I consigli della Dott.ssa Mackenzie per la Documentazione
voto: +5+x
blank.png

Questo saggio non fa parte della documentazione ufficiale, né intende tracciare delle linee guida vincolanti per la scrittura di articoli SCP; quelle qui riportate sono soltanto le mie riflessioni, maturate leggendo e scrivendo innumerevoli SCP, individuando gli schemi ricorrenti negli articoli con le valutazioni più alte; nonché le regole empiriche da me adottate nella stesura di nuovi articoli. Sei assolutamente libero di seguire (o di ignorare) qualunque di questi consigli! - Mackenzie

Questo saggio è stato pubblicato da AelannaAelanna nel lontano 2009, ma le informazioni qui contenute sono valide e applicabili anche oggi. Questo saggio nasce proponendosi come guida per gli aspiranti autori, pertanto durante il processo di traduzione si è deciso di apportare delle lievi modifiche, per aggiornarlo ove necessario.

Le idee

Quando ci si accinge a scrivere un SCP, spesso la parte più difficile è escogitare un'idea avvincente. Dato che il sito e la community sono attivi da circa 15 anni, molte delle tematiche più note e classiche dell'horror e delle creepypasta sono state affrontate fino allo sfinimento — centinaia, se non migliaia di bozze sono state cestinate fino ad oggi.

Obiettivi

La Fondazione, intesa come corpus letterario, è un compendio di articoli che descrivono un'organizzazione dotata di un potere vasto ma non illimitato, che cerca di proteggere il resto dell'umanità tramite il contenimento e lo studio scientifico di oggetti ed entità anomale; un'organizzazione che, inevitabilmente e tragicamente, è umana, con tutti i punti deboli, i punti di forza e le idiosincrasie insite nella sua condizione. Qualora ti venisse in mente un'idea per un SCP, in linea teorica essa dovrebbe ricadere sotto una, ancor meglio due, o nel migliore dei casi tutte e tre le seguenti categorie:

  • Creepy — definire qualcosa come "Creepy" implica che, nell'oggetto o entità in esame, sia presente qualcosa di intrinsecamente sbagliato. Ciò che è Creepy instilla insicurezza, repulsione e paura primordiale, ovvero la sensazione quasi innata che nell'oggetto o nella situazione ci sia decisamente qualcosa che non vada, senza riuscire a definirne con immediatezza il come ed il perché. Molto spesso, ciò potrebbe riguardare l'oggetto specifico di una fobia (ad esempio dei ragni, o di affogare) ma, se fosse, ci si ponga la domanda: "si tratta di una fobia diffusa?"; poiché, in questo senso, più si riesce a cogliere nel segno con la propria trovata, maggiori saranno le probabilità che ciò che si scrive susciti una forte reazione emotiva nei lettori.
  • Misterioso — Stiamo trattando di qualcosa di improprio o inspiegabile? Si definiscono Misteriosi quegli oggetti o esseri che, pur essendo ordinari sotto ogni altro punto di vista, la logica vorrebbe che non dovrebbero poter esistere là dove si trovano, o fare ciò che fanno. Sono oggetti che non devono per forza essere spaventosi, ma piuttosto che stuzzichino la nostra curiosità e ci facciano venire voglia di indagare su come funzionino, o da dove provengano.
  • Pericoloso — Un oggetto/entità descrivibile come Pericoloso può essere qualcosa di complicato da maneggiare o contenere, o essere semplicemente qualcosa che è in grado di recare danni ingenti. Il pericolo può insorgere dal rischio di ferite o morte, per spingersi fino al body horror o violazioni mentali. Questo è forse l'aspetto più semplice da inserire in un SCP e, al contempo, è il meno interessante: come mi capita di dire spesso, gli sbudellamenti su vasta scala sono dozzinali. Se il tuo SCP fa leva soltanto sulle sue potenzialità distruttive, si consideri la probabilità che esso possa non venire accolto calorosamente da critici e lettori.

Ricordiamoci che la Fondazione SCP mette in atto il contenimento di oggetti che rappresentano un pericolo per l'umanità intera, ossia che costituiscono una minaccia esistenziale diretta, oppure perché essi mettono a repentaglio le direttive di segretezza della Fondazione con la loro mera esistenza.

Fallo semplice!

Uno degli errori ricorrenti commessi dai nuovi autori è quello di mettere troppa carne al fuoco nelle idee che sviluppano, in un tentativo di emulare la natura profonda ed invitante alla riflessione caratteristica degli SCP più brillanti. Quando mi imbatto in una bozza piena di divagazioni, una delle prime domande che pongo è: "Potresti descrivere il tuo articolo in due frasi concise?". Nella maggior parte dei casi, se non sembra possibile svolgere questo esercizio di sintesi, si dovrebbe considerare di operare dei tagli sulla bozza; in alternativa, prendendo un'idea ancora grezza che ci è venuta in mente, si può renderla più concisa e pensare di costruirci attorno l'articolo, usandola quindi come un'impalcatura da cui partire.

Qualche esempio di sintesi:

  • SCP-173 è una statua di cemento che si muove quando non la si guarda. Emette strani rumori e uccide la gente spezzandole il collo.
  • SCP-231 è una fanciulla gravida di un orrore cosmico. Quest'ultimo distruggerà il mondo se non sottoponiamo la fanciulla a violenze terrificanti.
  • SCP-882 è un enorme dispositivo ad orologeria che suscita nella gente una compulsione a gettarvi dentro altri componenti metallici.

Rispettare il Formato

Il filo conduttore cruciale e unificante della Fondazione SCP è l'impiego del tono clinico-scientifico all'interno della narrazione descrittiva di oggetti inspiegabili o spaventosi. Spesse volte mi è capitato di incontrare nuove bozze che sfoggiavano un lessico troppo colloquiale, sensazionalistico o, in ogni caso, non conforme al tema comune prima menzionato.

Procedure Speciali di Contenimento

Il capitolo delle Procedure assolve a due propositi. In primo luogo, spiega rapidamente attraverso quali metodi si contiene l'oggetto; in secondo luogo, serve da introduzione e dà occasione di catturare l'attenzione dei lettori. Un buon capitolo delle procedure imposta il ritmo e il tono per un oggetto pericoloso o spaventoso, innescando nel tuo lettore il desiderio e la volontà di saperne di più.

Come nota importante, vi invitiamo con cortesia ad evitare di inserire voi stessi negli articoli, o comunque il proprio alter-ego autoriale; ad astenersi dal delineare Procedure Speciali di Contenimento sul genere di: "SCP-XXX è conservato nel mio armadietto / ufficio / scrivania", o "Dovete chiedere a me personalmente il permesso per fare xyz con SCP-XXX". Anche se le vostre intenzioni possono essere altre, ciò viene recepito come una forzatura, o un'auto-celebrazione spicciola del proprio alter-ego autoriale: vi posso garantire che molti tra i membri più navigati della community valuterebbero il lavoro in modo negativo già solo su queste basi.

Descrizione

Pur essendoci molti modi possibili per redigere il capitolo della Descrizione del nostro SCP, si può individuare una varietà più ristretta di impostazioni di scrittura tra quelle usate più di frequente, le quali possono fungere da buoni punti di partenza per il tuo primo articolo. Gli elementi chiave indispensabili del capitolo della Descrizione sono i seguenti:

  1. Descrizione fisica — Nel primo paragrafo proviamo ad illustrare, con una breve premessa, cosa sia l'oggetto o a cosa assomigli. Se fosse accaduto qualcosa di terribile e qualche membro del personale dovesse occuparsi dell'SCP senza sapere prima con cosa ha a che fare, si rivela vitale sapere come identificare l'oggetto in modo rapido, semplice ed efficace. Tentiamo, inoltre, di non strafare in questa sezione: non è necessario descrivere l'oggetto nei suoi più minuscoli dettagli; ci si assicuri, comunque, di aver incluso quelle caratteristiche — forma, colore, etc. — che non sarebbero altrimenti intuibili o ovvie.
  2. Proprietà Anomale — dopo aver stabilito come poter identificare l'oggetto, decidiamo che cosa presenti di così anormale da rendere necessario l'intervento della Fondazione. Si tenti, restando obiettivi, di indicare quali sono i modi per attivare le proprietà anomale dell'oggetto. Si eviti di utilizzare descrizioni emotive o soggettive, ad esempio usando i termini "buono", "cattivo", "spaventoso"; ci si astenga inoltre dall'impiegare un lessico ricco di metafore o forbito.
  3. Provenienza — Tecnicamente parlando, questa sezione può essere facoltativa. Molti articoli tra i più apprezzati non accennano minimamente a come l'oggetto sia stato trovato o contenuto. In particolar modo, facciamo sì di risparmiarci i cliché triti e ritriti dell'oggetto "abbandonato e trovato davanti alla soglia di xyz" o "scoperto nell'attico dell'Agente / Ricercatore / Dottor Tizio Caio" o "ripescato in un armadietto del Sito xyz". In ogni caso, se si ritiene che il fatto di sapere come l'oggetto sia stato ritrovato giochi un ruolo importante nell'economia dell'articolo, a quel punto si spieghi in che maniera l'oggetto è finito sotto i riflettori della Fondazione. È stato scoperto perché si è attivato e ha causato vittime civili? C'è stato qualche incidente inconsueto degno di nota? Come è stato contenuto inizialmente, e quali e quanti danni ha già causato in passato?
  4. Stato Attuale — Concludiamo in grande stile dando un riepilogo della condizione attuale dell'SCP. Sebbene anche questa tecnicamente sia facoltativa, aggiunge all'articolo un tocco di profondità in più — ci dice se l'oggetto, ad ora, sia o meno contenuto in modo sicuro, o se sia altamente imprevedibile; se siano richiesti ulteriori studi, o che cosa intendiamo farci nell'immediato futuro.

Questo è quello che chiamo formato 1-2-3-4 standard. A volte, quando la sezione delle Proprietà Anomale si allunga eccessivamente, possiamo optare per il formato 1-2-3-4 per rendere l'articolo più scorrevole; ad ogni modo, decidete voi per il meglio e non abbiate paura di deviare dalla struttura consueta, se credete che in questo modo l'articolo possa funzionare meglio!

Log degli Esperimenti

I Log degli Esperimenti o quelli degli Incidenti sono un modo consueto di inserire altri dettagli in un articolo che può apparire spoglio, però abbiate la cortesia di usarli con parsimonia. Tante volte un articolo che si reggerebbe benissimo in piedi può finire per ricevere un feedback negativo, nella fattispecie di: "Tutti questi test sono proprio necessari? È uno spreco ingiustificato di risorse".

Oltretutto, si riscontra spesso un fraintendimento della funzione dei Log degli Esperimenti, a causa della smodata popolarità degli "SCP-crealo anche tu!", come in SCP-914. L'aggiunta di un template — ovvero di una sezione di "ecco come fare a scrivere anche tu la tua voce nel log degli esperimenti" — è rozzamente superflua nella stragrande maggioranza degli articoli. Per di più, a questo punto della storia della Fondazione, i log scritti in collaborazione come ad esempio quelli di SCP-914, SCP-261 e SCP-294 sono qualcosa di enormemente trito e ritrito.

Aggiunte Spiritose

Queste qui sono la cosa che mi irrita di più al mondo, e sortiscono lo stesso effetto su altri membri veterani, autori ed editori. Gli articoli che si concludono con una nota finale sulle corde di: "Ogni ulteriore uso non autorizzato di SCP-XXX per mettere in atto scherzi verrà punito con la degradazione alla Classe D / esecuzione / dura punizione" smontano, infrangono, distruggono in modo orribile il tono e l'atmosfera. La prevalenza di questi addenda negli articoli più datati mina seriamente alla serietà del lavoro della Fondazione, implicando che i ricercatori siano una massa di idioti burloni. Questo è un altro errore ricorrente che quasi sempre, da solo, basterà a garantire un downvote all'articolo.

Ciò non significa che l'umorismo sia in ogni caso mal visto: specialmente nel contesto della Fondazione, l'ironia può essere un utile strumento per evidenziare come la deviazione dalle procedure possa avere conseguenze severe e spesse volte fatali. Infilare una nota spiritosa finale nell'articolo è comunque una pratica universalmente vituperata.

Consigli utili

Queste sono altre piccole cose varie ed eventuali che potrebbero tornare utili.

La scrittura e l'età dell'autore

Un consiglio molto importante per i membri più giovani: l'età media degli autori che contribuiscono al sito si aggira intorno ai 25 anni. Se siete più giovani di quell'età, sappiate che, anche se non siete laureati, qui ci si aspetta un livello qualitativo di scrittura uguale o superiore alle capacità di una persona nel suo post-laurea. La Fondazione SCP mette in atto uno sforzo collettivo teso a presentare una raccolta di articoli brevi, caratterizzati da uniformità di tono e di impostazione. Se si difettasse dell'esperienza letteraria per individuare e conformarsi a questo standard, allora si farà molta fatica a mettere insieme un articolo consono.

Ciò non significa che non si possa in alcun modo fare; infatti, piuttosto in senso contrario rispetto a quanto detto sopra, alcuni degli articoli meglio votati sono stati scritti da autori con meno di diciotto anni. In ogni caso, questi articoli costituiscono un'eccezione alla regola; se si è giovani e/o si frequentano ancora la scuole superiori, non mi stancherò mai di evidenziare quanto sia immensamente utile far uso delle risorse messe a disposizione (sandbox, forum, Discord) per chiedere un feedback, prima di sottoporre la bozza del proprio articolo nella sezione Nuovi Lavori sul forum. Il nostro server Discord è una grande risorsa per la discussione su cosa funziona e cosa no all'interno degli articoli con cui ci piacerebbe contribuire al sito - tentare di bypassare il feedback e proporre un articolo grezzo attirerà rapidamente e quasi sicuramente una grossa quantità di disapprovazioni, volte a smontare l'articolo pezzo per pezzo.

D'altro canto, non tentate di forzare troppo la vostra creatività. Un tipo di vicenda che mi viene raccontata fin troppo spesso è quella di giovani autori che si sentono come se necessitassero di inventarsi qualcosa e riuscire a pubblicarlo. Non può esserci nulla di più lontano dalla realtà: se si stanno incontrando difficoltà a scrivere, significa che si ha bisogno di rilassare la mente e avere pazienza di aspettare che arrivi l'idea giusta.
Al momento della scrittura di questo saggio, sono presenti sul sito oltre 12001 articoli. È un'enorme mole di lavoro di scrittura e sarebbe lapalissiano affermare che tutte le "idee facili" sono già state sviluppate. Serve una quantità di duro lavoro già solo per riuscire a farsi venire in mente un articolo peculiare e convincente, che riesca a risaltare dalla massa di altri articoli già presenti. Se ci si inchioda davanti alla tastiera e ci si costringe a lavorare solo perché la prima idea che abbiamo avuto non si è rivelata all'altezza, non si farà altro che continuare a produrre contenuti mediocri.

Come nota conclusiva, per cortesia: risparmiateci le storie strappalacrime. Non abbiamo proprio bisogno di leggere contributi contenenti i vostri racconti di problemi di salute, violenze domestiche o disabilità mentali. Ciò potrebbe non dipingerci come gente molto simpatica, ma non vuol dire neanche che siamo disposti ad abbassare i nostri standard per accogliere questo genere di contenuti. Scriverne e sottoporle come contributi al sito, comunque, è indubbiamente una maniera molto efficace e rapida per attirarsi le antipatie e alienarsi dal resto della community!

Letture Consigliate

Qui ci sono alcuni articoli, tra cui anche dei miei, che considero utili da aver letto prima di cimentarsi a mettere le proprie idee in forma scritta:

  • SCP-176 — Loop Temporale Osservabile. Questo è un esempio di articolo abbastanza popolare che usa un'impostazione 1-2-4 per la Descrizione, omettendo il paragrafo numero 3, cioè la Provenienza.
  • SCP-269 — Il Bracciale della Dialisi. Questo è un esempio di Elemento SCP leggermente Creepy e moderatamente Pericoloso e Misterioso, che segue il formato 1-2-3-4 per la Descrizione. La sezione riservata alle proprietà anomale è vicina al limite di lunghezza preferibile per un 1-2-3-4, e la descrizione è sufficientemente robusta per tenere in piedi l'articolo anche senza log di esperimenti. Questo è un esempio discreto di un SCP Classe Safe ben accolto dalla community; dipinge inoltre un buon quadro di cosa può accadere se un oggetto di classe Safe non viene gestito nel modo giusto.
  • SCP-556 — Velivolo Pitturato. Questo è un esempio di Descrizione 1-3-2-4, dove il paragrafo della Fonte è stato posizionato prima di quello delle Proprietà Anomale per migliorare la scorrevolezza. Per definire il pericolo permanente posto dal contenimento di questo oggetto si è fatto ricorso agli Addenda, i quali valorizzano l'articolo e evitano di dare l'impressione di un documento scritto di fretta.

Due parole per concludere

Non posso mai raccomandarmi abbastanza sul fatto che, per un aspirante autore, la cosa più utile sia leggere il più possibile. Sì, ci sono tantissimi articoli e racconti sul sito; ma nessuno si aspetta che vi leggiate l'intero sito prima di scrivere qualcosa per contribuire. Più ne avrete letti prima di mettere giù il vostro, più sarà probabile che riusciate a ottenere con precisione il tono della Fondazione. Uno dei modi migliori per trovare qualcosa di buono da leggere è farsi un giro sul server Discord o sul Forum, chiedendo a qualche membro navigato quali siano i suoi SCP preferiti: non solo ti aiuterà a individuare gli articoli con una scrittura di qualità superiore, ma ti coinvolgerà nel processo di analisi di questi articoli e ti porterà a fare conoscenza con i membri della comunità. Sul server Discord c'è un canale dedicato al brainstorming, dove ricevere un feedback (spesso severo, ma onesto) sui vostri lavori in corso d'opera e le bozze. Non essere timido!

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License