SCP-066
voto: 0+x
66a.jpg
SCP-066 prima dell'incidente 066-2

Elemento #: SCP-066

Classe dell'Oggetto: Safe Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-066 va contenuto in una cassaforte nel Sito-21. Il personale di Livello 2 o superiore può sottoporre SCP-066 ad esperimenti dopo aver compilato i moduli relativi. I ricercatori sono pregati di registrare le loro scoperte nel Nastro 066-Beta.

SCP-066 va contenuto in una scatola di carburo di tungsteno nell'ala-deposito per artefatti preziosi del Sito-21. Una volta al mese, questo contenitore va ispezionato manualmente per individuare eventuali danni al suo interno1; se sono presenti dei danni, SCP-066 va spostato in un'altra scatola. Questo compito va fatto svolgere da un braccio meccanico in grado di completare l'operazione in meno di tre secondi.

Descrizione: SCP-066 è una massa informe di tessuto intrecciato pesante circa un chilo. I fili di SCP-066 possono essere presi individualmente e manipolati; quando ciò viene eseguito, una scala diatonica (DO - RE - MI - FA - SOL - LA - SI) è prodotta dall'oggetto.

Quando viene prodotto un insieme di sei o più note, SCP-066 manifesterà un effetto benigno di natura e durata variabile. SCP-066 non risponderà a manipolazioni ulteriori se uno qualunque dei suoi effetti è attualmente in corso. Precedentemente all'Incidente 066-1, i risultati hanno incluso:

  • SCP-066 sì è trasformato in un piccolo gattino di cotone, presente per circa diciassette minuti. Il gattino ha mostrato di essere amichevole ed aver voglia di giocare, ed è sembrato essere privo di artigli o denti.
  • È stata prodotta una canzone della durata di quattro minuti, con una chitarra acustica e l'accompagnamento vocale del cantautore [REDATTO]. Il testo avvertiva l'ascoltatore di non maneggiare oggetti appuntiti senza la supervisione di un genitore.
  • È stato prodotto un piccolo pasticcino, di cioccolato con copertura al cioccolato, e una candelina sulla cima. Fatto notevole, i toni prodotti precedentemente a questo effetto corrispondevano alle note di apertura di "Buon Compleanno". SCP-066 ha cominciato a reagire dopo che il suddetto pasticcino è stato consumato.

Incidente 066-2: Il 18 Aprile 2008, D-066-4437 venne inviato ad usare un paio di forbici per prelevare un campione di SCP-066 affinchè potesse essere testato. Appena egli cominciò a tagliare, SCP-066 rotolò lontano da lui di circa un metro prima di fermarsi ed emettere uno squittio non identificato. Prima che potessero essergli fornite ulteriori informazioni, D-066-4437 cercò di tagliarlo di nuovo; SCP-066 rotolò via nuovamente e pronunciò la frase "Sei tu, Eric?".Dopo che D-066-4437 rispose negativamente, SCP-066 si trasformò nel suo attuale stato (vedi fotografia allegata) e cominciò ad emettere lunghe e dissonanti note staccate finché D-066-4437 venne scortato fuori dalla stanza.

66b.jpg
SCP-066 dopo l'incidente 066-2. Nota: Gli "occhi" sono capaci di orientarsi per seguire movimenti e fonti di luce

Dopo l'Incidente 066-2, SCP-066 ha cominciato a mostrare comportamenti altamente diversi da quelli assunti in precedenza. SCP-066 ora mostra una significativa mobilità, primariamente consistente nella facoltà di muovere porzioni di se stesso a grandi velocità.

Nonostante SCP-066 non voglia o sia incapace di usare la sua abilità per spostarsi, cerca occasionalmente di danneggiare la sua scatola di contenimento strofinando i fili che lo compongono contro il suo interno, riuscendo a degradarlo gradualmente. Questo procedimento sembra essere incredibilmente efficace per il materiale in considerazione.

Oltre alla sua mobilità, SCP-066 produce automaticamente note ed effetti in presenza di esseri umani, a prescindere dal fatto che l'umano interagisca o meno con esso.Questo processo sembra svolgersi in un minimo di sei secondi. In seguito all'Incidente 066-2, gli effetti prodotti da SCP-066 hanno incluso:

  • Il rilascio di una singola ape vicino alla scatola di contenimento, che punse D-4436 prima di volare via. L'ape non venne catturata. È sconosciuto come l'ape sia sopravvissuta alla puntura.
  • La seconda sinfonia di Beethoven è stata suonata ad un volume di oltre 140 decibel, causando sordità permanente in tre membri del personale e danni all'udito permanenti in altri otto.
  • La stanza contenente SCP-066 ha sperimentato un completo ed improvviso blackout che è durato cinque ore. I membri del personale nella stanza hanno riportato di aver sentito un pesante respiro dietro le proprie spalle, seppure non ci fosse nessuna evidente fonte.

Quando nessun effetto anomalo è prodotto, SCP-066 pronuncia costantemente il nome "Eric" con una profonda voce maschile.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License