Buongiorno, Signor Presidente
voto: +5+x
blank.png

16/02/2019

Un giorno dopo la cerimonia di insediamento presidenziale, il collo gli fa ancora male quando il presidente respira per la prima volta l'aria del suo ufficio come nuovo presidente del Brasile, il déjà vu non rovina il momento, giura che avrebbe chiuso la porta quando avrebbe sentito una mano sulla spalla.

"Salve, Signor Presidente.''

Si guarda alle spalle, una voce maschile con un accento carico, l'immagine che vede è quella di un uomo, giovane, intorno ai vent'anni..

''E tu chi sei?! Come hai fatto a entrare?!'' Esclama il presidente, la mano butta via lo stuzzicadenti, prima ancora di estrarre la pistola, il giovane alza le mani in aria all'altezza delle spalle.

"Non si preoccupi, signore, non sono qui per farle del male, e non faccia scherzi, non abbiamo problemi ad avere il generale al governo.''

Il giovane cammina verso la poltrona presidenziale e si siede, il presidente sta in piedi con la pistola puntata.

"Te ne offrirei una, ma hai ancora dei problemi con… lo sai.''

Dice il ragazzo tenendo in mano una lattina di birra.

”Sono il rappresentante di una Fondazione in Brasile, il governo ha collaborato con noi, vorrei discutere con voi di alcune rapide questioni.''

Il presidente abbassa l’arma lentamente mentre parla.

''Se vuoi parlare con me, prendi un appuntamento, ho un sacco di cose da fare, ora esci dalla mia stanza, per cortesia.''

”Senta, ci abbiamo provato ieri, per favore cooperate, sedetevi, l'argomento è serio, ed è più importante di quanto possiate immaginare.''

Il presidente è riluttante, tuttavia si siede.

”Sono un Supervisore di Classe 4, o CL5 per fare prima, sono CL5-12, il più giovane e il primo nordestatore del consiglio, sono il rappresentante del consiglio CL5 e sono responsabile dell'adempimento dell'accordo che abbiamo fatto con João Figueredo nel 1985, e che è durato da allora.''

“Che accordo è?''

"Lasci che lo dica in primo luogo, così non si perderà come l'ultima volta.''

''C'è una Fondazione, essa, a tutti gli effetti, per il grande pubblico, per i miliardari, per i dittatori isolazionisti e i generali a quattro stelle, non esiste, siamo un'ombra che incombe sul mondo, non c'è un luogo lontano, non ci sono porte chiuse per noi, tranne quelle che chiudiamo, questa Fondazione ha tre scopi.''

”Mettere in Sicurezza l’umanità contro se stessa e contro altre forze.''

”Contenere anomalie che non sono spiegabili alla scienza.''

''Proteggere questo mondo da forze che sono oltre la nostra comprensione.''

Il presidente solleva un sorriso di incredulità, lentamente eroso dallo sguardo del ragazzo.

”Questa Fondazione ha diverse Branche in tutto il mondo, e c'è la Branca che opera nelle nostre terre di Tupiniquins.''

''Una Branca Brasiliana?'' Domandò l’eletto.

”Una Branca Lusofona, operiamo in tutti i paesi dove si parla portoghese, Brasile, Portogallo, Angola, Mozambico e così via.''

“Quindi, mi stai dicendo che siete un’organizzazione sovrannazionale di acchiappa-fantasmi?''

''Fantasmi? Ahahah, signor presidente, abbiamo cose che non spaventerebbero solamente i bambini, ma che traumatizzerebbero persino i mostri sotto i loro letti, abbiamo malattie che potrebbero far estinguere tutta la vita sulla Terra in uno o due mesi conservate nel cuore dell’Amazzonia, dove si trova uno dei nostri Siti principali, pensi che l’uomo del sacco sia una leggenda? Ce l’abbiamo contenuto, la Mula Sem Cabeça? anche, oltre che un frigorifero che prevede il futuro, una bestia capace di cambiare forma a suo piacimento, un coltello che ti fa auto mutilare e finisce per mutilare tutti quelli che ti circondano, una lente d’ingrandimento che può ricreare qualsiasi cosa, la lista è enorme.''

“Sono in politica per molto, molto tempo, e non ho mai, mai sentito parlare di una cosa del genere, potrai anche avere una storia avvincente, ma che ne dici di mostrarmi qualche…''

''Prova? Te ne do una.''

Il giovane riproduce il video che mostra SCP-111-PT-β01 in combattimento con i membri della SMM-Ψ-10 ''Occhi Argentati''.

Il video di un drone che mostra SCP-050-PT che viene distrutto da esso, i video di Istanze di SCP-010-PT-2, di funzionari di Classe D che vengono massacrati e così via.

"Mio Dio…''

"Questo è quello che dobbiamo fare ogni giorno, quello che dobbiamo affrontare, quello da cui vi proteggiamo.''

"Quante cose ci sono?”

”Avrete accesso a questa documentazione e ad altre informazioni quando riceverete le vostre credenziali.''

"Non mi hai detto un dettaglio importante.''

''Quale?''

''Quanto costate al popolo brasiliano?''

'"Tutti i paesi alleati inviano circa, mezzo trilione all'anno in totale e circa il 50% di tutti i condannati per crimini efferati almeno, il Brasile paga 200 miliardi all'anno in totale, la divisione è fatta annualmente, quest'anno siamo riusciti a salvare 50 miliardi al Brasile, quindi quello che dovrete contribuire quest'anno è molto meno.''

“Per quanto riguarda i barboni, potete prenderli tutti se volete, ma 200 miliardi?! Sai quanti problemi ci sarebbero da risolvere se quei soldi non uscissero dalle casse pubbliche?”

”Sai in quanti modi differenti potrebbe finire il mondo se non pagaste? Sapete quanto costa al mese lasciarvi calmi a dormire nelle vostre case tranquilli, sapendo che si sveglieranno domani?''

Il presidente si ammutolisce.

''Non posso, semplicemente non posso permettermi di pagare 200 miliardi, prelevare dalle casse pubbliche per…''

”Avete già questo denaro, questo denaro sta già fluendo verso la Branca, c'è già un intero schema per riciclare questo denaro e la sua scomparsa, o pensate che la burocrazia draconiana brasiliana sia inutile?''

"Se posso avvertire l'esercito, potremmo avere meno costi in questioni militari, posso far notare alcuni miei colleghi, potrebbero aiutare l'amministra—"

"A tutti gli effetti, per tutti i militari, per tutti quelli che non contiamo, non esistiamo, non sei uno di noi, e come tale non hai il diritto di respirare male della Fondazione per chiunque non sia il tuo vizio, nessuno. Inoltre, lei non ha alcun potere su di noi, potrebbe pagare, potrebbe mandare migliaia di prigionieri, ma non ciò cambierà una virgola di qualsiasi cosa relativa al nostro modo di lavorare.''

A questo punto, il presidente si alza bruscamente e da un pugno al tavolo.

"Come rappresentante del popolo brasiliano, non posso permettere che un'organizzazione sovranazionale si prenda più di 200 miliardi e…"

La siringa gli penetra il collo, subito dopo cade a terra svenuto.

”Soggetto molto difficile.''

17/02/2019

Due giorni dopo la cerimonia di insediamento presidenziale, il collo gli fa ancora male quando il presidente respira per la prima volta l'aria del suo ufficio come nuovo presidente del Brasile…

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License