Caligula-563
voto: +13+x


REGIO ISTITVTO
DELLE ITALICHE
A N O M A L I Æ

Numero Documento: 563 e 563-efe
Classe d'Anomalia: Traianus Caligula

Si riporta in questo documento l’esistenza ed il contenimento dell’anomalia numero 563.
Essa è stata rinvenuta in data 19 Giugno dell’anno 1937 per le strade di Asmara. È stata segnalata alla polizia coloniale, che l’ha recuperata e portata da un veterinario della zona. Viste le sue caratteristiche ed il responso del veterinario, il quale afferma di non aver mai visto nulla di simile prima di allora, il RIDIA si è mobilitato ed ha condotto l’anomalia nel sito “Enea” di Massaua

L’anomalia è un limiere1, la cui età si aggira tra i 5 e i 7 anni. La caratteristica che lo ha portato all'attenzione dei ricercatori è la presenza su buona parte del corpo di una sostanza sottocutanea che, similmente a del pus, esce dalla sua cute. La medesima sostanza viene spesso espulsa per via orale, inducendo uno stato di sofferenza nell’animale a causa della grande quantità di liquidi persi e per i piccoli grumi che compongono la sostanza stessa. A causa di esse, alla creatura è pregiudicata una corretta deambulazione; le escrescenze più grosse sono localizzate, rispettivamente: nella parte superiore del capo, sul dorso e sulla zampa posteriore sinistra. Vista l’approvazione, concessa dal Direttore Eritreo del RIDIA, alla richiesta del dottor Di Marco di effettuare un'analisi chimica sulla sostanza che l’animale secerne, è stato deciso di trasferire l'entità al nostro sito Milanese (sito Cadorna), insieme alle anomalie ███ e ███.

All'arrivo al sito, il dottor Francesco Banfi è stato incaricato di portare avanti lo studio sull'anomalia, numerata 563, sperando di ricavarne dati utili.
Inserito in un'apposita cella, 563 ha mostrato fin da subito un comportamento passivo e quella che pare essere una forma di depressione. Non ha mai tentato di interagire in maniera significativa con i ricercatori mostrando invece segni di sofferenza, probabilmente a causa delle difficoltà motorie provocate dai rigonfiamenti sottocutanei. Il dottor Banfi ha deciso quindi di provare un'operazione di estrazione del rigonfiamento sulla zampa posteriore di 563. L'operazione è stata un successo e ha rivelato grandi quantità di materiale anomalo compresso tra il muscolo e la cute di 563. Questo materiale è denso, inodore e di colore giallo acceso; presenta piccoli grumi simili a sferette che si sfaldano facilmente.
Numero 563 si è rivelato più collaborativo e socievole dopo l'operazione, il che ha semplificato il suo contenimento nella struttura.
Una parte del materiale estratto è stato preservato in refrigeratori, mentre il restante è stato testato nell'arco di varie settimane.

Il Dottor Banfi ha scoperto che, se il materiale viene ingerito da un uomo, provoca una tale accelerazione del battito cardiaco da portare i vasi sanguigni a scoppiare ed il cuore a cedere. I primi test sono stati compiuti su ergastolani del carcere di San Vittore, accusati di aver tradito il Partito Fascista e la Nazione.

Da questo momento in poi, il dottor Banfi ha lavorato giorno e notte, per poter rendere in forma di gas il materiale espulso da 563, ma, per il momento, nulla pare funzionare. Il progetto "Minosse", approvato unanimemente dal Direttore e dal Vicedirettore del sito Cadorna è stato fatto partire; il suo obiettivo è di sviluppare un gas letale, utile ad uccidere velocemente il nemico.

ADDENDUM 14 Aprile 1940
In seguito allo scoppio della guerra, i fondi all'istituto sono stati abbassati considerevolmente; il capo dell'esercito italiano, Rodolfo Graziani, ha visionato le anomalie da noi in possesso, e ha deciso di non dare priorità al progetto Minosse. Il dottor Banfi è stato incaricato di lavorare ad un nuovo progetto bellico ed il progetto Minosse è stato temporaneamente sospeso.
-Direttore G. Lucrezi

ADDENDUM 5 Maggio 1942
L'incolumità dell'anomalia è in discussione; le formazioni anomale sulla zampa sono ricresciute e pare che ne stiano crescendo altre. Si richiede una nuova operazione per l'eliminazione delle escrescenze.
-Dott. Luisi
Richiesta accolta: il Direttore del sito ha dato il via libera per l'operazione.

L'operazione è stata un successo. L'anomalia ha perso le sue escrescenze più grandi; per evitare la perdita di produzione di materiale per il progetto Minosse, è stato mantenuto il tumore sulla zampa posteriore, essendo quello di minor dimensioni.
Tutto il materiale è stato immagazzinato e congelato.
-Dottor A. Banfi

ADDENDUM 12 Dicembre 1942
Il progetto Minosse non sta procedendo, il materiale rilasciato dall'anomalia 563 non evapora, e ogni tentativo di portarlo in stato di gas si è rivelato essere un buco nell'acqua. A causa di altri tagli sui nostri fondi, che verranno spesi per pagare le armi ai nostri uomini, il progetto Minosse è stato definitivamente cancellato per ordine del direttore del sito Cadorna. Il livello di priorità dell'anomalia numero 563 è stato abbassato al minimo; pertanto va spostato nelle celle di contenimento superiori.
Che Dio sia con il Re
-Vicedirettore S. Grimaldi

ADDENDUM 14 Agosto 1943
Il dottor Levantini, dopo il suo assegnamento allo studio di bassa priorità su numero 563 ha fatto una scoperta straordinaria. La sostanza anomala conservata nei refrigeratori del sito Cadorna dal dottor Banfi all'arrivo dell'anomalia ha cambiato colore e forma: il materiale viscoso, di cui è principalmente composta la sostanza, si è seccato e fuso ai grumi, creando quelle che paiono essere delle piccole pillole gialle e trasparenti. Il fatto più incredibile è che se scongelate, queste rimangono nel loro stato solido, senza sciogliersi. Pare che avessero bisogno di un periodo prolungato in un ambiente freddo per entrare in questo stato. Domani vi sarà il test delle pillole su un prigioniero, fornito dalla Wermacht.
-Vicedirettore S. Grimaldi

ADDENDUM 15 Agosto 1943
Le pillole sono state somministrate per via orale ad un uomo di 40 anni di età, di razza ebrea. L'effetto è stato simile a quello degli ultimi test sull’anomalia, ma a differenza dei precedenti, qui il soggetto testato non è morto nel giro di qualche minuto, ma è durato diverse ore, durante le quali l'uomo ha vissuto un incredibile aumento delle sue capacità fisiche. Il test si è concluso 15 ore dopo con la morte del soggetto del test. È stata inviata una richiesta da parte del dottor Levantini per aggiornare il progetto Minosse e ricominciare lo studio sull’anomalia numero 563.
Potrebbe essere la chiave per risollevare il destino della nostra sfortunata Nazione, e dimostrare il nostro valore all'alleato tedesco.
Che Dio sia col Duce
-Dott. G. Levantini

ADDENDUM 18 Agosto 1943
Si comunica che durante il bombardamento di Milano, nella notte del 16 Agosto, il sito Cadorna è stato gravemente danneggiato. Le anomalie contenute nei piani superiori sono state presumibilmente eliminate, mentre nei piani inferiori vi è stata una breccia di contenimento di un'anomalia di classe Caesar. Tra le anomalie eliminate nel bombardamento vi era numero 563, che è stato ritrovato morto questa mattina; i campioni di materiale prelevati dall'animale sono ancora refrigerati nei piani sotterranei, ma la zona è attualmente bloccata a causa della breccia.
La zona inferiore del sito è completamente isolata; non vi sono piani di recupero delle anomalie al suo interno.
Il personale del sito Cadorna sopravvissuto è ora incaricato di collaborare con la divisione militare per eliminare le anomalie bloccate nel sito.
Si riporta inoltre che da adesso in poi, secondo la regolamentazione della DSA numero 391 del 1877, la designazione 563 deve essere utilizzata per indicare il materiale anomalo prodotto dalla ex anomalia 563, ora denominata 563-EFE2.
Il progetto Minosse è stato congelato sino a nuovo ordine.
-Neo Direttore S. Grimaldi

timbro-archivi-cfo-sbiadito




Nota del: 27 Ottobre 1943

I morti sono troppi. Il sotterraneo del Cadorna pullula degli esseri più terribili che l'umanità abbia mai visto. Ogni uomo che vi entra dentro va incontro a tre possibili destini, o muore, o rimane bloccato dalle macerie, o ne esce impazzito. Le perdite di personale sono insostenibili, ogni tentativo di ricontenimento è impossibile. I nostri veterani sono al fronte, e io ho dovuto mandare giovani reclute al loro tragico destino. Ho visto i giovani figli di questo paese disgraziato, che hanno perso le loro famiglie in questa maledetta guerra, entrare nelle porte di Lucifero, le stesse porte che il sommo poeta ha varcato, le medesime porte che hanno visto i miei colleghi entrare. Non posso più andare avanti, è finita. Non mi importa più di questo maledettissimo lavoro, non mi importa più di questo stupido documento e di questo stupido paese. Rivoglio la mia famiglia, ma nessuno me la darà, come io non posso mettere a posto i peccati che ho commesso.
Questo sarà il mio ultimo scritto. Domani raggiungerò quei giovani, li seguirò all'inferno.

-Quel dannato che veniva chiamato Sandro Grimaldi




Nota del: 2 Novembre 1943

Si comunica che in seguito alla scomparsa del direttore Grimaldi e all'assenza di personale del sito idoneo a prenderne il posto, è stato nominato nuovo direttore il capitano Valdero della divisione militare di stanza a Milano.
Da oggi i membri del personale del sito Cadorna dovranno rispondere a lui.




Nota del: 12 Novembre 1943

Si comunica che i piani inferiori del sito Cadorna sono stati considerati completamente inagibili, ragion per cui il direttore Valdero, dopo una riunione con i nuovi direttori militari dei siti, ha deciso di dare il via libera ad un'offensiva atta a liberare il piano di contenimento A del sito. I piani B, C e D verranno bloccati fino alla fine dell'attuale conflitto. I lavori dopo l'operazione riprenderanno, e il personale rimanente avrà il compito di procedere col contenimento delle anomalie di classe Traianus.

Esito: Successo
I dettagli sullo svolgimento dell'operazione sono disponibili unicamente al Direttore.




Nota del: 23 Aprile 1945

Milano non sicura
Ordine di Trasferimento immediato anomalie e documentazione in Germania
Possibili infiltrati alleati nelle nostre file
Eliminazione insieme a SS di anomalie non trasportabili
Si raccomanda massima attenzione
Viva il Duce




Nota del: 25 Aprile 1945

Milano persa
Decisione del capitano Valdero di spostare la documentazione nel sito Serenissima in Veneto. Decisione autonoma Valdero




Nota del: 26 Aprile 1945

Comando passa a direttore sito Serenissima
Nessuna comunicazione da comando tedesco




Nota del: 28 Aprile 1945

Nota del 28 Aprile 1945
Morale molto basso
Notizie della morte del Duce
Continuiamo il nostro compito



logo%20cfo%20archivi%20bianco

⎰ SUL PROGETTO "DRR563CAEFE" ⎱


ADDENDUM: L'anomalia documentata dal qui presente documento è stata recuperata dalle rovine dell'ormai distrutto sito Cadorna.
Si ricorda, a tutti coloro che sono abilitati, il sacrificio dei camerati

  • Giovanni Falchi
  • Agnello Barsanti
  • Orfeo Richetti
  • Rocco Magri
  • Luciano Del Rosario

Vecchio squadrone di recupero "Macchia".

Questo documento, e le note ad esso allegate, sono legate a progetti ad ▦ Alta priorità; ragion per cui ogni trasgressione della segretezza verrà punita severamente.



SI DÀ ORDINE DI SECRETO

^--
==//==

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License