SCP-068-IT
voto: +6+x

Elemento #: SCP-068-IT

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-068-IT è contenuto in una cella in cemento armato di 5 × 5 × 3 m dalle pareti spesse non meno di 8 cm; tale cella va dislocata nella sezione di contenimento medio del Sito Vittoria. In caso di violazione del contenimento, la SSM-VII "Turmæ Angelorum" deve essere schierata per rintracciare e ricontenere SCP-068-IT: a tale scopo, l'utilizzo di tracciatori termici e il monitoraggio della rete di sorveglianza satellitare vanno considerati essenziali, per evitare che SCP-068-IT raggiunga un centro abitato o diventi una minaccia per la popolazione locale.

Per monitorare il comportamento di SCP-068-IT, ogni 3 settimane lo staff di ricerca deve inserire all'interno della cella di contenimento un membro del personale di Classe-D per stimolare una reazione da parte dell'anomalia; subito dopo l'aggressione è imperativo tranquillizzare SCP-068-IT, se necessario tramite l'elettrificazione della cella di contenimento e, se possibile, allontanare la vittima per soccorrerla.

Descrizione: SCP-068-IT è un entità simile d'aspetto ad un esemplare di Mantis religiosa1 ma di dimensioni maggiori, lunga circa 1,50 metri e pesante 45 chilogrammi. Esso non presenta le caratteristiche zampe anteriori, al cui posto vi sono 5 tentacoli tutti situati nella parte inferiore del corpo; tali tentacoli sono in grado di esercitare, stringendo, una forza superiore ai 5 kN. Sulla schiena sono presenti 2 paia di ali biancastre, le quali sono state riconosciute come quelle di un esemplare di Tyria jacobaeae2, nonostante esse abbiano un'apertura alare complessiva di 4 metri, con le quali è in grado di raggiungere una velocità di 40 chilometri all'ora. Attaccata alla testa di SCP-068-IT è presente una placca metallica con incisa sopra la parola "Kaliperia"3 ed è assente un'apertura riconducibile alla bocca.

SCP-068-IT esibisce un atteggiamento predatorio in libertà, mentre in contenimento trascorre la maggior parte del tempo inerte, eccezion fatta per eventuali stimoli esterni.
Quando SCP-068-IT avvista un essere umano4, esibisce diversi comportamenti in base alle circostanze in cui si trova:

  • Se non è stato avvistato dalla sua vittima, SCP-068-IT procede a seguirla, rimanendo nascosto il più possibile e avvicinandosi gradualmente. Una volta isolata la propria preda, SCP-068-IT di solito procede all'aggressione;
  • Se è avvistato dalla sua vittima, SCP-068-IT di solito tenta la fuga per poi tornare all'attacco in un secondo momento; qualora questo non fosse possibile (come nell'attuale contenimento), SCP-068-IT rimane in uno stato catatonico finché la preda non si espone avvicinandosi.

Quando attacca, SCP-068-IT tenta di immobilizzare la propria vittima colpendola dall'alto e facendole perdere l'equilibrio; una volta a terra, SCP-068-IT procede a far entrare i propri tentacoli negli orifizi del corpo del soggetto (principalmente naso, bocca e ano) per poi rendere incosciente la vittima tramite mezzi ignoti. SCP-068-IT procede poi a trasportare la preda verso un luogo ulteriormente isolato per nutrirsi e "scomporla".
SCP-068-IT si è dimostrato incapace di nutrirsi se non tramite predazione; inoltre i tentacoli di SCP-068-IT rappresentano l'unico mezzo con il quale è in grado di assorbire nutrimento, cosa che avviene tramite fagocitosi cellulare nello strato epiteliale.

SCP-068-IT è anche in grado di difendersi in caso di aggressione utilizzando delle formazioni spinose fuoriuscenti dal proprio torace: tali spine sono estremamente calde e dotate di piccole dosi di una sostanza ignota5 dall'effetto paralizzante; tuttavia tali spine si sono dimostrate incapaci di penetrare la maggior parte degli indumenti più pesanti.

Alla luce dei test effettuati, è stato confermato come SCP-068-IT possieda una forte capacità di autorigenerazione, specie per quanto riguarda il tessuto che costituisce ali o tentacoli. Il processo di rigenerazione è abbastanza rapido, ma diventa significativamente più lento quando SCP-068-IT si nutre o ha appena terminato con successo un attacco.

Viste le sue caratteristiche chimeriche, si pensava che SCP-068-IT fosse una creatura creata del CFO, ma i rapporti della SIR-II hanno screditato tale ipotesi.
Le analisi genetiche effettuate sui campioni di tessuto di SCP-068-IT sono risultate inconcludenti e contraddittorie, in quanto il DNA analizzato non sembra corrispondere ad alcuna specie vivente; pertanto, al momento della scrittura, è attualmente impossibile determinare se SCP-068-IT sia stato creato da qualcuno o se sia considerabile una anomalia autogenerata.

Ritrovamento e Cattura: SCP-068-IT venne individuato per la prima volta a ██████, Umbria, dopo l'avvistamento da parte di un civile di "uno strano essere volante con dei tentacoli".
Inizialmente sottovalutato, SCP-068-IT arrivò nel giro di pochi mesi a rapire/attaccare fino a otto individui che si trovavano presumibilmente isolati nell'area.
Quando la SIR-I "Aureæ Notitiæ" venne assegnata all'indagine circa questi avvenimenti, vennero a contatto con SCP-068-IT che sembrava intento ad osservare un cane randagio cibarsi dei resti di una delle sue vittime. SCP-068-IT, quando avvistato, cominciò a emettere vocalizzazioni sconnesse prima di scappare nella foresta; dopo circa tre ore di costanti avvistamenti e attacchi sporadici, l'intervento della SSM-VII ne consentì la cattura.

SCP-068-IT venne ferito solo lievemente dagli agenti e si palesò immediatamente la sua anomala capacità rigenerativa. A ogni testimone collegato agli avvistamenti di SCP-068-IT fu somministrato un amnestico di classe A e per breve periodo l'area ove quest'ultimo venne catturato venne chiusa al pubblico. Durante il trasporto al Sito Vittoria, SCP-068-IT divenne estremamente agitato, arrivando a tentare di attaccare e rompere il contenimento temporaneo usando tutto ciò che aveva a disposizione; tutti e tre i tentativi di fuga effettuati non riscossero successo e costrinsero il personale di sicurezza a elettrificare la cella per stordirlo. Per tutto il resto del trasporto SCP-068-IT non tentò quindi di fuggire ulteriormente e divenne inerte.

Incidente 068-A: In data ██/██/████, dopo un periodo di tempo di █ mesi nel quale SCP-068-IT non fu in grado di attaccare nuove vittime, quest'ultimo iniziò a brillare di una luce rossa mai osservata prima; la temperatura intorno alla cella di SCP-068-IT aumentò sensibilmente e circa due minuti dopo essa svanì dalla cella di contenimento.

Vennero immediatamente dislocate la SSM-VII e la SSM-IV che, dopo tre giorni di ricerca, individuarono SCP-068-IT vicino a ██████, Veneto, seguendo la pista termica e la strana assenza di cautela esercitata dalla creatura. Non potendo intervenire oltre alla ricerca di SCP-068-IT, data l'impossibilità di ingaggio terrestre, la SSM-VII dovette tornare alla base, lasciando la SSM-IV a fronteggiare l'anomalia. Quando entrò in contatto con gli agenti, SCP-068-IT esibì un comportamento mai visto prima, attaccando a vista senza dapprima isolare i propri bersagli: nonostante ciò SCP-068-IT si dimostrò estremamente agitato e riuscì a uccidere █ membri della SSM e ferirne █ prima di essere fermato. Dopo il ricontenimento, esso tornò al proprio stato inerte.

Di seguito, il Log Incidente del Capitano Draghi:

Note del Dr. Tr████: Mi pare evidente come vi sia un collegamento tra il bisogno di SCP-068-IT di nutrirsi e quello di cacciare in libertà. Faccio richiesta per sottoporre dei soggetti di classe D all'esposizione regolare con SCP-068-IT così da tenerlo sotto controllo ed evitare violazioni di contenimento ben più gravi di questa.

Addendum-1: Analisi sulla pelle e i tessuti di SCP-068-IT quando quest'ultimo è incoscente rivelano delle scritte sotto forma di marchiature in un linguaggio poco comprensibile sulle ali, tentacoli e ventre della creatura. Tali scritte, identificate come una forma di linguaggio simile al kurukh6, sono state tradotte con successo e sono elencate in seguito. Anche il nome "Kaliperia" è stato tradotto come "Ricognitore".

Sulle ali: Ashaba, tradotta come "Predatore";

Sui tentacoli: Vitera, tradotta come "Prototipo";

Sul ventre: Mo'Zera, tradotta come "Zero";

Addendum-2: Variazione comportamentale in SCP-068-IT.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License