SCP-069-IT
voto: +15+x

Elemento #: SCP-069-IT

Classe dell'Oggetto: Safe Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Tutte le istanze di SCP-069-IT-A di cui la Fondazione è al corrente sono contenute in SCP-069-IT-B, luogo del ritrovamento della specie. L'area nei dintorni di SCP-069-IT-B è circondata da recinzioni elettrificate alte 3 metri, poste a circa 30 metri dalla riva, in maniera tale da fornire alle istanze spazio per la caccia; inoltre, essa deve essere sorvegliata da agenti della SPeV-I "Acies Aegis". Questi ultimi devono essere camuffati da membri del corpo dei carabinieri, in modo da sorvegliare l'area senza destare sospetti ed allontanare eventuali passanti o campeggiatori.

Aggiornamento del 18/11/2001: In seguito all'Incidente 069-Σ, è imperativo che il personale assegnato all'anomalia cessi qualsiasi contatto amichevole con essa, limitandosi ad agire in modo distaccato. Qualsiasi membro del personale che sia stato preso in simpatia da più di 5 istanze di SCP-069-IT-A deve essere immediatamente trasferito. In caso ciò non accada e si generi un'istanza di SCP-069-IT-C, la SIR-IV "Missio Mercurii" ha il compito di trasportare la suddetta istanza al Sito Deus con l'ausilio di un Sistema Cella della Realtà, allo scopo di essere contenute temporaneamente fino all'esaurirsi degli effetti anomali.

Aggiornamento del 20/02/2003: In seguito alle nuove informazioni su SCP-069-IT-A ottenute di recente, l'area nel raggio di 50 metri da SCP-069-IT-B deve essere interdetta al pubblico; dei glifi esoterici di Tipo Gamma, potenziati da simboli taumaturgici con alla base le rune Laguz20px-Runic_letter_laukaz.svg.png Runa Laguz, in protogermanico: "lago". e Perþo21px-Runic_letter_pertho.svg.png Runa Perþo: dal significato protogermanico incerto, viene talvolta usata col significato di "a casa"., devono trovarsi al bordo di SCP-069-IT-B come da Protocollo Falsa Imago. Qualsiasi istanza di SCP-069-IT-A che tenti di manomettere i glifi deve essere terminata seduta stante.
069-B

Porzione di SCP-069-IT-B.

Descrizione: SCP-069-IT-A è una specie di creature umanoidi dall'aspetto simile ad Ambystoma mexicanum1, eccetto per alcune caratteristiche che li diversificano da quest'ultima:

  • Gli esemplari di SCP-069-IT-A sono bipedi e dotati di pollice opponibile e di palpebre mobili;
  • L'altezza degli esemplari adulti varia tra 1 m ed 1,30 m;
  • La loro pelle appare più spessa rispetto a quella di un comune anfibio;
  • La longevità media di queste entità si aggira attorno ai 70 anni2;
  • Gli esemplari hanno uno sviluppo cognitivo paragonabile a quello dell'Homo neanderthalensis;
  • L'apparato riproduttivo e l'accoppiamento sono simili a quelli dei mammiferi.

Le istanze di SCP-069-IT-A esistono esclusivamente nel luogo di ritrovamento e sono prettamente carnivori; si nutrono di plancton, pesci d'acqua dolce, insetti, molluschi, crostacei ed uccelli, che inghiottiscono interamente, non essendo dotati di denti.

SCP-069-IT-B è un lago situato alle coordinate ████ ██°██'██.█"N ██°██'██.█"E nel promontorio della Sila, in Calabria. Ha un perimetro di circa 5 km ed è profondo 35 m. Al suo interno, oltre SCP-069-IT-A, vivono alcune specie di pesci d'acqua dolce, di anfibi e di insetti lacustri3. Degno di nota è il fatto che il livello di Hume registrato nel lago è più alto del ██% rispetto al resto della regione.

Le proprietà anomale di SCP-069-IT si presentano nel momento in cui un esemplare di SCP-069-IT-A affiora dal lago: infatti, l'acqua di SCP-069-IT-B presenta delle proprietà chimiche che influenzano esclusivamente la specie, senza intaccare il resto della fauna e la flora. La pelle delle istanze, quando immersa nel liquido, si dilata, arrivando fino al doppio del suo spessore; nel momento in cui un esemplare riaffiora, si ritira, mostrando i suoi pori, che raggiungono fino ad un centimetro di diametro. Da essi fuoriesce del liquido viscoso giallognolo-verdastro: questa sostanza è corrosiva ed è stata identificata come acido cloridrico.

Gli esemplari si dimostrano timorosi di questa loro capacità, infatti le permanenze fuori dal loro habitat sono rapide. Nonostante l'apprensione da parte di SCP-069-IT-A, il pus che generano non provoca nessun effetto alla loro stessa pelle, né causa ripercussioni sulla loro salute.

La specie di SCP-069-IT-A è organizzata in ordine gerarchico, capeggiato da una coppia di un maschio ed una femmina "Alfa" che guidano il clan durante la caccia, ed una coppia "Beta" che si occupa di insegnare ai cuccioli a cacciare.

Ritrovamento: In data 18/07/1998, i sensori del Sito Deus hanno captato un picco anomalo di livello Hume nella zona della Sila (CS). Dato l'inaspettato evento, alcuni agenti della SIR-I "Aureæ Notitiæ" sono stati mandati in zona a investigare sull'accaduto. Arrivati a SCP-069-IT-B, essi hanno scoperto presso la sua sponda due cadaveri. Uno di essi aveva in mano una doppietta da caccia cal.12 della Beretta, era coperto da ustioni di terzo grado (causa del decesso) ed è stato identificato come Gianluca ███████, abitante di Cosenza venuto nell'area per cacciare a scopi ludici. L'altro cadavere apparteneva a Carlo █████, amico del primo giunto in zona per lo stesso motivo. La causa del decesso di quest'ultimo è attribuita ai colpi di arma da fuoco ricevuti alla testa, i cui proiettili sono riconducibili all'arma di Gianluca ███████. All'arrivo degli agenti, il cadavere di Carlo █████ stava venendo sotterrato da alcune istanze -A. Un'operazione di intercettazione da parte della Fondazione ai danni del Consiglio Fascista dell'Occulto (CFO) avvenuta il il 12/04/20██4 ha successivamente rivelato che il Regio Istitvto delle Italiche Anomaliæ (RIDIA) si era occupato del suo contenimento da poco dopo la sua nascita fino al 1945, anno della liquidazione dell'ente.


Addendum-069-1: Sono stati condotti dei test sul quoziente intellettivo di SCP-069-IT-A sotto richiesta del Dott. Battista Bruno, durante i quali gli esemplari si sono comportati in modo docile e propenso a collaborare con lo staff. Inoltre, essi si sono dimostrati capaci di risolvere semplici problemi di logica. La coppia Alfa ha dimostrato un quoziente intellettivo (Q.I.) più alto del resto degli esemplari esaminati e, in seguito a questa scoperta, è stata data l'autorizzazione al Dottor Bruno di insegnare loro il linguaggio dei segni.

I due esemplari sono riusciti a formulare frasi semplici dopo due mesi. Qui di seguito sono riportati degli estratti dai rapporti dell'Agente Tommaso Busolini della SPeV-I di sorvegliare SCP-069-IT-B.


Addendum-069-2: Segue l'intervista del Dott. Luca Longo all'istanza Alfa di SCP-069-IT-A, in seguito all'Incidente 069-Σ.


Addendum-069-3: Seguono delle analisi fisiche e mentali su SCP-069-IT-A in seguito all'Incidente 069-Σ a cura della Dott.ssa Marta Solei della Sezione Studi Esoterici e Taumaturgici e del Dott. Longo.


Addendum-069-4: Seguono dei documenti della Confraternita dei Cavalieri di San Giorgio (CCSG) circa la cronistoria dell'anomalia. Tali documenti sono stati ottenuti in seguito a uno scambio di informazioni con la CCSG8 e tradotti dallo spagnolo.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License