

SCP-069-IT-B è un lago situato nel promontorio della ████, in Calabria. Ha un perimetro di circa 5 km ed è profondo 35 m. Dentro di esso, oltre a SCP-069-IT-A, vivono alcune specie di pesci d'acqua dolce, di anfibi e di insetti lacustri.

L'anomalia di SCP-069-IT si presenta nel momento in cui un esemplare di SCP-069-IT-A raffiora dal lago: infatti, l'acqua di SCP-069-IT-B presenta delle proprietà chimiche che influenzano esclusivamente la specie, senza intaccare la fauna e la flora. La pelle della specie anomala, quando è immersa nel liquido, si dilata, arrivando fino al doppio del suo spessore; nel momento in cui un esemplare raffiora, si ritira, mostrando i suoi pori, che raggiungono fino ad un centimetro di diametro. Da essi fuoriesce del liquido viscoso giallognolo-verdastro: questa sostanza è corrosiva, e provoca effetti simili all'acido cloridico quando entra in contatto con altri oggetti.

Gli esemplari si dimostrano timorosi contro questa loro capacità, infatti le loro permanenze fuori dal loro habitat sono rapide. Nonostante l'apprensione da parte di SCP-069-IT-A, il pus che generano non provoca nessun effetto alla loro stessa pelle, né causa ripercussioni sulla loro salute.

La specie di SCP-069-IT-A è organizzata in un ordine gerarchico, capeggiato da una coppia di un maschio ed una femmina "alfa" che guidano il clan durante la caccia, ed una coppia "beta" che si occupa di insegnare ai cuccioli a cacciare.

Addendum: Sono stati condotti dei test del quoziente intellettivo della specie di SCP-069-IT-A sotto richiesta del Dottor Bruno, durante i quali gli esemplari si sono dimostrati docili e propensi a collaborare con lo staff. Inoltre, essi si sono dimostrati intelligenti e capaci di risolvere problemi di logica semplici. La coppia alfa ha dimostrato un Q.I. più alto del resto degli esemplari esaminati e, in seguito a questa scoperta, è stata data l'autorizzazione al Dottor Bruno di insegnare loro il linguaggio dei segni.

I due esemplari si sono dimostati capaci di formulare frasi semplici dopo due settimane. In seguito sono riportati degli estratti dai report degli agenti incaricati di sorvegliare l'area di contenimento di SCP-069-IT.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License