SCP-049
voto: +4+x
SCP-049.jpg
SCP-049 mentre mostra degli occhi molto simili a quelli umani

Elemento #: SCP-049

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-049 dev'essere tenuto chiuso in una cella contenitiva di sicurezza nel Settore di Ricerca ██. Non dev'essere rimosso dalla cella se non sotto autorizzazione di personale di Livello 2 o superiore; precedentemente, SCP-049 dev'essere pesantemente sedato. In questo caso, SCP-049 va accompagnato da due (2) guardie armate tramite un collare di ferro assicurato da due (2) pali a 2m di distanza sorretti fermamente da due (2) membri del personale di Livello 1 o superiore durante gli spostamenti. Ogni esperimento effettuato su SCP-049 va condotto all'interno di stanze appositamente preparate (vedi documento 042-D-3-18).
La cella di SCP-049 dev'essere monitorata tutto il tempo da una telecamera di sicurezza. In caso di un qualsiasi comportamento anormale, è necessario avvertire subito il Dottor ████.

Descrizione: SCP-049 ha forma umanoide, altezza 1.90 m e peso 95.3 Kg; comunque, la Fondazione non è riuscita a studiarne il volto e il corpo in modo più approfondito, in quanto nascosto da ciò che sembrerebbe essere un tipico abbigliamento del “Medico della Peste” dell'Europa del 15-16° secolo. Questo materiale sembrerebbe fare effettivamente parte del corpo di SCP-049, poiché test genetici e controlli al microscopio mostrano che è strutturalmente simile a dei tessuti muscolari, sebbene al tatto ricordi di più il cuoio grezzo, mentre la maschera più della ceramica. Fu originariamente scoperto a ████, in Inghilterra, dalla polizia locale. L'esplosione che ne risultò attirò l'attenzione dell'agente █████ ███████, che fu in grado di [DATI CANCELLATI] e sedarlo. SCP-049 non parla, nonostante sembra comprendere molto bene l'inglese, e pare essere mansueto, almeno finché non prova a eseguire operazioni chirurgiche.

Il tocco di SCP-049 è letale per tutti gli umani. Dopo il contatto con le mani dell'entità, la vittima (d'ora in poi nominata SCP-049-2), soffre [DATI CANCELLATI] e muore pochi istanti dopo. SCP-049 proverà poi ad uccidere tutti gli umani che gli stanno intorno nello stesso modo, presumibilmente per non essere interrotto in seguito, prima di tornare da SCP-049-2. Produce una borsa fatta di [DATI CANCELLATI] contenente scalpelli, aghi, fili e varie fiale piene di una sostanza non ancora identificata, con qualche parte dell'interno del suo corpo (vari esami ai raggi X e con tecniche simili non sono riusciti a localizzare questi oggetti dentro SCP-049) e comincia a dissezionare SCP-049-2, oltre ad inserirvi alcuni prodotti chimici. Dopo circa 20 minuti, SCP-049 ricucirà SCP-049-2 e tornerà docile come prima.

Dopo poco tempo, SCP-049-2 mostrerà nuovamente segni vitali e si rianimerà. Comunque, sembrerà essere privo delle funzioni cerebrali più sviluppate e vagherà senza meta, fino a quando non incontrerà un altro umano vivente. A quel punto, il livello di adrenalina e endorfina salirà del trecento (300) percento, mentre tenterà di uccidere e ██████ ogni essere umano che troverà, prima di tornare nel suo stato semi-senziente e ricominciare a girovagare fino a trovare altre persone. A questo punto, è permessa l'eliminazione senza autorizzazioni. Il fallimento nel far rispettare questo protocollo fuori dallo scenario dei test (vedi Addendum T-049-12) è punibile con l'eliminazione.

Autopsie dettagliate di SCP-049-2 hanno mostrato diverse sostanze inusuali (insieme a quelle più conosciute) all'interno del corpo, inclusa [DATI CANCELLATI]. Comunque, molte di esse devono essere ancora identificate (da ricercatori con autorizzazione di livello 3 o superiore, in riferimento all'Addendum C-1).

Addendum A-1: SCP-049 ha parlato oggi per la prima volta, 12-06-20██, rivolgendosi al Dr. ██████. Vi è allegato l'intero resoconto della conversazione.
“Interrogato”: SCP-049
Interrogatore: Dottor ██████.
Prefazione: SCP-049 ha cominciato a parlare senza evidenti provocazioni durante il tragitto verso un laboratorio di analisi. Il Dottor ██████ stava registrando appunti con un microfono portatile. I dati irrilevanti sono stati omessi.

SCP-049: “Che posto è questo?”
Dr. ████: “Cosa? È un labo…” [C'è un grande frastuono, causato dalla caduta del microfono per lo shock del Dottore.]
SCP-049: “Un laboratorio? È davvero prodigioso. Ora capisco perché ho visto poche vittime del morbo in giro”.
Dr. ████: “S-sì… Vedi, credevo tu fossi incapace di parlare. Sono abbastanza stupito del fatto che tu… Uhm… Possa.”
SCP-049: “Oh, sì, buon uomo, posso. Semplicemente, preferisco non farlo. Molte vittime della malattia sono tristi e non reagiscono bene ai tentativi di conversazione. Lei, l'ho vista ormai molte volte e non ho trovato segni del morbo in lei, devo presupporre che sia un > medico?”
Dr.████: “Sì, in effetti. Puoi chiamarmi [REDATTO]… Ma di che “morbo” stai parlando?”
SCP-049: “Ma come, dottore? La Grande Pestilenza. Che altro?”
Dr. ████: “La Grande Pest… Oh, la Peste! Ma qui nessuno ne è infetto, te lo assicuro.”
SCP-049: “Oh, dottore, io posso assicurarvi che la Pestilenza è qui, e posso sentirla. E lo scopo della mia vita è liberarne il mondo. La > mia cura è molto efficace.”
Dr. ████: “La tua cura? Ci è costata centinaia di vite! La tua cura è difettosa!”
SCP-049: “Buon dottore. La mia cura è la più efficace.”

[SCP-049 ammutolisce di nuovo e nessun altro tentativo di farlo parlare è risultato efficace.]

Resoconto finale: “Ci siamo regolati in modo tale da finire i test entro quel giorno, provando a capire che cosa lo spinga ad operare o, più precisamente, che cosa intende con “Peste”. Finora non abbiamo trovato correlazioni tra il personale di classe D che è stato operato da SCP-049. Ci stiamo ancora lavorando.”
Dr. ███

Addendum C-1: Richiesta autorizzazione di Livello 3: Tra le sostanze della “borsa di SCP-049-2” è stata scoperta una ██████ sconosciuta. Sono richiesti altri test, ma il Dottor ████ crede che si tratti di ████████ ██████ basato su [DATI CANCELLATI].

20-50 minuti dalla prima esposizione: Un senso di estrema paura si impossessa del soggetto.
1-3 ore dalla prima esposizione: [DATI CANCELLATI]
3-7 ore dalla prima esposizione: [DATI CANCELLATI] Tutti i soggetti descrivono l'esperienza come “estremamente dolorosa”.
10-12 ore dalla prima esposizione: [DATI CANCELLATI]
12-24 ore dalla prima esposizione: [DATI CANCELLATI]

Di tutti i ██ dei soggetti originali, solo D-24436 è sopravvissuto e, al momento, è alloggiato a ██████████ ███████ ███.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License