SCP-013-ARC
voto: 0+x

Elemento #: SCP-013-ARC

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-013-ARC si trova nel Settore-19 in una piccola camera circolare. In presenza di SCP-013-ARC, tutto il personale deve astenersi dal parlare a voce alta o fare rumore eccessivo. Il personale che cura il manufatto deve essere sostituito ogni quattro ore, facendo sì che gli individui presenti non siano meno di sette in ogni momento.

In considerazione della natura unica e delle caratteristiche dell'oggetto, i consulenti psicologici hanno messo a punto un "Test di Devozione" di affidabilità paragonabile agli ufficiali test per il quoziente d'intelligenza o test d'empatia: il personale presente deve essere scelto in stretta conformità ai loro punteggi su questa prova. Alla luce dei precedenti incidenti, qualsiasi tentativo di eludere o ignorare questo protocollo è soggetto a severi atti disciplinari.

Nel caso in cui SCP-013-ARC tentasse di lasciare la sua camera di contenimento, il personale presente deve rivolgersi in tono pacato e rispettoso all'entità, chiedendogli di tornare nella sua camera. Questa strategia ha effettivamente assicurato il contenimento del manufatto nella maggior parte dei casi precedenti.

Tuttavia, nel caso in cui SCP-013-ARC non risponda alle sollecitazioni verbali, il manufatto deve essere attentamente circondato da tutti i partecipanti approvati, con in aggiunta ogni elemento del personale disponibile che professi una fede religiosa. Circondato il manufatto, il personale deve osservare un periodo di tre minuti di silenzio, alternati con richieste all'oggetto di tornare alla sua camera.

In nessun caso i membri del personale devono usare violenza fisica contro SCP-013-ARC o tentare di spostarlo con la forza fisica.

Descrizione: SCP-013-ARC è un oggetto approssimativamente sferico, di circa 80 cm di diametro, con una superficie metallica e riflettente; i ricercatori non sono ancora riusciti a fare un'analisi conclusiva della sua composizione.

SCP-013-ARC ha la capacità di muoversi autonomamente, e finora appare in grado di muoversi su qualsiasi superficie solida o semi-solida. Piuttosto che rotolare, sembra spingersi in avanti tramite un meccanismo sconosciuto, sospeso a circa 3 mm dalla superficie in questione. La velocità media dell'oggetto è di circa 3 m/s; tuttavia, in risposta a forti rumori o percependo altri disturbi, esso è in grado di lanciarsi a velocità che raggiungono i 300 m / s. In questo stato disturbato, SCP-013-ARC è in grado di dissociare selettivamente la materia nel raggio di 10 mm in microparticelle. La materia organica è influenzata esattamente come la materia inorganica.

Nel suo stato indisturbato, SCP-013-ARC "permette" la vicinanza, e persino il contatto fisico, delle persone che potrebbero essere descritte come "riverenti" — o, come evidenziato dai test, "pie". Il manufatto non sembra distinguere tra fedi religiose, e la sua sensibilità si concentra sul valore che un individuo ha assegnato alla sua personale convinzione e, per estensione, all'artefatto stesso.

Tutti i soggetti intervistati a seguito di contatti con SCP-013-ARC hanno descritto visioni di luoghi stranieri ed eventi sconosciuti riflessi sulla superficie dell'oggetto. I soggetti trovano particolarmente difficile ricordare o descrivere i dettagli di queste "visioni", indipendentemente dal loro livello di istruzione o dalla capacità di memoria. Le registrazioni video di questi test interattivi non rivelano alcun cambiamento alla superficie metallica SCP-013-ARC o nell'aspetto generale.

Mentre le descrizioni di queste "visioni" sembrano variare da individuo a individuo, il confronto di queste ha rivelato importanti punti di somiglianza. Con ogni probabilità, la "rivelazione" dei soggetti è una rappresentazione visiva della creazione coerente con le proprie convinzioni circa l'origine dell'universo.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License