SCP-001-IT/GRAF
voto: +34+x

ATTENZIONE: IL SEGUENTE ARTICOLO È RISERVATO AL PERSONALE CON AUTORIZZAZIONE 001-A, -B E -C.


L'ACCESSO NON AUTORIZZATO PROVOCHERÀ IL RILASCIO DI UN AGENTE MEMETICO DI CLASSE XVIII E IL DISPIEGAMENTO DI UNA TASK FORCE ALLA LOCAZIONE D'ACCESSO.

SIETE STATI AVVERTITI.


































































mandelbulb-1202583_960_720.jpg


Segni vitali rilevati.
Rimozione delle protezioni memetiche in corso…

Benvenuto, utente autorizzato.

Elemento #: SCP-001-IT

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-001-IT è contenuto nella Sezione Alfa di massima sicurezza del Sito Deus. Tale struttura dev'essere dotata di un sistema Cella della Realtà1 di Settima Generazione costantemente attivo per prevenire deformazioni dello spazio-tempo all'interno della cella. SCP-001-IT è incatenato al pavimento della struttura tramite catene in lega acciaio-niobio ed è sorvegliato costantemente mediante telecamere e sensori di movimento. Nel caso vengano rilevati segnali di risveglio, la cella dev'essere inondata da soporiferi; se essi non dovessero essere efficaci, gli altoparlanti posti all'interno della cella devono essere attivati e riprodurre agenti memetici sonori di classe XVIII o superiore per non meno di 25 minuti. La Sovrintendenza dev'essere informata immediatamente di qualunque evento riguardante SCP-001-IT.

Descrizione: SCP-001-IT è un'entità extradimensionale attualmente dall'aspetto rettiliforme e misurante 34 m di lunghezza e pesante 17 tonnellate. Il suo corpo è ricoperto da placche ossee e possiede sei ali dotate di piumaggio iridescente. SCP-001-IT è munito di tentacoli artigliati che può estroflettere dalla cavità orale o da tre paia di fori disposti lungo il collo e che possono essere usati per afferrare e manipolare oggetti con estrema accuratezza. SCP-001-IT è in grado di parlare fluentemente in latino, greco antico e in forme arcaiche di italiano e tedesco; tuttavia, visti gli enormi rischi posti dall'entità quando cosciente, non sono state tentate interviste con essa.

Secondo i documenti dell'Ordo Iani, SCP-001-IT si manifestava originariamente come una massa informe di tentacoli sviluppata attorno ad un nucleo centrale di forma pressoché sferica che presentava abbozzi di organi sensoriali e la bocca dell'entità. Due anni dopo la sua prima comparsa, l'entità si presentava in una forma maggiormente organizzata, con una regione cefalica in cui i tentacoli erano disposti radialmente attorno alla cavità orale e un corpo in cui essi erano avvolti e parzialmente fusi per formare una struttura serpentiforme stimata attorno ai 45 m di lunghezza. Secondo gli esperti del Sito Deus, SCP-001-IT era emerso in una forma inadatta alle leggi della fisica e che, nel corso del tempo, si è adattata ad esse divenendo sempre più stabile.

SCP-001-IT è in grado di controllare lo spazio entro ██ m da sé quando pienamente cosciente; ciò gli permette di manipolare oggetti e di creare barriere protettive. Quest'ultima capacità si somma alla naturale resistenza fisica ai danni dell'anomalia, rendendola impervia alla maggior parte delle armi convenzionali ed anomale. La cella di SCP-001-IT venne creata in modo tale da prevenire che esso possa aprire una via di fuga o manipolare lo spazio all'esterno della cella; nel 2004 venne implementato un sistema Cella della Realtà per rafforzare tale struttura e, al contempo, [DATI CANCELLATI PER ORDINE DELLA SOVRINTENDENZA].

Storia dell'anomalia: I primi documenti che trattano di SCP-001-IT risalgono all'agosto del 1236. L'entità aveva assaltato diversi villaggi lungo la costa attualmente parte della provincia di Andria e alcuni superstiti informarono l'Imperatore Federico II della sua esistenza. Nei due anni seguenti, SCP-001-IT avanzò verso l'entroterra e venne attaccato ripetutamente dall'esercito e dall'Ordo Iani, alleato dell'imperatore, senza però subire danni significativi in nessuno degli scontri. Ciò spinse il sovrano a mettere da parte le proprie divergenze con lo Stato Pontificio e a chiedere aiuto a Papa Gregorio IX; questi, dopo molte reticenze, inviò nel maggio del 1239 una divisione della CCSG sia come supporto a Federico II che per studiare e classificare l'anomalia. Alla fine del 1239, in seguito a rapporti allarmanti riguardo la presunta natura di SCP-001-IT, il Papa mandò altre tre divisioni della Confraternita, con il permesso di utilizzare le Reliquie più potenti a loro disposizione.

Le truppe della Confraternita si unirono all'esercito imperiale e, all'inizio del 1240, affrontarono SCP-001-IT a circa 18 km da Andria. Nonostante le massicce perdite, la coalizione riuscì finalmente a prevalere utilizzando una Reliquia2 che superò le barriere difensive di SCP-001-IT e lo colpì direttamente, provocando una grande esplosione che tramortì l'anomalia e scavò un profondo cratere. Usando le conoscenze esoteriche della Confraternita e dell'Ordo Iani, Federico II fece costruire una struttura che fungesse da barriera per imprigionare SCP-001-IT.

SCP-001-IT rimase dormiente nei secoli successivi, modificando lentamente il proprio aspetto; esso raggiunse la forma attuale nel 1933 e, da quell'anno, iniziò a mostrare segnali di risveglio; essi culminarono nel 1934, quando SCP-001-IT tentò di fuggire e venne fermato solo tramite l'utilizzo di un agente memetico di classe XV. Il RIDIA venne a sapere dell'incidente e, fino al suo scioglimento, partecipò al contenimento di SCP-001-IT.

Contingenze in caso di breccia nel contenimento: A causa delle capacità altamente distruttive di SCP-001-IT quando pienamente cosciente, è impossibile prevenire uno scenario "Fine della Segretezza" se esso dovesse liberarsi dal contenimento. La Sovrintendenza, in comune accordo con il Concilio degli O5 e con le direzioni delle altre Branche della Fondazione, ritiene quindi inevitabile l'uso di protocolli di revisione storica per occultare ogni possibile prova dell'esistenza di SCP-001-IT e degli eventi conseguenti la breccia, oltre all'istituzione di un governo temporaneo tra la breccia e l'attuazione delle contingenze.

Addendum 1: Uno studio condotto nel 2001 negli archivi di Ordo Iani e RIDIA ha rivelato che la comparsa di SCP-001-IT è stata seguita da un grande aumento delle anomalie sul territorio italiano, con una particolare prevalenza di entità e artefatti extradimensionali concentrati prevalentemente nella zona nord della Puglia. Si ritiene che l'emersione di SCP-001-IT abbia destabilizzato il tessuto spazio-temporale della regione e che sia la causa scatenante di [DATI CANCELLATI PER ORDINE DELLA SOVRINTENDENZA].

Documenti dell'Ordo Iani su SCP-001-IT, tradotti dall'originale in latino:

Documenti della CCSG su SCP-001-IT:

Estratto del messaggio dell'ultimo Direttore Generale del RIDIA alla Sovrintendenza su SCP-001-IT.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License