Incidente 668-A
voto: +1+x

Incidente: Acquisizione di SCP-668, “Coltello da chef da 13 pollici”

SCP coinvolti: SCP-668

Personale coinvolto: [DATI CANCELLATI]

Data: [REDATTO]

Luogo: [REDATTO]

Descrizione: Il ██-██-████, il dipartimento di polizia cittadino di ███ ████, Precinto numero ██, rispose a dei rapporti di un uomo che attaccava e uccideva gli astanti con un grosso coltello da chef in un centro commerciale. Arrivati sul luogo, gli agenti scoprirono quindici decessi, la maggior parte dei quali era stata ritualmente scuoiata in una maniera descritta dai testimoni come “terrificante”. Gli agenti trovarono il sospettato (un serial killer fuggito di prigione di nome ████████ ███████, d'ora innanzi denominato il "Sospetto”) in una zona d'intrattenimento per bambini, intento a filettare e consumare un bambino di 9 anni. Gli agenti ordinarono al Sospetto di cessare l'attività e desistere dai suoi intenti. Il Sospettato non ottemperò. Gli agenti tentarono quindi di sparare sul Sospettato, ma si ritrovarono incapaci di tirare il grilletto. Gli agenti provarono quindi a ritirarsi, ma si ritrovarono incapaci di farlo dopo che il Sospettato dichiarò le sue intenzioni di “ammazzare fino all'ultimo di voi maiali figli di put██na”. Il Sospetto procedette quindi a [DATI CANCELLATI], finendo con Cynthia Wallis, un Operativo della Fondazione infiltrata come osservatore nel DP██. Nonostante fosse sotto intenso assalto psichico, l'Agente Wallis (uno pseudonimo) fu in grado di attivare il suo transponder d'emergenza posto nella sua cintura mentre ottemperava agli ordini del Sospetto di ███████, allertando così la Fondazione della situazione.

La Squadra Speciale Mobile Pi-1 (“Elegantoni di Città”) arrivò sul luogo del delitto ██ minuti più tardi, travestiti da “Squadra Speciale Antiterrorismo dell'FBI”. Pi-1 brecciò il perimetro alle ████:██:██, nello stesso momento in cui i segni vitali telemetrici dell'Agente Wallis smisero di essere trasmessi. I membri della Squadra Speciale scoprirono il Sospetto in piedi davanti al negozio █████████ al terzo piano del centro commerciale. I corpi degli agenti di polizia furono trovati sospesi dalla ringhiera del terzo piano, scuoiati e con la loro pelle messa a guisa d'ali, le viscere rimosse e pendenti fino al pavimento. Il corpo dell'Agente Wallis fu trovato [DATI RIMOSSI]. Gli Operativi della Fondazione cercarono quindi di terminare il Sospetto, solo per scoprire che anche loro non erano in grado di fare fuoco con le proprie armi. Il Leader del Team █████████ trasmise un'Allerta di Classe 1, Attacco Memetico di Tipo 73 al Comando e ordinò al Team di ritirarsi: questo ordine fallì quando il Sospetto esternò le sue intenzioni di “scoprire che aspetto hanno le vostre budella”, rendendoli incapaci di fuggire. I membri della Squadra Speciale coinvolti furono quindi terminati da remoto tramite micro-esplosivi craniali precedentemente installati come da protocollo in seguito alla compromissione psichica di un agente sul campo.

Gli elementi al Comando autorizzarono quindi un aumento della forza militare fino ad un Grado 2 (Grave Danno Collaterale). Un bombardamento aereo fu tentato, ma fallì quando i piloti non furono in grado di sganciare il proprio carico sull'obiettivo. Fu quindi determinato che il "campo psichico" che impedisce ogni intento ostile verso il Sospetto potesse possedere effettivamente un raggio infinito. Un aumento della forza militare ad un Grado 3 fu considerato, ma rimandato mentre il Dr. Gears suggeriva una strategia alternativa con una possibilità più alta di recuperare l'oggetto intatto.

Ipotizzando che un'intento ostile fosse necessario per far scattare i controlli psichici, il Dr. Gears suggerì l'uso di Personale di Classe D sotto controllo mentale da parte di SCP-061. A degli agenti “sonnambuli” preparati in precedenza ed equipaggiati con impianti auricolari impiantati chirurgicamente che trasmettevano SCP-061 furono dati i seguenti comandi:

  • A D-061-056 fu ordinato di impartire i seguenti comandi al resto del personale tramite controllo radio. A D-061-056 non fu data alcuna spiegazione riguardo la causa di questi comandi, per prevenire l'attivazione delle difese psichiche. Gli Agenti furono in grado di ordinare a D-061-056 di dare i seguenti ordini, suggerendo che le difese psichiche sono in grado di funzionare solo entro un certo numero di iterazioni (ulteriore ricerca è richiesta riguardo questo aspetto).
  • Al personale da D-061-058 fino a 070 (12 membri) fu ordinato di trasportare cariche esplosive a dodici punti predeterminati, aprendo le condutture del gas che trovavano lungo la strada. Gli esplosivi furono detonati in sequenza una volta che D-061-056 dette l'ordine.
  • A D-061-099, che corrispondeva al profilo delle vittime preferite dal Sospetto, fu ordinato di muoversi in un punto predeterminato al centro del centro commerciale per attirare il Sospetto nel miglior posto in modo da garantire sia la morte del Sospetto sia facilitare il rinvenimento dei resti.

Infine, sei membri del personale di Classe D non sotto il controllo di SCP-061 ricevettero gli ordini di catturare il Sospetto. Da questi membri di Classe D non ci si aspettava che riuscissero nel loro intento, ma solo che acquistassero il tempo necessario mentre gli operativi controllati mentalmente svolgevano le proprie missioni.

L'operazione fu un successo: utilizzando diversi membri del personale, nessuno dei quali al corrente del significato delle proprie azioni, nessun membro del personale seppe che le loro azioni erano finalizzate alla terminazione del Sospetto e furono quindi in grado di agire liberamente. I resti del Sospetto furono recuperati dalle macerie da un robot “disinnescatore” e posto in una scatola foderata di SCP-148 prima di essere recuperata dal personale della Fondazione. In seguito alla conferma della cattura, il Comando ordinò agli elementi di Grado 3 (Detonazione Nucleare) di revocare lo stato Ready-5 e dichiarò l'incidente contenuto. Una storia di copertura che incolpava i terroristi fu formulata e disseminata al pubblico.

Seguenti test rigorosamente controllati hanno determinato che l'arma del Sospetto (un coltello da chef da 13 pollici) era l'agente attivo dell'Incidente, emettendo un comando psichico che [DATI CANCELLATI]. I resti del Sospetto saranno mandati al DP██ insieme ad una replica del coltello. L'arma originale deve essere designata come un SCP di Livello Keter (SCP-668) e mandata al Sito 19 per test ulteriori.

Ad oggi, come il Sospetto abbia acquisito SCP-668 è sconosciuto.

Si noti inoltre che la natura ossessiva del modus operandi del Sospetto potrebbe aver contribuito al successo dell'operazione: il Sospetto eseguiva le sue uccisioni in maniera ritualistica, massimizzando l'ammontare di orrore, paura e sofferenza inflitta alle vittime. Per questa ragione, il personale della Fondazione fu in grado di tenerlo contenuto in un area chiusa (il centro commerciale) e formulare un piano d'azione. Se il Sospetto avesse dovuto prendere la decisione di lasciare il centro commerciale e continuare la sua furia omicida altrove, una risposta immediata di Grado 3 con un operatore in doppio cieco sarebbe stato l'unico metodo possibile per contenere l'incidente.


Fonte ufficiale: Incident 668-A

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License