SCP-064-IT
voto: +9+x
Fontana.jpg

SCP-064-IT

Elemento #: SCP-064-IT

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: A causa della sua natura, SCP-064-IT non può essere prelevato e trasportato in una cella di contenimento. Deve essere sorvegliato costantemente dalla Squadra α della SSM-IV "Pugnus Ferri" e da un gruppo di ricerca proveniente dal Sito Vesta, supportati da una squadra dell'Organum Cybo-Malaspina1. Intorno all'anomalia è stata eretta una struttura ottagonale in cemento armato, misurante 2 m × 2 m, rivestita internamente da un materiale idrorepellente ed esternamente da lastre di marmo2. Su sette lati del guscio è presente un pannello in vetro antisfondamento, mentre sull'ottavo lato è posta un'entrata chiusa ermeticamente e protetta da un triplo codice alfa-numerico. Tale codice è in possesso solamente degli addetti al contenimento e dei ricercatori.

Nel caso di un attacco da parte di un Gruppo d'Interesse ostile alla Fondazione, con lo scopo d'impossessarsi degli effetti anomali di SCP-064-IT, deve essere attivato immediatamente il Protocollo-064-Veritas. Sarà inviata la Squadra γ della SSM-IV "Pugnus Ferri", equipaggiata con due autoblindi Iveco Puma 6x6, e la Squadra δ della SSM-III "Para Bellum", equipaggiata con un elicottero d'attacco Leonardo AW129 Mangusta e un veicolo trasporto truppe VCC-1 Camillino, con il supporto della Cavalleria Pesante dell'Organum Cybo-Malaspina. Le forze nemiche d'attacco devono essere intercettate e ingaggiate in battaglia lontano il più possibile da ogni centro abitato. Qualunque interazione con SCP-064-IT deve essere eseguita e approvata da un membro del personale di Livello 3.

Descrizione: SCP-064-IT ha l'aspetto di una fontana comune, costituita da un materiale sconosciuto simile al marmo, ma di gran lunga più resistente del diamante. È di colore bianco, nonostante abbia la maggior parte della superficie annerita, probabilmente a causa del costante travasamento del liquido dalla sua vasca. SCP-064-IT è alto 1,65 m mentre il diametro della vasca misura 0,83 m. La struttura poggia su una base ottagonale (fatta dello stesso materiale della fontana), avente i lati di 1,5 m. Ogni lato presenta 9 lobi dalla funzione puramente decorativa. Il pilastro di SCP-064-IT, in seguito ad uno scandaglio con georadar, sembra estendersi nel terreno fino a 45 m di profondità e oltre, per cui ogni tentativo di prelevamento risulta impossibile.

Un tubo è situato al centro della vasca, attraverso il quale viene espulso costantemente un liquido simile all'acqua. Tale liquido (d'ora in poi denominato SCP-064-IT-1) si raccoglie alla base della fontana e, attraverso un secondo foro più grande, viene rimesso in circolo. In seguito ai test andati a buon fine, la Fondazione è riuscita a comprendere che SCP-064-IT-1 induce un soggetto umano a dire sempre la verità, impedendogli di mentire in qualunque modo. L'effetto anomalo di SCP-064-IT-1 dura fino a 15 minuti, indipendentemente dal soggetto e dalla quantità assunta.

In seguito ad elettroencefalogrammi eseguiti da ricercatori del Sito Vesta su alcuni soggetti dei test, si è concluso che SCP-064-IT-1 proveniente da SCP-064-IT agisce sull'intero cervello, ma principalmente sul lobo frontale di esso, nella zona responsabile della coordinazione motoria del linguaggio (Area di Broca). Una volta entrato in circolo nel corpo di un soggetto umano, esso muta i normali potenziali d'azione3 dei neuroni che compongono la materia cerebrale (nella prima somministrazione) e dell'intero sistema nervoso (nelle somministrazioni successive).

Ogni soggetto umano può tollerare pienamente solo 1 somministrazione di SCP-064-IT-1. Dalla seconda somministrazione in poi, il soggetto inizierà a manifestare dei sintomi collaterali nell'organismo di gravità crescente. Di seguito la lista dei sintomi:

  • Prima somministrazione: il soggetto inizia a manifestare gli effetti anomali di SCP-064-IT-1 per 15 minuti. Al termine di quel lasso di tempo, il soggetto perde momentaneamente la memoria delle ultime cinque/sei ore, per poi riacquistarla dopo un minimo di 7 minuti e un massimo di 73 minuti (il tempo di recupero varia in base al soggetto). Il motivo dell'amnesia temporanea è al momento sconosciuto.
  • Seconda somministrazione: il soggetto accusa dolori leggeri all'addome per i primi 13 minuti. Negli ultimi due minuti il soggetto si sente nuovamente in salute.
  • Terza somministrazione: i dolori all'addome sono accompagnati da conati di vomito per l'intera durata degli effetti di SCP-064-IT-1.
  • Quarta somministrazione: il soggetto percepisce dei dolori acuti alle articolazioni degli arti e all'intera colonna vertebrale. I dolori sono accompagnati da una leggera emicrania.
  • Quinta somministrazione: una forte emicrania è accompagnata dalla vertigine e problemi alla vista.
  • Sesta somministrazione: la temperatura corporea oscilla tra i 38 °C e i 40 °C (la corporatura e l'età dei soggetti si dimostra irrilevante). La pelle si ricopre di piccole pustole maleodoranti. Ogni volta che una di queste scoppia, rilascia una sostanza non anomala giallastra e viscosa al tatto.
  • Settima somministrazione: il soggetto, dopo i primi 3 minuti di perfetto stato di salute, entra in coma vegetativo. Il coma può durare dalle 2 ore fino ai 15 giorni, anche in questo caso indipendentemente dal soggetto.

Il soggetto, in seguito alla terza somministrazione e ad un periodo di circa 10 giorni di convalescenza/quarantena, ritorna ad essere in perfetta salute. Fino ad ora non sono stati riscontrati decessi. Sono necessari ulteriori test sull'anomalia.

Ritrovamento: Al momento non si ha alcuna informazione riguardo l'origine di SCP-064-IT. Le prime notizie sulla sua esistenza sono pervenute alla Fondazione il giorno ██/██/2018, quando l'agente N█████ S████ è stato informato da un membro dell'Organum Cybo-Malaspina riguardo una presunta presenza di SCP-064-IT a Massa, Toscana. Successivamente, in un'operazione congiunta con l'OC-M, è stata mandata sul luogo la Squadra β della SIR-I "Aureæ Notitiæ", confermando l'esistenza dell'anomalia. Intervistando alcuni testimoni, è venuto alla luce il fatto che SCP-064-IT sia comparso all'improvviso durante la notte del giorno ██/██/2018. Una delle interviste è stata trascritta, i soggetti intervistati sono stati amnesticizzati e ogni notizia su SCP-064-IT presente su internet e sui giornali è stata completamente smentita. Ogni attività anomala di SCP-064-IT è stata occultata ai cittadini dall'Organum con il supporto della Fondazione.

In seguito alla raccolta di informazioni da parte della Squadra β, è stata mandata dal Sito Vesta una squadra di operatori per prelevare SCP-064-IT e trasportarlo in una cella di contenimento. In un primo momento, un gruppo di 3 ricercatori ha prelevato un campione di SCP-064-IT-1 espulso dall'anomalia. A prima analisi è risultato un composto chimico a base acquosa. Inoltre sono state rinvenute diverse molecole sconosciute, oltre alla comune ammoniaca e all'amminoacido serina. Nel momento della stesura del seguente fascicolo, i ricercatori del Sito Vesta non sono ancora in grado di spiegare la completa composizione chimica della sostanza. Sono necessari ulteriori analisi chimiche.

Durante il tentativo di recupero di SCP-064-IT, avendo fatto uno scandaglio con georadar, gli operatori hanno scavato un fosso sotto alla base della struttura profondo 2 m. Con delle seghe circolari hanno tentato di tagliare il pilastro, ma gli attrezzi si sono usurati senza scalfire la superficie. Nel tentativo successivo si sono avvalsi del filo diamantato. La superficie è stata leggermente scheggiata, ma il danno è stato immediatamente autoriparato dalla struttura. La scheggia è stata analizzata sul luogo del ritrovo. Il filo diamantato è stato danneggiato. Alla fine il fosso è stato ricoperto e SCP-064-IT lasciato nel luogo del ritrovamento.

Due giorni dopo il ritrovamento, SCP-064-IT ha interrotto improvvisamente l'emissione di SCP-064-IT-1. In un'ora la vasca si è prosciugata completamente, mentre dal tubo situato al suo centro proveniva uno stridio metallico di intensità pari a 23 dB. L'espulsione di SCP-064-IT-1 non ha avuto luogo per circa tre ore. Durante tale lasso di tempo, alcuni civili hanno avvistato dal Pontile di Marina di Massa, postando foto e video sui social, due creature nuotare in cerchio non lontano dalla costa. Appena due agenti della Fondazione sono arrivati sul luogo dell'accaduto, le due creature sono scomparse trascinando con sé, secondo i testimoni oculari, due civili. In seguito a tale fatto, SCP-064-IT ha ricominciato ad espellere regolarmente SCP-064-IT-1. Al momento non si conosce alcun nesso tra i due avvenimenti. Ogni testimonianza sull'avvistamento delle due creature è stata cancellata dall'internet e tutti i testimoni oculari sono stati amnesticizzati.

Una settimana dopo la scoperta di SCP-064-IT, l'agente V█████ ha consegnato personalmente al Dott. Nicola Giannini una lettera scritta a mano dall'attuale Duca dell'OC-M Lorenzo Bugliani. Il contenuto parla di un presunto collegamento tra SCP-064-IT e il Culto del Grande Occhio del Mediterraneo (CGOM). Al momento la Fondazione non è in grado di confermare tale teoria, ma terrà comunque in conto la lettera, presentata nel seguito.



Test: Con il permesso accordato dalla SRE-M, sono stati eseguiti i test sui soggetti animali/umani. Il loro fine è quello di poter scoprire ogni conseguenza su un essere vivente data dal liquido di SCP-064-IT. Alla fine di ogni test i soggetti umani sono stati amnesticizzati. Di seguito sono allegati i file dei test eseguiti nei giorni ██/██/2018 e ██/██/2018.

Addendum 064-IT-β: Ciò che segue è la trascrizione di un'intervista eseguita dall'agente M████████ della Squadra β della SIR-I, nei confronti di un testimone locale dell'accaduto, denominato Soggetto MS-3.

Nota conclusiva: Ciò che è successo nella città di Massa deve essere preso assolutamente in considerazione. Sembra che i sospetti dell'Organum Cybo-Malaspina riguardo un possibile collegamento tra il Culto del Grande Occhio del Mediterraneo e SCP-064-IT si stiano rivelando giusti. Ma per quale motivo i suoi membri hanno dovuto far nascere in mezzo alla città una cosa simile? Se il suo effetto anomalo consiste nel far dire ai soggetti umani sempre e comunque la verità, come lo vogliono usare? Perché vogliono che i massesi bevano SCP-064-IT-1?

Riguardo alla prima domanda, la risposta si può ricercare nella storia di Massa e nella sua fondazione rinascimentale per opera di Alberico I. Si sa che il suo fondatore abbia voluto abbellire la nuova Massa costruendo delle fontane, e probabilmente è stato questo il motivo per cui il CGOM ha preso di mira questa città. È a causa del suo costante contatto con l'acqua che Massa è minacciata da questo antico e misterioso Culto. Un punto di contatto tra le profondità marine e la terraferma. Forse SCP-064-IT rappresenta per il Culto un nuovo punto di congiunzione tra i due mondi così differenti.

Per quanto riguarda le altre due domande, il discorso si complica. Forse il CGOM vuole che gli abitanti dicano la verita l'un l'altro in modo che quest'ultima si rivolti contro loro stessi. E una volta destabilizzati mentalmente ed emotivamente, pensano di farli convertire tutti al Culto del Grande Occhio e di trasformare Massa in una loro base sulla terraferma. D'altronde si sa che dicendo sempre la verità, anche quella più scomoda e più amara, si finisce per essere odiati. Forse è a questo che il CGOM sta puntando. Ed è per questo motivo che Alberico I creò Organum, proprio per poter nascondere la scomoda verità e permettere ai massesi di vivere una vita normale.

Comunque sia, la Fondazione si impegnerà al massimo per poter proteggere SCP-064-IT dalle mani nemiche del CGOM o del CFO. Allo stesso momento proteggerà i cittadini di Massa dalla verità non richiesta. Questa è una promessa.

Sicurezza, Contenimento, Protezione

— Dott. Nicola Giannini, direttore Sito Vesta

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License