Come Fare Paura Senza Dire Nulla

Introduzione

Inizialmente avevo intenzione di chiamare questo articolo "Le cinque abitudini che rendono blando un'SCP", identificando quelle che pensavo fossero le cinque frasi o abitudini più comuni che rendono i nuovi articoli SCP noiosi o poco interessanti, non sotto l'aspetto concettuale, ma a livello di struttura e scrittura.

Più o meno a metà della stesura della seconda cattiva abitudine, mi sono reso conto che solo una delle abitudini di cui intendevo parlare era davvero insopportabile:

Mostrare il mostro

Se hai mai visto un film horror, saprai che i migliori sono quelli che nascondono più di quanto mostrano. Gli esseri umani temono l'ignoto ed in particolare ciò che non possono vedere. Tuttavia, devono essere presenti scorci, accenni di terrore, i quali fanno si che la mente possa poi riempire i vuoti da sola.

Questo è il problema PIÙ GRANDE con articoli SCP "noiosi" di questi tempi. Nel tentativo di essere "scientifici" e "realistici", mettono il "mostro" sotto i riflettori, disintegrando completamente quella paura di cui abbiamo parlato poco sopra.

In questa guida, intendo identificare i cinque modi più comuni tramite i quali un articolo SCP finisce per "mostrare il mostro" e parlare di come è possibile evitarlo. In tal modo, spero di consentire una più accurata analisi dei nostri articoli e migliorarli, rendendoli più interessanti e magari più piccanti.


Un avvertimento

Se sei uno scrittore di SCP alle prime armi, non leggere questo articolo. Se non hai ancora un articolo SCP pubblicato sulla wiki, vai a scriverne uno. Se non hai una buona padronanza della lingua, lavora prima su quello. Questa è una guida di livello avanzato intesa non per aiutarti a realizzare un buon articolo, ma per migliorare un articolo che potresti aver già scritto o su cui stai lavorando.

In secondo luogo, non mi occuperò assolutamente del "contenuto". Sono fermamente convinto che anche una "cattiva idea" possa essere resa ottima attraverso un'eccellente esecuzione. Tutto ciò che discuterò in questa guida riguarderà solo la struttura e la scrittura.


Cos'è l'elisione?

"Elidere" significa lasciare fuori o omettere. "L'elisione" è quindi un'omissione deliberata di qualcosa.

La Fondazione SCP utilizza l'elisione come uno dei suoi strumenti più comuni, sotto forma di porzioni di testo redatte e/o [DATI CANCELLATI]. Non mi occuperò di questi strumenti. Invece, mi concentrerò su forme più sottili di elisione: l'implicare ciò che non è mai dichiarato esplicitamente.

Esercizio 1

Inizierò chiedendoti di fare qualcosa per me. Apri la mia proposta per SCP-001, che trovi qui. Leggila dall'inizio alla fine.

Ora, torna indietro nell'articolo e conta quante volte vengono utilizzate le seguenti parole:

1. Angelo
2. Eden

Puoi trovare la risposta qui sotto.

Eccone un altro. Leggi SCP-087. Ora leggi i registri. Ora rispondi a questa domanda: cosa fa SCP-087 alle persone che cattura?

Ecco la risposta:

Pensaci un attimo.


Esercizio 2

Apri un articolo SCP su cui stai lavorando. In alternativa, vai alla pagina "creata più di recente" della wiki della Fondazione SCP e scegli uno degli articoli più recenti. Non deve essere il più recente, basta scegliere qualcosa dalla pagina.

Ora leggi l'articolo e verifica l'eventuale presenza delle seguenti frasi:

  • SCP-XXXX è un [OGGETTO O CREATURA] [DESCRIZIONE FISICA.]
  • Quando [CAUSA], [EFFETTO].
      • (anche:) Qualsiasi soggetto umano [AZIONE] sarà [EFFETTO].
  • Quando [AZIONE], [EFFETTO CRESCE PIÙ FORTE] fino a [RISULTATO FINALE].
  • I soggetti umani avranno la convinzione errata che [QUALCOSA DI PARANORMALE].

Ora apri un altro articolo e fai la stessa cosa.

Prova a rifarlo con un terzo.

Una volta terminato questo esercizio, siediti e pensa per un momento. Io l'ho fatto di certo.


Quindi qual è il problema?

Le quattro (o cinque frasi, a seconda di come le raggruppi) che ho elencato nell'esercizio 2 sono gli esempi più ovvi di "mostrare il mostro" negli articoli SCP. Come in un film horror che mostra il suo mostro apertamente, esplicare le proprietà anomale dell'oggetto SCP porta ad una riduzione della paura e del mistero ad una singola frase.

Quel che è peggio è che questo "mostrare il mostro" di solito accade nell'incipit della sezione "descrizione", subito dopo "Procedure speciali di contenimento". Assumendo che "scoprire quale sia l'oggetto e cosa fa" sia il climax dell'articolo, lo scritto in questione raggiunge tale climax all'inizio, e tutto il resto è una discesa verso il basso.

Questa non è una buona cosa. Un buon racconto presenta il suo climax verso la metà o la fine della storia. Un buon autore desidera ottenere un effetto sorpresa nel lettore, che imprima il momento della rivelazione nella sua mente. Tu vuoi che portino con sé quella rivelazione.

Come puoi evitarlo? Beh, un metodo è quello di estendere la sezione Procedure speciali di contenimento: renderla più lunga e più interessante, in modo che il climax venga spostato verso la fine della storia. Oppure puoi rendere il climax della storia qualcosa di diverso dalla rivelazione della natura dell'SCP: qualcosa come un registro delle esplorazioni o un registro degli esperimenti.

Naturalmente, "mostrare il mostro" è un problema inerente i singoli articoli. In un quadro più ampio, queste frasi sono vittime di abuso a tal punto che un lettore del sito finirà per comprendere che queste frasi continuano a comparire più e più volte. Alla fine, questo conferisce un'aria quasi comica al sito, stile "Mad Libs"1. In realtà è così che ho notato per la prima volta questo problema, dopo l'ennesima lettura di un articolo che utilizzava la struttura (QUANDO [CAUSA] [EFFETTO]) per descriverne l'oggetto.


Esercizio 3

Scegli uno degli articoli che hai usato per l'Esercizio 2. Se scegli qualcosa che non hai scritto, sii educato e non informare l'autore che hai usato il suo articolo per questo esercizio. Sì, questo significa che anche se "migliori", non devi farne parola con l'autore. Prima di tutto, è scortese. In secondo luogo, a causa del modo in cui le persone pensano, gli sventurati autori degli articoli più recenti sul sito saranno inondati di Messaggi Privati e commenti recitanti: "HO FATTO L'ESERCIZIO DI CLEF E MIGLIORATO IL TUO ARTICOLO". Se vogliono migliorare il loro articolo, possono fare da soli l'esercizio 3.

Va bene. Ora che hai l'articolo, copialo e incollalo nel Blocco note. Ora esaminalo ed individua una delle 5 frasi mortali di cui all'esercizio 2. Elimina quella frase e rileggi l'articolo.

Ora chiediti questo:

Il resto dell'articolo contiene informazioni sufficienti per consentire al lettore di farsi un'idea concreta di ciò che sta accadendo?

Se la risposta alla prima domanda è "no", allora fatti la seguente domanda:

Posso fare una piccola aggiunta al resto dell'articolo in modo da aggiungere le informazioni mancanti?

Beh, fallo.

Ripeti i passaggi uno e due fino a quando non avrai eliminato tutti gli esempi delle "cinque frasi mortali".

Quindi rileggi la bozza originale dell'articolo (prima dell'esercizio 3) e confrontala con la versione rivista.

Ora pensaci per un momento.


Quando non elidere

Ogni regola ha la sua eccezione. Quindi, quando dovresti infrangere la regola di "non mostrare il mostro"?

Prima di tutto, se non ci sono mostri da mostrare. Ad esempio, sarebbe un po' sciocco se provassimo a elidere il fatto che SCP-294 è una macchina da caffè che può darti tutto quello che desideri. Dopotutto, non c'è nulla di misterioso nella sua natura. Come riesce a farlo, forse. In ogni caso, l'oggetto dell'articolo non è la natura misteriosa o spaventosa di SCP-294, è il registro degli esperimenti ed il viaggio dei ricercatori che ne esplorano il potenziale. SCP-093 è un altro esempio: lo scrittore in questo caso afferma chiaramente cosa SCP-093 sia, al fine di poter passare alla parte più succosa dell'articolo: i registri dell'esplorazione.

Ecco un altro esempio: [Il mio articolo fa uso un trucco di scrittura intelligente per stimolare l'interesse del lettore nella sezione inerente le Procedure Speciali di Contenimento: rivela rapidamente la natura dell'oggetto nella sezione descrittiva prima di alzare rapidamente l'asticella. Ora che il lettore capisce cosa sono, il resto dell'articolo è focalizzato sull'aumentare la posta in gioco molto lentamente fino all'ultima frase, il che chiude tutto spezzando il "meta" dell'articolo ed entrando in quello dell'universo della Fondazione SCP.

Io (Clef, non SCP-426), sono dell'idea che ogniuna delle Cinque Frasi Mortali sia da evitarsi sempre quando possibile. Poichè sia la struttura che le parole usate sono così comuni, è evidente che sorgano dei problemi se questi abusi continuano senza freno. È particolarmente dannoso per l'articolo se due o più delle cinque frasi mortali viengono usate in successione. L'effetto può essere quasi comico.


Conclusione

Beh, mi sembra di aver detto tutto ciò che avevo da dire in merito. Sentiti libero di discutere questo articolo sui forum o nei commenti. Spero che questo articolo possa darti un'idea di quello che ritengo essere un problema comune nei nuovi articoli SCP e che possa aiutarti a migliorare la tua abilità scrittoria.

-Clef

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License