SCP-045
voto: +1+x

Elemento #: SCP-045

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-045 deve rimanere affisso ad una piattaforma di osservazione all'interno di una camera emisferica dai 5 metri di raggio alla Stazione di Ricerca Oceanografica 12, posizionata alle coordinate -██.██, -███.██ sul fondale dell'Oceano Pacifico. La camera in questione deve essere irrorata di neon allo stato gassoso fino ad ottenere una pressione tale da contrastare quella dell'area circostante. La camera è separata dalle porzioni abitative della stazione da 5 metri di acqua marina locale, e tutte le interazioni con SCP-045 possono avvenire esclusivamente in telepresenza o via mezzi robotici. Le restrizioni che tengono SCP-045 ancorato alla piattaforma di osservazione sono equipaggiate con dei meccanismi a rilascio rapido, che devono essere attivati se necessario nel caso di una breccia nel contenimento.

Data l'attività sismica associata con SCP-045, nel caso in cui la camera di contenimento dovesse essere danneggiato o distrutta durante un'attività sismica locale SCP-045 deve essere recuperato in remoto via droni comandati a distanza, e tenuto a non meno di 10 metri lontano da qualsiasi spazio abitato da esseri umani fino a quando la camera di contenimento non sia ripristinata alle sue condizioni ottimali.

Descrizione: SCP-045 è un icosaedro composto di ghiaccio XII1 segnato da pesanti fratture planari disposte in una configurazione regolare e complessa. SCP-045 ha un raggio medio di 1,7 metri ed una densità pari a 2,6 g/cm3, una misura quasi doppia rispetto ad un ghiaccio XII non anomalo.

SCP-045 rimane in uno stato stabile in un spettro di temperature che possono variare dai 0,074 ai 500 gradi kelvin (approssimativamente dai -273 °C ai 227 °C), e in delle pressioni atmosferiche fra i 0,4 pascal ai 3 gigapascal (approssimativamente dalle 3,95 microatmosfere alle 29 600 atmosfere). Nonostante sia possibile sciogliere o vaporizzare SCP-045 in condizioni termiche e bariche al di fuori di questi estremi, le molecole di H2O nell'oggetto sono attratte l'una all'altra tramite mezzi sconosciuti, il che le fa rimanere in stretta vicinanza fra loro a meno che non vengano separate con la forza. L'acqua in questione si ghiaccerà nuovamente non appena le condizioni ritorneranno all'interno dello spettro di stabilità dell'oggetto; tutte le porzioni che rimangono separate dal corpo principale in seguito al ristabilimento di queste condizioni diventano a loro volta degli icosaedri di dimensioni minori, ma identici in forma e proprietà all'ammontare totale di SCP-045.

Basandosi sui dati disponibili, al momento si crede che SCP-045 sia una proiezioni tridimensionale di un ipericosaedro.2 Ancora non è chiaro come SCP-045 sia in grado di mantenere una proiezione stabile in una dimensione minore, né se sia possibile adoperare tale metodo per aiutare nel contenimento di altri Elementi SCP con proprietà dimensionali anomale; delle ricerche sono in corso su entrambi questi quesiti.

Ad intervalli impredicibili, dalle due settimane ai tre mesi, SCP-045 comincerà a ruotare spontaneamente intorno a diversi assi di rotazione contemporaneamente, per un periodo non più lungo di 73 secondi. Durante questo periodo accadranno una serie di eventi sismici di portata ridotta (dall'indice minore di 2,5 sulla scala Richter) nelle immediate vicinanze di SCP-045. Se si impedisce a SCP-045 di ruotare liberamente, gli eventi sismici aumentano di intensità in modo logaritmico, raggiungendo un massimo di 5,3 sulla scala Richter. Alla fine di un periodo di rotazione, il raggio d'effetto di SCP-045 sarà raddoppiato per un tempo pari a quello di rotazione.

Nel caso azoto od argon3 in forma gassosa vengano a trovarsi in un raggio inferiore ai 3,7 metri da una qualsiasi porzione di SCP-045, questi elementi vengono rimpiazzati da composti diversi. L'elemento N2 viene sostituito con acqua liquida ad un tasso di conversione di 1 mol N2 : 1,98 mol H2O, e l'elemento Ar viene sostituito da NaCl in forma cristallina (ovvero del "sale da cucina") ad un tasso di conversione di 1 mol Ar : 4,26 mol NaCl.

SCP-045 è stato scoperto nel 1972, quando un sottomarino della Fondazione alla ricerca di un luogo adatto per la costruzione di una nuova base sottomarina fu dirottato per investigare l'epicentro di una serie di scosse sismiche estremamente forti e stranamente localizzate. SCP-045 fu trovato incastrato in un crepaccio che non gli permetteva di ruotare liberamente. Rimosso da questo crepaccio, l'oggetto fu portato in direzione del vascello per essere studiato in dettaglio e, entrato nel raggio utile dell'atmosfera interna dei veicolo, ha cominciato a mostrare i suoi effetti anomali. Tale accadimento ha portato alla breccia catastrofica dei protocolli interni di contenimento e alla perdita di 12 membri dell'equipaggio; SCP-045 fu dunque lasciato sul posto, e il sottomarino mosso al di fuori del raggio degli effetti anomali dell'oggetto.

Addendum: Dopo diversi anni di test è stato scoperto per puro caso che SCP-045 è anche in grado di convertire del gas idrogeno in un misto casuale di aminoacidi ad un tasso di conversione pari a 1 mol H2 : 0,04 mol di aminoacidi. Ciononostante, tale conversione avviene solo se il gas è disciolto in acqua marina, come quella prodotta da SCP-045 stesso. Delle analisi del pavimento marino intorno al sito della scoperta iniziale di SCP-045 hanno mostrato una numerosa comunità di microfauna e microflora che presenta una diversità biologica tre volte superiore a quella che ci aspetterebbe data l'ubicazione e la posizione geografica. Tutte queste forme di vita possiedono una chimica biologica in grado di utilizzare l'abbondanza di aminoacidi prodotti da SCP-045, in contrasto al microbioma diffuso in regioni geografiche simili.
Inoltre, tutti questi organismi prosperano se immersi in acqua salata pura, senza altro materiale organico.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License